La Provincia di Forlì Cesena dice NO alla centrale Elettrica di Durazzanino (Elettra)

25/11/2004 20:36) | LA PROVINCIA DI FORLì-CESENA DICE “NO” ALLA CENTRALE ELETTRICA DI DURAZZANINO
(Sesto Potere) – Forlì – 25 novembre 2004 – La maggioranza di centrosinistra nel consiglio provinciale di Forlì-Cesena(Ds, Margherita, Verdi e Rifondazione ad esclusione del Pri che ha votato contro) ha approvato la delibera contenente il parere contrario alla richiesta di autorizzazione per la costruzione ed esercizio di una centrale elettrica a ciclo combinato da 800 MW da ubicare a Durazzanino, nell’area di confine fra il Comune di Forlì e il Comune di Ravenna.
Un parere obbligatorio, ma non vincolante, che di fatto allinea la Provincia di Forlì-Cesena al Comune di Forlì e al Comune di Ravenna che in precedenza si erano espressi negativamente sul progetto della centrale elettrica presentato (nel 2002) dalla società ACEF Srl.
I consiglieri di opposizione, dopo aver presentato eccezione formale richiamandosi all’ articolo 45 del regolamento del consiglio provinciale, ed essersi vista respingere la proposta di rinvio del documento, hanno votato contro (Forza Italia e Pri) oppure hanno abbandonato l’aula (An) preannunciando nelle prossime occasioni di confronto la scelta dell’ostruzionismo in fase di voto e discussione.
Nel notiziario di domani pubblicheremo nel dettaglio gli interventi dei consiglieri che hanno preso la parola e la cronaca di questa fase importante della seduta alla quale hanno assistito, negli spazi del pubblico ovviamente, molti cittadini, soprattutto abitanti della frazione di Durazzanino, ed anche alcuni politici del Comune di Forlì.
(Sesto Potere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *