Sabina in onda comunque: non CensureRAI

Ricevo ed inoltro questo comunicato:

Oggetto: Anche Ravenna si mobilita contro ogni forma di censuraNON CENSURERAI
Anche Ravenna si mobilita contro ogni forma di censuraAnche Ravenna come Firenze, Bologna, Milano, Reggio Emilia e Parma, Napoli,Torino, Marsala, Pescara, Finale Ligure, Trieste, Ancona, Lastra Signa,Velletri, Palermo, Reggio Calabria, Varese parteciperà alla mobilitazione generale contro la censura del programma di Sabina Guzzanti; lo farà domenica sera collegandosi via satellite con l’Auditorium di Roma, dove sisvolgerà lo spettacolo di satira-protesta con Sabina Guzzanti , Daniele Luttazzi, Paolo Rossi, Beppe Grillo, Dario Fo e tanti altri.
L’iniziativa di Ravenna, che risponde all’appello “Non censureRai” lanciato dai Movimenti e Girotondi del coordinamento nazionale, ha il sostegno dell’ARCI, del Comitato Emergenza Legalità, dei Girotondi per la Democrazia e del Comitato Scuola e Costituzione e si svolgerà Domenica 23 novembredalle 20.30 con un megaschermo installato presso la Sala Forum della seconda circoscrizione, Via Berlinguer 11, concessa gratuitamente su richiesta dell’Assessora Lisa Dradi, poichè “il Sindaco di Ravenna”, secondo una dichiarazione dello stesso assessorato, “ritiene importante garantire libertà di informazione, di espressione e di satira in questa città. “Invitiamo tutti i cittadini e le cittadine di Ravenna a partecipare a questa mobilitazione, poichè riteniamo che sia un modo efficace per dare solidarietà allaGuzzanti, e una civile testimonianza del nostro NO AD OGNI FORMA DI CENSURA e per la piena libertà di espressione, di parola, di informazione.
Una iniziativa analoga si svolgerà anche a Marina di Ravenna, presso il Santana di v.le delle Nazioni.

Gianfranco Mascia

CategorieSenza categoriaTag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *