Arrivate le risposte del Ministero e dell’Ordine Naz. dei Medici a Bulbi

Sono arrivate le tanto attese risposte del Ministero della Salute e dell’Ordine nazionale dei medici alla lettera inviata il 15 luglio scorso dal presidente della Provincia di Forlì-Cesena Massimo Bulbi in relazione all’apertura di un nuova linea dell’inceneritore di Forlì. Il direttore del Ministero della Salute Donato Greco fa sapere che “non vi è sostanziale prova scientifica di un aumento di incidenza di tumori o altre patologie acute e croniche tra le popolazioni che abitano in prossimità di impianti di termovalorizzazione dei rifiuti”. Lo dimostrerebbero, è il parere del ministero, numerosi studi condotti in Italia e lo stesso Iarc (agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell’Oms) “non ha ritenuto di dovere includere l’esposizione geografica ad impianti di trattamento dei rifiuti tra le possibili cause prevenibili di cancro”. Da parte il suo presidente della Federazione nazionale dell’ordine dei medici , il deputato Giuseppe del Barone, si meraviglia addirittura che “la costruzione di un nuovo inceneritore, lungi dal raccogliere consensi, riceva dissensi” con una “terminologia che fa preventivare indicibili guai per i cittadini”. Del Barone, in linea con il ministero, afferma che non esistono “prove scientifiche attestanti che l’impianto dell’inceneritore possa provocare tumori” mentre esistono dati statistici che dimostrano che “nessun aumento di gravi malattie, con tumori al primo posto, si è potuto riscontrare” nei luoghi vicini agli impianti.

2 risposte a “Arrivate le risposte del Ministero e dell’Ordine Naz. dei Medici a Bulbi”

  1. Stò vivendo in una casa circondata dall’amianto ed in piena campagna….dato che tutta l’azienda (di cui io ho solo una abitazione in affitto) straborda di questo materiale ,vorrei gentilmente sapere (prima di recarmi dal sindaco con tutte le leggi in mano e belle stampate) quanto poi si spende effettivamente per bonificare all’incira 60 mq di eternit come coperture esterne.Sono costi che 5 o 6 studenti possono sostenere??Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.