WWF: Inceneritori – Stop ai percorsi burocratici

Anche il WWF di Forlì ha diramato un comunicato stampa sui due inceneritori di Hera e di Mengozzi, i cui percorsi burocratici non sono affatto inarrestabili di fronte ad un serio confronto politico.

INCENERITORI: STOP AI PERCORSI BUROCRATICI
SI RIAPRA IL CONFRONTO POLITICO

l’appello del WWF alla Giunta Provinciale

COMUNICATO STAMPA
Il tempo sta trascorrendo e i palazzi continuano a tacere. Ma dietro all’assordante silenzio dei nostri governanti procedono, a quanto pare spedite, le pratiche autorizzative per i due raddoppi di potenzialità degli impianti di incenerimento dei rifiuti di Hera e Mengozzi. E’ questa la sostanza delle recenti dichiarazioni dell’Assessore Riguzzi, al quale il WWF ora chiede pubblicamente di compiere finalmente un atto politico, svincolandosi da un’ impostazione burocratica (e anche, francamente “pilatesca”) per la quale ormai gli iter di approvazione sarebbero inarrestabili. Si riapra dunque il dibattito sui rifiuti e sull’incenerimento, mai veramente riaperto dopo i fatti del 9 settembre e tanto più dopo quanto emerso nel convegno WWF di sabato 21 maggio, dedicato alla gestione dei rifiuti speciali. In tale occasione, infatti, il direttore di ARPA Scarponi ha chiaramente confermato (evviva la sincerità!) che la situazione dell’inquinamento atmosferico a Forlì (e, più in generale, in gran parte della regione) è drammatica, a causa delle caratteristiche climatiche e delle quantità di gas emesse. Logica conseguenza del ragionamento di Scarponi: in un quadro di tale gravità non si dovrebbe procedere al raddoppio delle potenzialità di due importanti fonti inquinanti quali gli inceneritori di Hera e della ditta Mengozzi.
Di fronte ad una realtà dei fatti così palese non si può procedere per inerzia e la politica ha il dovere di trovare i percorsi e le risposte opportune con l’obiettivo, condiviso dalla stragrande maggioranza dell’opinione pubblica, di ridurre le emissioni, migliorare la qualità dell’aria
e gestire i rifiuti secondo i criteri più avanzati della sostenibilità ambientale.
Diversamente, non si farà altro che allargare il solco fra società e istituzioni ed alimentare il sentimento di diffidenza del popolo inquinato, al quale non rimarrà alternativa che scendere in piazza.

WWF Sezione di Forlì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *