I pipistrelli mangiano migliaia di zanzare ogni notte

cross grey small I pipistrelli mangiano migliaia di zanzare ogni notteQuesto articolo è stato pubblicato 8 anni 28 giorni giorni fa quindi alcune informazioni potrebbero non essere più valide. Fai una ricerca nel sito per trovare contenuti più aggiornati sullo stesso tema.

Grazie agli Amici di Castiglione ho scoperto che i pipistrelli mangiano migliaia di zanzare ogni notte. Questa specie, in via di estinzione, potrebbe rappresentare una delle soluzioni che integrate potrebbero limitare il diffondersi della zanzara tigre in città.

In rete c’è anche chi spiega come costruire una casa per pipistrelli, molto simile a quella che si vede di solito per gli uccelli.


82 commenti to “I pipistrelli mangiano migliaia di zanzare ogni notte”

  1. lisetta.martini scrive:

    molto positivo; i comuni dovrebbero attivarsi per diminuire la lotta chimica contro la zanzara tigre la pregherei di fornirmi istruzione sull’adozione di coppie di pipistrelli e provvederò alla divulgazione. Lisetta Martini

    • Batboxforthewin scrive:

      E che muovano il culo allora i comuni, se ne hanno davvero la volontà, o magari preferiscono continuare a usare pesticidi, tanto la merda e le malattie se le tengono lontane dai burocratici.
      Spargete la notizia, secondo voi è normale che ci siano così tante zanzare nelle stagioni calde? No. Infatti se andassimo a 2000 anni fa scommetto che ne troveremmo 1/10 di quelle che ci sono oggi, perchè hanno distrutto l’habitat, e ciò che succede non è normale perchè non ha a che fare con la natura.
      Con un paio di pipistrelli per kilometro quadro si potrebbero debellare 1/3 delle zanzare attualmente presenti, eventuali ulteriori prevenzioni e diminuzioni di focolai di riproduzioni le ridurebbero ulteriormente fino a farle tornare solo un classico fastidio estivo delle zone acquatich.
      Quindi fate girare l’informazione per favore ed attivatevi, più persone prendono coscienza meglio è.
      Il batman personale è sempre qualcosa di utile.

    • ho un piccolo pipistrello che questa mattina ho trovato in casa mia perche abito al sesto piano e stavano le finestre aperte cosa devo fare? perche non vola!!

      • Gabriella scrive:

        Io e dall’anno scorso che un pipistrello viene a dormire sul soffitto del mio balcone, mi sono fatta fare dal falegname la casetta, l’ho posizionata dove lui si aggrappa, ma per 2 sere ha cambiato posto si e messo all’altro angolo del balcone, allora ho spostato la casetta di fronte a dove si metteva lui, stò a vedere cosa fà,mi ci sono abituata e mi fa pure compagnia, ah! io abito a Roma.

      • Antonio scrive:

        simone, mi chiamo antonio e abito a caserta,io sto appunto cercando dei pipistrelli x inserirli nel mio giardino,potresti spedirmi il pipistrello in questione?.

        saluti e buona pasqua

        • Cristina scrive:

          I Pipistrelli non si possono acquistare nè tenere, se raccolti perchè in difficoltà vanno consegnati alla Guardia Forestale o ai Centri di Recupero o alle associazioni come Lipu o WWF che gestiscono Centri di Recupero. Chi trattiene un pipistrello incorre nel reato di detenzione illecita di fauna selvatica, legge 157/92

          • Esatto!

            Si possono solo creare le condizioni perché da soli scelgano di avvicinarsi e stabilizzarsi (ad esempio nelle bat box) ma non si possono acquistare. Tantomeno spedire!

  2. Giulio Guerrini scrive:

    abito a Firenze in una zona che pullula di zanzare tigre, dove posso comprare dei pipistrelli con relativa casetta ? l’idea mi affascina, son 50anni che non vedo più volare un pipistrello

    Grazie

    • renato scrive:

      Ciao Giulio anch’io ho lo stesso tuo problema in quanto vivo in campagna e avrei la possibilità di mangiare all’aperto ma è impossibile.Se riesci a sapere dove acquistare i pipistrelli mi puoi informare? Grazie

      • Cristina scrive:

        I Pipistrelli non si possono acquistare nè tenere, se raccolti perchè in difficoltà vanno consegnati alla Guardia Forestale o ai Centri di Recupero o alle associazioni come Lipu o WWF che gestiscono Centri di Recupero. Chi trattiene un pipistrello incorre nel reato di detenzione illecita di fauna selvatica, legge 157/92

  3. Non credo che i pipistrelli si possano comprare. Si possono però comprare le casette, metterle alla giusta altezza e sperare che vadano a fare la casa.

    Venendo a mancare l’habitat naturale la probabilità che utilizzino una casetta in un ambiente silenzioso ed a loro congeniale è abbastanza alta.

    Se ti interessa mi informo meglio sulle regole per montare al meglio la casetta, e poi le pubblico.

  4. Vi rigiro parte di un messaggio inviatomi da un chitterologo:

    Nella realtà conservazionistica ci sono già state numerose
    esperienze che hanno provato un positivo incremento
    di questi animali laddove aumentano i possibili rifugi, fossero anche piccole cassette-rifugio ( che di solito vengono appese ad almeno 5 metri di altezza, orientandole verso Sud o verso Sud-Est).

    Sostanziali però le condizioni:
    - in un’area priva di alberi o con alberature striminzite e prive di possibili fessure (per esempio i giovani
    pioppeti e frutteti nelle pianure emiliane !), servono
    almeno una decina di queste cassette per ettaro di superficie;

    - in un raggio di almeno 5 chilometri all’intorno non devono essere usati antiparassitari;

    - le cassette vanno sorvegliate soltanto 1-2 volte l’anno ed in forma molto molto discreta (meglio quelle aperte sotto che permettono la sorveglianza senza aprirle);

    - la frequentazione da parte dei pipistrelli può avvenire dopo pochi mesi o dopo qualche anno (quindi le cassette devono avere una resistenza nel tempo, almeno a garanzia decennale);

    - le cassette non devono essere dipinte o impregnate di alcuna sostanza protettiva (anche le vernici ecologiche possono risultare venefiche per i pipistrelli);

    - in vicinanza di case coloniche, vecchie cascine, stalle, silos, grossi e vetusti alberi, posizionare cassette per pipistrelli è inutile o soltanto dimostrativo (meglio proteggere i tanti nascondigli potenziali da alterazioni o ristrutturazioni irreversibili).

    • rosi scrive:

      ma dove si possono acquistare nei pressi di dalmine (bergamo)?

      • renata scrive:

        anche io abito in provincia di bergamo, sono molto amante della natura ed ecologista e vorrei sapere dove poter trovare sia le casette che le coppie di pippistrelli. grazie renata

  5. Le istruzioni per autocostruirsi un nido per pipistrelli sono qui:

    http://www.batcon.org/bhra/economyhouse.html

    La Lipu li vende a 20€:
    http://www.lipu.it/emporio/emporio.asp?id=3

  6. lisetta.martini scrive:

    perchè non divulgare ai consigli comunali questa iniziativa ed ai vari distretti scolastici per farne dei progetti. es. negli istituti professionali la costruzione dei nidi cioè ad ogni indirizzo scolastico il relativo compito Lisetta Martini

  7. Avevo chiesto alla Lipu di proporre un progetto in questo senso, ma poi la cosa si è fermata. Potreste aiutarci scrivendo alla stampa per sollecitare il gestore del Parco Urbano, ad esempio, a promuovere l’installazione di box per pipistrelli al suo interno, in modo da pubblicizzare anche l’utilità nei confronti della lotta agli insetti nocivi.

  8. Roberto Trapassi scrive:

    Sono approdato in questa pagina del web anche io spinto dal desiderio di vedere ancora in volo i pipistrelli.
    Da bambino ne vedevo decine e decine ogni sera, oggi purtoppo non ci sono più.
    Ho letto le indicazioni non chiarissime su come costruire le casette, ed i commenti del Chitterologo scritti sopra.
    Io ho una casa in campagna costruita da poco con un grande giardino ed un po’ di giovani alberi piantati da noi.
    Proverò a costruire le casette e speriamo bene.
    Se avete indicazioni o consigli sono ben accetti.
    Saluti Roberto

  9. Andrea Scollo scrive:

    Oggi per la prima volta ho visto un pipistrello dal vivo e ne sono rimasto affascinato.So che non è un problema convivere con questi mammiferi e che mangiano molti insetti;anche zanzare alle quali sono un pò allergico.Ho scoperto che esistono delle cassette dove possono vivere che si comprano da mettere in casa ma non so proprio dove trovare la materia prima(i pipistrelli).Sono al corrente del fatto che sono una specia protetta ma mi farebbe piacere ospitarli nel mio sottotetto che è molto grosso e completamente vuoto.Mi può fornire gentilmente informazioni per “l’adozione” di questi volatili?

    Grazie

  10. Segua le indicazioni che sono riportate sopra, o magari contatti qualche esperto che sappia aiutarla nella collocazione delle casette.

    Non è possibile “adottarli”, bisogna creare le migliori condizioni ed aspettare che si avvicinino loro.

    Abiti in città o in campagna?

  11. Romeo scrive:

    Ma guarda te … mi stavo documentando per fare un articolo per il mio comune e su google mettendo “pipistrelli zanzare” il primo che salta fuori chi è? Sei proprio tu!!!

    Che dire, grazie di esistere … adesso ho il post semplificato per provare a vedere se al posto di mandarci solo dei begli opuscoli che come rimedio hanno trattamenti e controllo delle acque stagnanti, provino anche ad attuare qualche altro accorgimento!!!

    Saluti radiosi

  12. Alessia scrive:

    Abito a Pistoia, luogo di vivai e, purtroppo, acque stagnanti che favoriscono una proliferazione mai vista di zanzare molto aggressive. Nel mio condominio, che ha un tetto dalla forma particolare, conviviamo con molti pipistrelli, che ci aiutano nella lotta contro questi fastidiosi insetti. Nel mio caso mi hanno addirittura “colonizzato” un paio di scarpe lasciate fuori sul terrazzo per un paio di giorni!

  13. Mario scrive:

    Ciao a tutti.

    Non credo che i pipistrelli da soli possano migliorare sensibilmente i fastidi causati dalle zanzare. Comunque sul mio sito potete trovare le istruzioni dettagliate per costruire le bat-box più molti altri sistemi di difesa dalle zanzare.
    http://www.mosquitoforum.it

    Ciao,
    M.

  14. Daniela Chiavacci scrive:

    Abito a Strada in Chianti, zona infestata da zanzare di ogni tipo.
    I pipistrelli sono animaletti simpatici e averli vicino potrebbe essere di mutuo vantaggio.
    Chi mi dice dove comprare una casetta per loro?
    Certo il cibo non mancherebbe…
    Saluti animalisti e ambientalisti a tutti. Daniela

  15. Puoi acquistarle anche dal sito della LIPU.

  16. masi gabriele scrive:

    sono falegname ma non parlo inglese come posso avere istruzioni per costruire una casetta per pipistrelli?
    grazie
    masi gabriele pisa

  17. Debora scrive:

    Salve a tutti!!!!!!
    Per Natale avevo deciso di regale un pipistrello a mio padre, ma poi sono venuta a sapere che se si vogliono tenere liberi non si possono comprare ma posizionare delle bat-box e ” sperare ” che vengano ad abitarla da soli. Ora, io non sono capace di costruire una casetta da sola e c’è il rischio che mio papà mi ” scopra ” e quindi addio sorpresa quindi volevo sapere dove posso comprarla non on line perchè i miei genitori non vogliono.
    Io abito a Montecatini Terme in provincia di Pistoia, molto gentilmente potreste indicarmi un negozio dove trovare questi ” nidi ” anche in città vicine.
    Grazie in anticipo e buone feste a tutti!!!!
    -Debora-

  18. Debora scrive:

    Ci avevo pensato.
    Il fatto è che ho letto un opuscolo dove diceva che all’Unicoop di Firenze le vendevano tramite un progetto, ma la ragazza che mi ha dato questo opuscolo mi ha detto che le potevo acquistare verso aprile, questa cosa è vera o no???

  19. Guarda, non ne ho la minima idea. Bisognerebbe sentire con loro, io abito a Forlì…

  20. Debora scrive:

    Ok….grazie lo stesso!!!!!

  21. Secondo me se vai da un falegname qualsiasi fai prima e ti costa meno che cercare un negozio che le abbia. Purtroppo io le ho viste solo online.

  22. Stefano Elia scrive:

    volevo solo sapere se si possono aquistare dei pipistrelli per permettere loro la colonizzazzione dalle nostre parti… e poi perchè trovo questi animali molto affascinanti dato la strettissima somiglianza con i roditori sono stupendi aiutatemi

  23. Paolo Agnelli scrive:

    Salve a tutti quelli che non si lasciano spaventare dai pipistrelli!
    A quelli che li proteggono (sono tra i mammiferi più minacciati di scomparsa) e a quelli che li apprezzano per la loro azione ecocompatibile contro le zanzare.
    Vi segnalo le nostre iniziative di studio e di conservazione che potete seguire sul nostro sito web all’indirizzo http://www.msn.unifi.it/CMpro-v-p-468.html
    un cordiale bat-saluto
    Paolo Agnelli

  24. massimiliano scrive:

    Buongiorno a tutti.
    Stavo facendo una ricerca su come costruire le casette per gli amici pipistrelli.
    Circa 2 anni fa ho comperato una vecchia cascina in collina vicino al mare, dove ad accogliermi ci saranno stati almeno 3,4000 pipistrelli. Non vi dico l’odore e gli escrementi lasciati in tutte le stanze, ma la sorpresa e’ stata positiva.
    Purtroppo stò ristrutturando il casale per farci un bed and breakfast (lo volevo chiamare “il pipistrello” !!!!!) e i simpatici animaletti se ne sono andati con dispiacere (mio e loro). L’unico abitante del borghetto mi ha detto che da quando ho iniziato i lavori sono tornate le zanzare…
    Ora voglio rimediare costruendo casette, ma non riesco a capire le misure, forme ecc…

  25. Paolo Agnelli scrive:

    Ciao Massimiliano,
    è un vero peccato! sarebbe bastato usare gli opportuni accorgimenti e probabilmente si sarebbe potuto salvare la colonia… Ora rimediare credo sia impossibile. Devi sapere che in italia abbiamo almeno 32 specie diverse e che ognuna ha le proprie esigenze in fatto di rifugio e di ambiente di caccia. Semplificando al massimo, i pipistrelli che si rifugiano in edifici si possono dividere tra quelli che frequentano ampi spazi (soffitte, sottotetti, cantine, intere stanze) e quelli che si rifugiano in spacchi e fessure (sotto le tegole, interstizi del muro, ecc).
    Molto probabilmente la specie che abitava gli ampi spazi dell’edificio non si adatta a vivere in bat box e quindi ormai la ricchezza della colonia di migliaia di animali è persa. Puoi comunque provare ad attrarre altre specie (sicuramente in numero molto molto minore di 3 o 4 mila) usando le nostre Bat box che puoi costruirti da solo secondo il nostro schema o comprare a prezzo di costo (25 euro) negli ipermercati COOP della Toscana. Leggi altre info sul nostro sito: http://www.msn.unifi.it/CMpro-v-p-468.html
    un bat-saluto
    Paolo

  26. Mario scrive:

    Ecco qui le istruzioni dettagliate per costruire le bat-box:

    http://www.mosquitoforum.it/viewtopic.php?t=30&mforum=zanzare

    Ciao,
    M.

  27. Ska scrive:

    Salve a tutti! Sono felice di non essere sola nell’amore per i pipistrelli! E scopro anche di essere molto fortunata, da quel che leggo: non ho bisogno di costruire bat box. Infatti sotto la grondaia del mio tetto vive un’intera colonia di centinaia di esemplari. La sera, all’imbrunire, li guardo uscire, affascinata, e in una decina di minuti ne conto almeno una cinquantina. Sono animali affascinanti, simpatici e che non arrecano alcun fastidio, anzi. L’unico problema è il mio gatto: poiché viviamo in mansarda, dal lucernario va sul tetto, e d’estate ne porta dentro almeno un paio a sera, solo in rari casi li uccide. Solitamente vuole giocarci, ma con grande danno del pipistrello, a cui spesso buca le ali. Quando li trovo di giorno di solito agisco così (l’ho letto in un sito): li metto in una scatola fino a sera, quando li pongo sulla balaustra del terrazzo e aspetto che volino via. O dovrei forse aspettare che le ferite sulle ali si rimargino?
    Comunque è un vero peccato che secoli di cinematografia horror abbiano diffuso tali e tanti pregiudizi sui pipistrelli da provocarne un’incipiente estinzione. Quando racconto dei miei piccoli amici, sistematicamente mi viene chiesto “non hai paura che ti si attacchino ai capelli?”. Poi però ci avveleniamo con i rimedi chimici contro le zanzare…

  28. GIANNI scrive:

    salve ieri ho trovato un piccolo di pipistrello non so’ come acudirlo e’ piccolo e non mangia il massimo che ho fatto e’ catturare delle zanzare a niente forse e’ troppo piccolo come posso fare aiutatemi
    GIANNI.

  29. Leggo qui
    http://www.animalinelmondo.it/forum/index.php?showtopic=7356

    tienili al caldo, in ambiente buio, con una parete verticale magari rivestita in pelliccia sintetica o altro materiale simile affinchè possano appendersi a testa in giù. nutrili 4-5 volte al giorno con piccole dosi di latte e non appena sarà possibile cerca di mescolare al latte degli insetti tritati, tipo mosche o simili. sono dei piccoli non semplicissimi da gestire…. in bocca al lupo di cuore!

  30. Romeo G. scrive:

    Se sei vicino potresti anche rivolgerti al parco dei Gessi dove mi hanno raccontato che fanno anche pronto soccorso a questi animaletti feriti e li conoscono molto bene.
    http://www.parks.it/parco.gessi.bolognesi/index.html

    Mi unisco al “in bocca al lupo” di Alessandro!!!

    Saluti radiosi

  31. massimiliano scrive:

    Per fortuna che la vecchia colonia numerosa che avevo nel mio podere non mi ha abbandonato del tutto.
    Nelle ultime settimane ho avuto il piacere di rivederli, non sono migliaia come prima, ma almeno un centinaio. Le casette le ho prese 5 o 6, ma per il momento non sono di gradimento ai “mostriciattoli”. Vedremo in seguito.

  32. gianni scrive:

    come posso comunicare con ska per avere pipistrelli

  33. Non si possono acquistare

  34. maxfase scrive:

    ciao a tutti.

    La scorsa primavera un pipistrello ha alloggiato nel mio studio per diverse settimane. Vivo in una casa di nuova edificazione da poco più di un anno ed il tetto, che è interamente a vista e non è stato mai trattato con nessun tipo di impregnante, è diventato subito la dimora preferita di Gigi (l’ho chiamato così).
    Durante il giorno rimaneva appeso sempre allo stesso punto, sotto al quale però era assente qualsiasi macchia di guano: in casa infatti non vi è praticamente presenza di insetti, visto che ogni serramento monta delle zanzariere che mai vengono aperte (all’esterno di zanzara tigre ce n’è una caterva), e perciò immagino che il mio povero animaletto non avesse molto di cui nutrirsi.
    Ora, non potevo certo tenerlo ingabbiato qui dentro casa (a proposito, non ho mai capito da dove cavolo sia entrato), e visto che a 100 metri di distanza da casa mia vi sono due vecchi casali e un fienile ho pensato di liberarlo: non avrebbe dovuto avere problemi nel trovare nuova dimora. Per diversi giorni ho così tenuto spalancate le vetrate e le zanzariere del soggiorno durante l’imbrunire. Risultato: casa infestata dalle zanzare, ed il nostro piccolo amico che passava di fronte alle aperture (due vetrate da 1,70 m di larghezza) senza mai uscire all’esterno.
    Così una sera, verso la mezzanotte, l’ho delicatamente preso in mano usando un guanto di pelle (il piccolino ha mollato un breve suono acutissimo quando l’ho preso) e l’ho portato in mezzo ad un campo incolto qui di fronte. Appoggiato a terra, se n’è rimasto li un minutino e poi ha preso il volo girandomi intorno alcune volte, per poi allontanarsi definitivamente.

    Mentre vi scrivo ce l’ho qui davanti, di nuovo appeso alle solite travi del soffitto: eh si, perchè Gigi è ritornato due giorni fa a svolazzare dentro casa (e minchia non capirò mai come abbia fatto a rientrare).
    Io pure me lo terrei dentro casa, però:
    - mica lascio aperte le zanzariere per fargli entrare la “pappa” in casa
    - svolazza indisturbato tutte le sere in soggiorno e in studio in cerca di insetti, e schiva il volto delle persone a pochi centimetri di distanza, con grande disappunto dei miei genitori, e soprattutto degli ospiti (il più delle persone lo teme)
    - la mia ragazza caccia delle urla molto fastidiose appena le passa improvvisamente di fronte (ha un’apertura di 20-23cm, non è proprio piccolo piccolo).
    Vorrei tanto capire perchè se ne torna sempre qui dentro.. lo sa che poi lo devo riportare fuori, accidenti!

    Fino a una decina d’anni fa qui era quasi tutta campagna. Quand’ero piccolo la sera uscivo a vedere le stelle. Me ne restavo li per ore, e c’erano una miriade di pipistrelli. Mi divertivo a giocarci: lanciavo in alto un sasso, e loro schizzavano subito li pensando che fosse chissà che cosa.
    Ora il quartiere residenziale si è pappato svariati ettari di terreno.
    E pipistrelli non se ne vedono più.
    E a me dispiace doverlo riportare li fuori, in preda a quegli schifosi e inutili lampioni che non permettono più a me di vedere le stelle, e a lui di volare libero.

  35. Mario scrive:

    Curioso…. comunque non ho ancora capito coma fanno i pipistrelli (che cacciano di notte) a mangiarsi le zanzare tigre (che volano di giorno).

    Boh…

    Ciao,
    M.
    http://www.mosquitoweb.it – Difendiamoci dalle zanzare

  36. Nico scrive:

    Ciao.
    io abito in piena città ma vorrei comunque ospitare uno-due pipistrelli, fino a qualche anno fa ne vedevo passare per mio mini giardinetto ma ora è rarissimo riuscire ad avvistarne uno.
    se metto una casetta o ne costruisco una è possibile che vengano anche se non abito in una zona tranquillissima?

  37. cirio stefano scrive:

    vorrei anch’io installare una casetta per pipistrelli, ma non so a chi rivolgermi per avere la casetta. Faccio presente che volendo potrei costruire io stesso una casetta in legno, ma mi servirebbe un disegno quotato nonché una indicazione per come posizionare la casetta stessa: a nord, a sud, a levante, a ponente, in zona non troppo esposta al sole; sono tutte notizie che mi mancano. Dove le posso trovare? Grezie per ogni eventuale risposta.

  38. Nico scrive:

    domanda: per trovare la collocazione di una casetta nella sezione dove parla dell’habitat dicono che sono necessari posti dove la temperatura massima media è 24 gradi. Nella mia città non penso esistano questi posti, cioè, la temperatura massima si aggira sui 30 e forse poco più…devo abbandonare le speranze?

  39. Mario scrive:

    Ciao,

    le puoi montare ma le devi colorare di bianco ed esporle all’ombra. Il colore consigliato varia a seconda della temperatura media.
    Io abito in provincia di Milano dove in estate le temperature superano abitialmente i 30 gradi. I pipistrelli svolazzano beati sotto i lampioni tutte le sere.

    Occorre una precisazione comunque.
    Premetto che amo questi animali e sono un sostenitore del loro ripopolamento tanto che sul mio sito c’e’ una sezione apposita a loro dedicata.

    Comunque non mangiano solo zanzare ma tutti gli insetti, a seconda di quello che trovano. Inoltre le zanzare tigre sono attive di giorno loro di notte.
    Quindi purtroppo… non credo che servano molto nella lotta alle zanzare.

    Ciao,
    Mario

  40. Roberto scrive:

    Ho visto che sul sito della LIPU le bat-box non ci sono più, d’altra parte quelle dell’università di Firenze le vendono solo nelle COOP della Toscana, secondo voi come posso fare per averne una (anzi più di una) in provincia di Lecce?

    • Paolo Agnelli scrive:

      Ciao Roberto,
      sul nostro sito http://www.msn.unifi.it trovi gli indirizzi delle Coop italiane (non solo toscane) che distribuiscono le nostre batbox (la pagina specifica è http://www.msn.unifi.it/CMpro-v-p-927.html)

      Purtroppo ancora non siamo presenti in Puglia, ma puoi ordinare delle ottime batbox anche alla Wildlife Care (www.batfriendtrust.it) che distribuisce in tutta italia e che collabora con noi alla raccolta di dati di colonizzazione per migliorare l’efficienza dei rifugi per chirotteri

      Approfitto per segnalare un clip all’indirizzo http://www.youtube.com/watch?v=vNWEaqdOjVA
      dove si parla del nostro progetto in una recente puntata di Geo&Geo su RAI-3

      un cordiale bat-saluto a tutti
      Paolo

  41. Roberto scrive:

    Grazie per le informazioni, ho già contattato Wildlife Care, spero che mi rispondano velocemente.

    Tra l’altro proprio ieri ho scoperto che in un intercapedine del mio balcone (abito in un condominio al terzo piano) si sono insediati alcuni pipistrelli (non li ho contati per non disturbarli ma dalla fugace occhiata che ho dato mi son sembrati 3 o 4).

    Per completezza vi dico che la puntata di Geo&Geo l’avevo vista, è così che son venuto a conoscenza di questi aspetti.

    Saluti
    Roberto
    http://www.girofoto.it

  42. Roberto scrive:

    Grazie per le informazioni, ho già contattato Wildlife Care, spero che mi rispondano velocemente.

    Tra l’altro proprio ieri ho scoperto che in un intercapedine del mio balcone (abito in un condominio al terzo piano) si sono insediati alcuni pipistrelli (non li ho contati per non disturbarli ma dalla fugace occhiata che ho dato mi son sembrati 3 o 4).

    Per completezza vi dico che la puntata di Geo&Geo l’avevo vista, è così che son venuto a conoscenza di questi aspetti.

    Saluti
    Roberto

  43. Roberto scrive:

    scusate, ho postato due volte perchè la prima volta il messaggio era stato bloccato da un filtro antispam e mi era sembrato non fosse passato.

  44. vittorio scrive:

    vivo in prossimità di un bosco in piemonte; mi hanno portato un pipistrello trovato a terra un poco malconcio. ora sta meglio e mangia, ama il calore delle mani. se lo accarezzi vibra tutto contento, a giorni lo libererò….ma sorpresa tra le doghe delle persiane di casa ho trovato un clandestino….un altro pipistrello ha scelto lo spazio tra finestra e persiana come casa.sono felice di queste presenze.

    • Roberto scrive:

      Alla fine di casette ne ho prese 3 (una per me, una per i miei e una per mia sorella).

      Intanto i miei amici volanti continuano a preferire l’intercapedine tra balcone e muro, spero che prima o poi si accorgano della casetta tutta per loro (che però è su di un altro balcone).

      Saluti
      Roberto
      http://www.girofoto.it

  45. cirio stefano scrive:

    Ho letto alcuni dei commenti relativi ai pipistrelli mangiatori di zanzare. Non ho competenze specifiche per pronunciarmi sulle reali possibilità di creare abitacoli che li possano ospitare e garantire in tal modo la loro sopravvivenza e la loro moltiplicazione, ma se la cosa è fattibile come m’è parso di capire allora il problema è quello di allargare l’informazione a quanti più cittadini possibile.
    I comuni dovrebbero essere coinvolti e sensibilizzati dalle organizzazioni a ciò preposte per fare sì che le simpatiche casette atte ad ospitare questi minuscoli mammiferi siano disponibili presso gli stessi comuni. A quel punto sicuramente sarebbero molte le persone disponibile ad appendere una casetta per pipistrelli sulle pereti della propria casa.

  46. giuseppe scrive:

    salve , sono interessato ad avere una o due coppie di pipistrelli , perche dove risiedo, precisamente al Lido Adriano di Ravenna popolano tante di quelle zanzare , che farebbero felici ai pipistrelli.
    vorrei sapere come custodire un nido e poter averli. Grazie

    • Alessandro Ronchi scrive:

      I pipistrelli non si comprano. Si può acquistare una bat box e sperare che la popolino. Se legge i commenti sopra trova tutte le informazioni, compresa la risposta a questa domanda che era già stata posta.

  47. giuseppe scrive:

    Capisco e dove si comprano questi bat box e dove si dovrebbe posizionare?
    grazie

    • Alessandro Ronchi scrive:

      Legga i commenti, la prego. La risposta a tutte le domande che pone è tra le prime risposte.

  48. Pinko scrive:

    Salve ho una casa in campagna da qualche anno ristrutturata, dopo alcuni anni di assenza sono tornati alcuni pipistrelli minuscoli, che abitano in alcune piccole intercapediniche si sono formate tra la gronda e il sottotetto in legno,poichè a volte mi capita di raccogliere dei cuccioli morti che cadono sulle fioriere sottostanti, chiedo saebbe utile posizionare alcune bat-box sotto la gronda? qualcuno che le abbia istallate con successo può confermamelo? Grazie
    P.S. Io adoro i gechi che purtroppo non vivono da noi (abito in pr. di BG) credo che chi ha la fortuna di averne qualcuno vicino casa facciano una discreta caccia di zanzare anche loro! Ciao!

    • Salve,
      non ho notizie di bat box posizionate in Italia da cui cadono piccoli pipistrelli. Questo potrebbe significare che le colonie riproduttive che vi trovano rifugio hanno effettivamente una minor incidenza di piccoli che cadono oppure può voler dire semplicemente che le colonie riproduttive ancora difficilmente utilizzano questi rifugi artificiali. In effetti potrebbe valer la pena fare una prova, anche se le anticipo che ci vorrà del tempo prima che le sue insolite inquiline decidano di cambiare rifugio. Per quanto riguarda invece i piccoli che trova a terra, le segnalo questo documento http://www.batfriendtrust.it/primo_soccorso.pdf che può liberamente scaricare dall’indirizzo precedente.

      Cordiali Saluti.

  49. Cristina scrive:

    Salve, da una decina di anni una colonia di pipistrelli nani passa primavera e buona parte dell’estate sul muro dietro una persiana che non viene mai mossa. L’anno scorso hanno sopportato anche la posa dei ponteggi ma si sono allontanati durante il rifacimento del tetto a causa dei rumori per tornare immediatamente alla fine dei lavori. Quest’inverno ho cambiato le persiane passando da quelle in legno a quelle in alluminio e non le hanno gradite, trasferendosi dalla mia vicina che fortunatamente non ha problemi. Posso fare qualcosa per far loro accettare le nuove persiane o l’unica soluzione è rimettere quella di legno? Se mettessi una bat box vicino alla persiana potrebbero accettarla o l’alluminio li disturba anche di lato?
    Era fantastico salutarli ogni mattina e adesso mi mancano

    • Salve Cristina,
      in effetti il posizionamento della bat box potrebbe sostituire la mancanza delle tanto amate persiane in legno. Purtroppo il metallo è un materiale non molto amato dai pipistrelli, sia perchè interferisce con il loro sofisticato sistema di ecolocalizzazione sia perchè ci sono probabilmente dei problemi per la temperatura elevata che raggiunge. Posizionando una bat box di lato alla nuova persiana, potrà provare a fornire un nuovo rifugio per i suoi vecchi inquilini, sperando di convincerli a tornare sul muro della sua abitazione.

      Cordiali Saluti.

      Giacomo

  50. giovanni scrive:

    ciao, anche io mi sono costruito 2 bat box, sinceramente non si risparmia niente rispetto ai 25 euro delle bat box vendute (io ho speso qualcosina in più tra legno, colla, chiodini,vernice, ecc), però la soddisfazione di farle da me non ha prezzo…
    Quindi se è solo per risparmiare, non c’è convenienza…
    Per chi invece ha l’hobby del bricolage, consiglio all’interno di incollare della sabbia grossa..si mette molta colla (vinavil), si stende con le mani la sabbia e poi con un cacciavite diritto ( a taglio, non a croce) si fanno delle striscie orizzontali asportando la sabbia, alla distanza di circa cm 1. Dopo qualche ora, si sgrossa, lasciando 2/3 mm di sabbia e si fa un ultima passata di colla diluita con acqua (1/3 colla 2/3 acqua). Praticamente si crea una roccia artificiale, in modo che i pipistrelli possano aggrapparsi… Spero di essere di aiuto a qualcuno, per ulteriori informazioni contattatemi pure:
    giovanni.fierro@fastwebnet.it

  51. Cristina scrive:

    Salve, mi piacerebbe sapere se le bat box di Giovanni sono state colonizzate, perchè leggendo le istruzioni per costruirle ho visto che molti dicono di non usare vernici o cose che hanno odore anche se minimo. Nel caso prenderei in considerazione l’idea di riverniciare la persiana vecchia e rimetterla al posto della nuova. Da me sono ancora tutti dalla vicina, ma sono passati solo tre giorni da quando l’ho messa. Aspetto speranzosa

  52. Gianluca scrive:

    I pipistrelli mangiano le zanzare tigre? E come, se i pipistrelli agiscono di notte e le zanzare tigre di giorno?

  53. Lucio scrive:

    Ho messo due cassette bat box all’inizio di arile; altezza 4 metri appoggiate al tronco di alberi. Vivo in un condominio con un pò di verde…STASERA 7 GIUGNO 2010, HANNO COLONIZZATO LA PRIMA BAT BOX! Sono contentissimo, anche perchè erano giorni che mi chiedevano (sono l’amministratore) una disinfezione del Parco.
    Funzionano, complimenti all’Università di Firenze.
    Lucio

  54. Lucio scrive:

    Sorry…disinfestazione. Errore da contentezza :-)

  55. Jo scrive:

    Ciao a tutti, in provincia di Milano, ho una piccola villeta a schiera e volevo prendere una batbox da posizionare nel sottotetto (a circa 4/5 metri da terra), la posizione è ombreggiata pero’ non vorrei che la vicinanza di una muro (la casa) non permetta il popolamento della batbox, credete che cio’ si possa fare o bisogna stare ttenti a qualcosa in particolare?? grazie

  56. Valentina scrive:

    Salve a tutti,
    come molti di voi hanno scritto credo che i pipistrelli siano da proteggere e far ritornare nelle nostre città.
    Voglio però precisare una cosa MOLTO importante: i pipistrelli posso essere uno strumento di lotta allae zanzare (comuni), ma non possono essere l’unico!! I trattamenti che vengono effettuati nelle caditoie, nei ristagni d’acqua, che sono fatti a base di Bacillus thuringiensis( CHE NON è UN VELENO, MA BATTERE INIBITORE DI LARVE), sono importantissimi nella lotta alla Zanzara tigre!! I pipistrelli e le zanzare tigri non si incontrano… quando le zanzare vanno a “nanna” i pipistrelli si destano!! Vi invito a leggere un breve comunicato degli entomologi italiani: http://www.zanzaratigreonline.it/Portals/zanzaratigreonline/Zanzare%20e%20pipistrelli.pdf.
    Dette queste precisazioni…. non rinuncio neanche io a voler riportare i pipistrelli in città!

  57. Paolo Agnelli scrive:

    Ciao Valentina,
    sono il responsabile del progetto batbox del Museo di Firenze, nato ormai 4 anni fa in Toscana e oggi diffuso in tutta Italia. Condivido perfettamente la tua impostazione. Nelle nostre conferenze spendiamo sempre metà del tempo per dire che la lotta alle zanzare si fa prima di tutto ai focolai larvali, non solo con il Bacillus t.i., ma anche con il controllo dei punti d’acqua (zanzariere e reti su tombini e caditoie, ovitrappole, ecc.). Alla prossima nostra conferenza (a Capraia Limite in prov. di Firenze il 14 luglio) avremo anche la partecipazione di un funzionario della ASL locale esperto in lotta alle zanzare. Il nostro messaggio è fondamentalmente quello di sostegno ad una lotta alle zanzare ecosostenibile, quindi niente trattamenti con veleni e un ripristino degli equilibri ecologici per la regolazione naturale delle popolazioni di zanzare, il che vuol dire pesci (autoctoni) negli stagni insieme ad anfibi e libellule, e poi rondini durante il giorno e pipistrelli la notte. Insomma, la questione va affrontata in modo scientifico e razionale, sapendo che non esiste “la” soluzione definitiva al problema zanzare. L’unico approccio possibile è quello “integrato”, basato soprattutto sul controllo biologico e quello fisico, con una corretta gestione delle acque superficiali; Questa è l’impostazione corretta e installare una batbox diventa anche una “bandiera” di come vogliamo che sia gestito l’ambiente (e la nostra salute!), al di la degli interessi economici (enormi) che girano intorno alle disinfestazioni chimiche. Per concludere, ad ognuno il suo mestiere: da chirotterologo ti assicuro che le cifre di ANTEA sulle % di zanzare catturate dai pippi sono molto parziali e che a seconda delle specie studiate e delle stagioni si raggiungono % di Culicidi molto superiori. Certamente l’effetto maggiore è sulle zanzare notturne, ma non è da sottovalutare la potenzialità dell’effetto sulla z.tigre (di cui però non abbiamo dati specifici) dato che il picco di attività della tigre è al tramonto, quando anche i pipistrelli escono affamanti dal loro rifugio diurno.
    un cordiale saluto
    Paolo Agnelli (http://www.msn.unifi.it/CMpro-v-p-468.html)

  58. marco scrive:

    Gent Dott Agnelli condivido completamente il suo pensiero sulla lotta ecosostenibile (io sono un tecnico nel settore agricolo)e anchio da circa un anno mi sono appassionato a questi simpatici mammiferi e grazie anche ai numerosi siti che ho potuto visitare compreso il suo e quello del’Università ho potuto apprezzare il grande lavoro che i pipistrelli fanno per riportare un certo equilibrio in natura.In collaborazione con una cooperativa che opera nel carcere di Verona abbiamo costruito delle Bat Box e stiamo avendo anche un discreto successo di vendita (Il tutto per reinserire i detenuti)speriamo che amministrazioni pubbliche e singoli cittadini si attivino per salvare questi piccoli mammiferi dal pericolo di estinzione.

  59. Paolo Agnelli scrive:

    Cari iscritti alla lista,
    è uscita un’intervista al nostro gruppo di lavoro su “Scienza on line” a proposito di pipistrelli e lotta alle zanzare. Si parla del progetto Bat Box e di come vedere in modo realistico il problema della lotta alle zanzare. Vi giro il link:

    http://www.scienzaonline.com/index.php?option=com_content&view=article&id=431:pipistrelli-scienza-e-zanzare&catid=58:zoologia&Itemid=97

    bat-salutoni a tutti
    Paolo

  60. Paolo Agnelli scrive:

    Grazie Alessandro per la pubblicità ai pipistrelli di Forlimpopoli!
    Il mese scorso anche questo Comune ha aderito al nostro progetto “Un pipistrello per amico” e sono ormai un centinaio le bat box installate.
    Vi segnalo il nostro sito recentemente aggiornato con i dati della sperimentazione degli ultimi due anni
    http://www.msn.unifi.it/CMpro-v-p-468.html

    Un cordiale bat-saluto
    Paolo Agnelli

Lascia il tuo commento

Inviando il commento dichiaro di aver letto e condiviso il disclaimer e le regole per i commenti su questo sito.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>