Guillermo Habacuc Vargas

Spero che questa notizia si riveli una triste bufala. Però in rete non c’è nesssuna smentita della notizia dell’artista che ha fatto morire di fame e sete un povero cane randagio, all’interno di una galleria d’arte, per “denunciare il problema”.

Non ho modo di verificare la fonte, spesso queste notizie si rivelano false (per fortuna). Se al contrario si dimostrasse vera spero che le associazioni ottengano il massimo del risarcimento possibile da destinare alla causa, ed allo stesso tempo smetta di vendere.

Così, forse, per contrappasso scoprirà cosa significa patire la fame.

18 risposte a “Guillermo Habacuc Vargas”

  1. La notizia è ormai arcinota e tantissimi blogger ne hanno parlato. In realtà si tratta di una bufala per 3/4, è ero che a una mostra di arte moderna c’era un cane legato che non riusciva ad arrivare al cibo, ma si trattava di una provocazione che l’artista ha voluto porre in essere per sottolineare l’indifferenza della gente. Secondo me un opera di cattivissimo gusto, comunque da varie parti ci sono state smentite riguardo a sevizie inferte all’animale, un cane randagio che alla fine sarebbe stato rifocillato e allontanato

  2. Sempre di maltrattamento si tratta, purtroppo, anche se si è trattato di un solo giorno… se trovi altre notizie fammi sapere.

  3. Non so se posso usare parole poco carine… comunque…falso o non falso..quel cane stava male…e mi piacerebbe fare la stessa cosa a chiunque abbia ideato una cosa del genere… e soprattutto rivolgendomi a quel cazzo di artista..che di arte a quanto pare non ne conosce neanche l’esistenza…”mi piacerebbe proprio prenderti a calci nel culo”…per giorni…

  4. A chiunque scriva che è una bufala: basterebbe guarda le immagini del cane per capire che quel povero animale, denutritissimo, era prossimo alla fine. Forse è stato scelto da questo Guillermo Habacuc Vargas proprio per queste caratteristiche. Il direttore del museo afferma che la mostra è stata aperta per 3 giorni, tre ore al giorno, e che dopo l’orario di apertura al pubblico, il cane veniva nutrito regolarmente. Dice, sempre il direttore del museo, che il cane sia scappato. Vi sembra plausibile la spiegazione? A me no, ma proprio per niente. Qualunque animale randagio, se riceve almeno un pasto al giorno, non scappa ma rimane “in loco”. Inoltre, se davvero fosse stato nutrito regolarmente, avrebbe acquistato un po’ di massa muscolare, anche in soli tre giorni. E questo, dalle fotografie, non si vede affatto. Anzi, pare vero l’inverso.

  5. Bene. Falso? Non Falso? Mi auguro che il sig. Vargas decida di passare una bella vacanza in Colombia e qualche simpatico narcotrafficante lo scambi per un qualche spacciatore di zona indebitato: Probabilmente il fatto di saziare qualche cane randagio con le sue interiora farebbe rendere conto a LUI la differenza tra un artista e un cassonetto indifferenziato. Spero che venga in Italia per una qualche conferenza e allora ci sarà da ridere. Nessuna pietà ne riflessione. Gente che non deve camminare (da viva) in questo maltrattato pianeta.

  6. maggiori informazioni e più razionali della maggioranza dei blog:

    http://attivissimo.blogspot.com/2007/11/antibufala-cane-lasciato-morire-per.html

    ad ogni modo le versioni son due:
    1-il cane veniva nutrito nelle ore in cui la mostra era chiusa
    2- il cane era malato e morente ed è morto in poche ore. non è stato denutrito volontariamente per giorni come circola sul web ma è stato solo lasciato morire di fronte ai borghesotti del vernissage. mostrare la morte è diverso dall’uccidere. In un mondo in cui le immagini di morte sono all’ordine del giorno, mostrare la morte dal vero fa così tanto scalpore?

  7. Io non credo che fosse una bufala, basta guardare le foto per capirlo!… E sentire le ragioni “filosofiche” di questi presunti artisti mi fa vomitare! Perché non ha fatto l’opera d’arte con i suoi figli?

  8. Ma bisogna essere veramente perversi e crudeli per pensare una cosa del genere. Ma quello che mi preoccupa di più non è lui (il mondo è pieno di menti malate)ma chi gli ha lasciato compiere questa crudeltà gratuita… Sostengo che non solo lui dovrebbe essere curato ma che la galleria dovrebbe chiudere!

  9. Ho visto ed ora penso. Quando penso ho una tale forza che umanamente non mi spiego.Credo che la persona che ha fatto tutto questo verra’ punita al punto giusto.
    Poi ridero’ e saro’ serena.
    Attendo.

  10. ho letto sul web anche le scuse del bast..in questione , per me il cane poteva essere destinato a morire anche da lì a un minuto ma sicuramente avrei tentato di tutto per regalargli un ultimo istante di serenità non legato ad una coda dietro un vetro se voleva denuciare l’indifferenza della gente poteva andare nei canili o a quella merda di corrida che fanno in spagna o semplicemente siccome tante persone muoiono per strada poteva farsi morire di fame lui , non so come contattarlo ma vorrei dargli un idea artistica che farebbe davvero successo e lo potrebbe rendere davvero famoso e cioè quella di avvertirmi quando capirà di essere alla fine dei suoi giorni(spero per via della fame sinceramente)così lo mettiamo in vetrina in modo che nessuno lo possa avvicinare legato ad una corda e imbavagliato davanti a tanta gente che balla e si diverte .il cane non capiva perche gli veniva inflitto il tutto mentre l”artista”consenziente avrebbe il vantaggio ed il piacere di calarsi completamente nell’arte da lui inventata e dargli la vita o meglio la morte…

  11. io, non credo sia una notizia del tutto falsa,e comunque sia trovo abberrante,non tanto quel pezzo di m..dell artista del c..a cui auguro una morte atroce,mille volte quella che ha fatto passare a quella bestiola,ma ripeto,trovo abberrante,tutti quei bastardi del museo che hanno permesso una atrocità del genere,e altrettanto vergognoso,inumano,ripugnante..ecc le persone,anzi le vere bestie che hanno visitato la mostra,senza alzare un dito.se,mai,fosse successo a me,come penso,a voi,davanti ad una simile atrocità,avreste preso la bestiola e l avreste portata via.a costo di avere a che fare con le autorità del luogo,a me ,non avrebbe fatto paura niente,davanti ad un simile spettacolo,solo l’orrore di ciò mi avrebbe fatto perdere la testa.vorre avere l’indirizzo di questo eesere schifoso di vargas,x chiedegli come fà a dormire la notte..gli auguro ogni male..e mi auguro che la prossima volta che sentirò parlare di lui,sarà xchè è crepato..

  12. Arte e’ amore per cio’ che vive di bello dentro di noi…guiller e’ un assassino che in questa societa’ si diverte con la vita altrui…spero che qualcuno di piu’ in alto di noi provveda al piu’ presto…viva gli animali perche’ sono piu’ umani degli umani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *