Censura sul convegno internazionale di Chianciano

Chianciano 1 Ottobre - No alla censuraNon voglio dire la mia sulla resistenza irachena e sul merito del convegno che si doveva svolgere il 1° ed il 2° Ottobre a Chianciano.
Sotto la pressione di 44 membri della Camera degli Stati Uniti, l’ambasciata italiana in Iraq non ha rilasciato i visti per i partecipanti.

Ecco, questo è proprio l’esempio della libertà di espressione democratica che l’Italia vorrebbe esportare all’estero.

Sul metodo si sono espressi con una lettera alcuni personaggi importanti, tra i quali Giorgio Bocca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.