Anche i medici sono contrari all’inceneritore

La recente ed importante presa di posizione dei medici che lavorano a Forlì, attraverso un documento che ha raccolto oltre duecento firme in meno di due settimane, è un ulteriore tassello al mosaico delle opinioni sul nuovo inceneritore di Coriano. Sbagliato dal punto di vista sanitario, economico, ambientale e sociale, questo nuovo impianto costerà parecchio ai cittadini forlivesi, sotto tutti i punti di vista.
Una recente legge regionale ci permette di rimandare l’autorizzazione definitiva dell’impianto di qualche mese: sfruttiamolo per dimostrare che si può evitare, attraverso una innovazione del sistema di gestione dei rifiuti ed un importante potenziamento della raccolta differenziata.