Alessandro Ronchi

Documenti ed osservazioni tramite web al Ministero dell’Ambiente

Pecoraro Scanio ha attivato nel sito del Ministero dell’Ambiente la possibilità di leggere la documentazione delle valutazioni di impatto ambientale ministeriali e di inviare osservazioni in via telematica.

Uno strumento in più a nostra disposizione per poter lavorare sui progetti più impattanti nel nostro territorio.

Uno dei problemi principali per chi cerca di fare attivismo sui questi temi è proprio la mancanza di strumenti di informazione e consultazione dei progetti e la difficoltà nell’invio di osservazioni agli stessi. Oggi è stato fatto un passo importante, che permette ai cittadini di avvicinarsi alle procedure più importanti.

Leggi l’articolo sul blog di Pecoraro:
Semplice, come mandare una mail

Documenti ed osservazioni tramite web al Ministero dell’Ambiente

Un commento su “Documenti ed osservazioni tramite web al Ministero dell’Ambiente

  1. LA SOLUZIONE X LA SPAZZATURA IN CAMPANIA E NELL MONDO . IN FUTURO X PRIMO USARE SOLO IMBALLAGGI E PLASTICHE BIODEGRADABILI AL 100% E RICICLAZIONE AL 100% DEI ALTRI MATERIALI E ELIMINARE TUTTI I PRODOTI PETROLIFERI E CHIMICI SOLO BIOLOGICI E BIODEGRADABILE AL 100% . X IL PRESENTE IL 90% 100% DELLA RACCOLTA DIFERENZIATA E POSSIBILE BASTA METTERE UNA CAUZIONE SU TUTTI GLI IMBALLAGI COSI NESUNO BUTTA PIU VIA NIENTE E RISPARMIAMO X CHE PAGHEREMO SOLO IL RICICLO CHE CI COSTEREBE SOLO UN 1/4 PARTE IN CONFRONTE AL L IMBALLAGGIO CHE PAGHIAMO E POI NOI BUTTIAMO VIA, INVECE OGGI NOI LA PAGHIAMO IN BEN 5 VOLTE 1- QUANDO COMPRIAMO UN QUALSIASI PRODOTTO PAGHIAMO L IMBALAGIO 2- QUANDO PAGHIAMO LA TASSA X LA SPAZZATURA 3- QUANDO CE L ABIAMO DAVANTI ALLE NOSTRE CASE SCUOLE O CITTA DISCARICHE INFINITE E SENZA FINE 4- QUANDO CI AMMALIAMO DI LIEVI O GRAVI MALATIE CAUSATI DA QUESTTI – 5 – QUANDO DOBIAMO AFRONTARE SPESE MEDICHE E MEDICINE ALLA FINE CHI CI GUADAGNA IN TUTTO QUESTO NOI NO ? ! MA LO STATO ITALIANO SI CON IVA SU TUTTO E TASSE . LE INDUSTRIE PETROLCHIMICHE SI X 2 VOLTE LA PRIMA 1-TUTTI I RIFIUTI PLASTICI E TOSSICI VENGONO PRODOTI DALLA PETROLCHIMICA E ANCHE LE MEDICINE CONVENZIONALI CHIMICHE VE LI DANNO LORO QUINDI DUPLICE QUADAGNO. E IN TANTO E DA PENSARE CHE SE I NOSTRI RIFIUTI URBANI NON SAPIAMO DOVE METERLI QUELLI INDUSTIALI TOSSICI CHE SONO – 4 – VOLTE IN PIU DEI RIFIUTI URBANI DOVE SONO ???????!!!!!!!!!.X INFO SA.ERCOLANI@HOTMAIL.IT

I commenti sono chiusi.

Torna su