“Domenica In” censura Paolo Rossi che recita Pericle

Un articolo di Repubblica descrive un’altro atto di censura nei confronti di un comico italiano: Paolo Rossi.
Questa volta, però, non faceva altro che riportare un testo di Pericle, di 2450 anni fa. Il testo, ovviamente troppo forte per essere mandato in onda, è questo:

Qui ad Atene noi facciamo così. Il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi per questo è detto democrazia. Un cittadino ateniese non trascura i pubblici affari quando attende alle proprie faccende private. Ma in nessun caso si occupa delle pubbliche faccende per risolvere le sue questioni private. Qui ad Atene noi facciamo così, ci è stato insegnato a rispettare i magistrati e c’è stato insegnato a rispettare le leggi, anche quelle leggi non scritte la cui sanzione risiede soltanto nell’universale sentimento di ciò che è giusto e di buon senso. La nostra città è aperta ed è per questo che noi non cacciamo mai uno straniero. Qui ad Atene noi facciamo così

E’ vero che riportare solo parti di brani è come rimaneggiare un testo, ma è altrettanto vero che questa censura non dovrebbe essere possibile in nessun paese democratico.

CategorieSenza categoriaTag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *