Apre creativecommons.it

Ricevo con enorme gioia la notizia dell’apertura di una pagina italiana dedicata alle licenze creativecommons, uno dei modi per facilitare la creazione di licenze adeguate per i contenuti delle pagine web e non solo, con la possibilità di estendere le idee del software libero anche ad altre branche della scienza, come l’ingegneria e l’architettura.
L’idea è buona, staremo a vedere se prenderà piede.

Oggi, durante seconda giornata del convegno ‘La conoscenza come bene comune: software, dati, saperi’ tenutosi a Torino, Lawrence Lessig ha ufficialmente presentato Creative Commons.it.

Potete trovare maggiori informazioni all’indirizzo http://www.creativecommons.it/

Il progetto è ancora in una fase embrionale: ora l’obiettivo principale èdiscutere insieme la bozza della licenza più generale in italiano – ovvero il quarto punto dell’iter ufficiale descritto da creativecommons.org all’indirizzo http://creativecommons.org/discuss

Siete tutti invitati ad iscrivervi alla lista di discussione italiana e acomunicare l’iniziativa a tutti i possibili interessati. Il sito ufficiale in versione italiana verrà aperto a breve e offrirà servizi su misura per la realtà italiana.

Tra le altre cose devo segnalare il progetto di utilizzo di una licenza CreativeCommons anche per questo blog, attualmente in fase di definizione tra gli inserzionisti.

4 risposte a “Apre creativecommons.it”

  1. Molto interesasante, stavo per pubplicare un libro in modo tradizionale e ora sto considerando questa strada che mi consente di avere maggiore flessibilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *