Piano Provinciale dei Rifiuti, vivace confronto a Forlì

Sesto potere pubblica un articolo sul confronto apertosi ieri sul piano provinciale dei rifiuti:
SESTO POTERE PIANO PROVINCIALE RIFIUTI, VIVACE CONFRONTO OGGI A FORLì

Questo piano, per i Verdi, è inaccettabile proprio nelle sue fondamenta. Prevede la costruzione dell’inceneritore prima dell’avvio delle procedure che permetteranno il 50% di raccolta differenziata (Il porta a porta con la tariffa puntuale), due cose che sono in palese contraddizione l’una con l’altra e che rischiano di portare ad improvvisi aumenti delle tariffe, oltre che alle maggiori emissioni di inquinanti in atmosfera. Oltre a questo il piano prevede ancora un aumento della produzione dei rifiuti, in netto contrasto con il decreto Ronchi e con i programmi presentati agli elettori dalle coalizioni di centro sinistra: i mezzi per fare questo ci sono, ma vengono accantonati a favore dell’impianto di incenerimento, che porta maggiori introiti per il gestore (Hera).

Per rispettare il programma del Sindaco e del presidente della nostra Provincia sarà necessario invertire le priorità alla base di questo piano, partendo dalla vera riduzione della produzione, ad un sostanziale aumento dei quantitativi di raccolta differenziata ed infine allo smaltimento dell’indifferenziato residuo, che a questo punto sarà quantitativamente molto inferiore rispetto alle previsioni attuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *