Area Sismica: Festa + Concerti

Area Sismica – Sabato 07 maggio dalle ore 22:00 Festa + Concerti LINUS 80

È il 1976 quando per la prima volta i media nazionali parlano, non senza una nota di allarmismo, del “fenomeno” punk che sta attraversando l’Inghilterra. Creste colorate, spille da balia, vestiti strappati sono il simbolo esteriore di un disagio crescente delle nuove generazioni. È la necessità di sovvertire lo stato delle cose, almeno nella forma che eravamo abituati a conoscere. Nascono nuove band con una diffusione che non si era mai vista prima. Non è indispensabile saper suonare, è più importante “fare”.
È con questo spirito che qualche anno più tardi, quando anche in Italia si incomincia a vivere il punk, nascono le prime iniziative che portano la nuova onda nei luoghi di culto della disco music… le discoteche.

A Forlì sono tre ragazzi che per primi provano con serate autogestite ad affittare una discoteca locale (il Ciaika) dove suonare i dischi recuperati con molta fatica, acquistati per corrispondenza, spesso di importazione.

L’anno successivo i tre (Montini-Picone-Zanirato) si spostano a Forlimpopoli in un piccolo circolo endas. Nasce così la stagione del LINUS Club che per circa tre anni, a cavallo del 1980 caratterizzerà i venerdì sera.
Il LINUS Club diventa il punto di riferimento per nuovi stimoli/stili (strilli?) musicali e/o creativi.

Nascono anche i primi gruppi new wave: Sabotage, Blue Vogue, Blak Ururu danno vita al primo nucleo di avanguardia musicale per quanto riguarda il panorama locale. Così come la Sguinc Way che cerca di destrutturate gli ambienti con allestimenti nelle discoteche.

LINUS 80 è un documento imperdibile sugli anni a cavallo del 1980, con i concerti di Ritmitinchi, Blak Ururu, Blue Memory, Sabotage.

E con Montini, Picone e Zanirato, i deejey che per primi hanno portato punk e new wave a Forlì.

Ingresso 3€ con omaggio a sorpresa

A cura dei “Pellami Grezzi”

Associazione Culturale AREA SISMICA
Via le Selve 23
Forlì – Loc. Ravaldino in Monte
Tel/Fax +39 0543 89502
info@areasismica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *