Una email a Beppe Grillo sui Brevetti Software

Vista la popolarità del Blog di Beppe Grillo, ho pensato di spedirgli un’email riguardante i brevetti software, pensando che una sua pubblicazione potrebbe migliorare la consapevolezza su questo problema al di fuori dello stretto ambito degli informatici.
Aspettiamo di vedere se pubblicherà qualcosa, intanto copio ed incollo anche qui il testo, inviato a segnalazioni@beppegrillo.it (scrivete anche voi qualcosa, senza fare spamming, magari aumentiamo le possibilità di essere pubblicati).

Visto l’enorme ascolto che il suo blog ha raggiunto già dopo pochi mesi, volevo segnalarle un grave problema che coinvolge l’industria del software, ed indirettamente tutti i cittadini che utilizzano tecnologie informatiche (siti web, lettori di cd musicali, etc.).

L’ultimo passaggio di questa vicenda è una lettera spedita al presidente del Consiglio Europeo:
http://punto-informatico.it/p.asp?i=53320&r=PI

Un volantino che esprime molto sinteticamente e molto bene il problema è disponibile qui:
https://alessandroronchi.net/files/volantinocontroibrevettisoftware.pdf

Il problema non è banale: tutti vorrebbero tutelare gli inventori, solo che i brevetti sul software non lo fanno. Sono uno strumento pericoloso in mano solo alle multinazionali, che sono le uniche a potersi permettere le spese legali in caso di problemi. Quindi succede che:
– io invento qualcosa e la brevetto,
– la multinazionale successivamente la brevetta
– l’organo che dovrebbe controllare che il brevetto aggiunga qualcosa allo stato attuale delle cose non ne è capace ed approva il secondo brevetto
– la multinazionale mi denuncia e vince la causa (perché non possiedo 250’000€ per le spese legali medie per una causa di questo tipo)
– io pago, oppure vendo la mia azienda e tutti i miei diritti sulla mia invenzione.

Il tutto anche se io ho ragione.

Sono stato molto sintetico, nonostante il tema sia abbastanza complesso. Sono disponibile per qualsiasi chiarimento ed approfondimento.

Grazie dell’attenzione.

3 risposte a “Una email a Beppe Grillo sui Brevetti Software”

  1. E’ un wiki fasullo: tutte le pagine sono bloccate, e per inserire nuovi articoli bisogna spedirli via email all’amministratore.
    Provo ad inviare anche a loro questa email e gli articoli che ho scritto a suo tempo sul tema.

  2. Grandissimo Beppe, una semplice curiosità: Ma i vari personaggi (non so come altro definirli) tipo Caruso, Lucrezia/o ecc. hanno diritto alla pensione?
    La ringrazio per il tempo che mi dedica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *