Le coppie gay nocive a sviluppo e società.

La Santa Sede ha diffuso oggi un documento che contiene l’invito ai politici cattolici ad opporsi al riconoscimento legale delle coppie gay, con queste parole:
“Le coppie omosessuali sono nocive per il retto sviluppo della società umana”.
Il documento, firmato dal Cardinale Joseph Ratzinger, spiega che le unioni omosessuali non possono essere paragonate neanche lontanamente al matrimonio perché “non assicurano la procreazione e la sopravvivenza della specie umana”. No deciso anche all’adozione che, per il documento, è un atto “gravemente immorale e di violenza contro i minori”.

Non ho ancora un’opinione riguardante l’adozione da parte di coppie gay, perché ritengo difficilmente generalizzabile il problema. L’adozione andrebbe valutata caso per caso: è indubbio che ad un bambino serva una madre ed un padre, che hanno diverse personalità e diversi apporti alla sua crescita, ma non è detto che questo insieme di cose non possa essere fornito anche da una coppia gay, visto e considerato che molti già ora sono costretti a vivere con un solo genitore a causa di un divorzio.
Un giudice sensato saprebbe valutare gli effetti di un’adozione da parte di una coppia gay, e considerare vantaggioso per il bambino in un caso, o rifiutare in un’altro.

Detto questo, impedire ad una coppia gay di essere riconosciuti per legge è semplicemente insensato.

In Italia è permesso rubare, mentre si vieta l’amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *