Che cosa serve al software libero?

In un articolo apparso su Newsforge si annuncia la prossima uscita di GPLFlash2, una nuova versione del player libero per il flash. Nonostante Macromedia abbia rilasciato una sua versione per Linux, l’assenza di un player libero impedisce ad esempio l’installazione e quindi l’utilizzo su linux/ppc, oppure l’inserimento nei cd delle distribuzioni linux.
Il sito della FSF, inoltre, annuncia che tre sono le priorità di cui la comunità del software libero ha bisogno per l’affermazione definitiva di Linux sui Desktop: oltre a GPLFlash, GNU Classpath, ed un compilatore GNU per Java.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *