La squadra del Consiglio Comunale contro i rifugiati politici curdi iracheni

LA SQUADRA DI CALCETTO DEI CONSIGLIERI COMUNALI IN CAMPO INSIEME ALLA RAPPRESENTATIVA DEI RIFUGIATI POLITICI CURDI IRACHENI
Oggi sabato 11 Marzo, è in programma la partita di calcetto fra una rappresentativa di rifugiati politici curdi iracheni residenti a Forlì e la squadra del Consiglio Comunale.
Impegnato sui campi da gioco all’insegna della solidarietà e dell’integrazione, il “magico team” dei consiglieri forlivesi è capitanato dal Presidente dell’assemblea Luciano Minghini e composto da Francesco Aprigliano, Andrea Avellone, Ottavio Bonavita, Vincenzo Bongiorno, Paolo Farneti, Fabrizio Francia, Gabriele Gugnoni, Cristian Manucci, Giulio Marabini, Alessandro Ronchi, Pietro Samorì, Erio Sbaragli, Giovanni Tavoletti, Ugo Terracciano, Marco Valentini, Luca Zambianchi. L’incontro amichevole si terrà presso il polisportivo della Cava in Via Sillaro con fischio d’inizio alle ore 17.

7 risposte a “La squadra del Consiglio Comunale contro i rifugiati politici curdi iracheni”

  1. Allo scadere dei tempi regolamentari vincevamo 4 a 3, poi abbiamo proseguito ed hanno pareggiato. Al che un nostro compagno di squadra ha proposto il golden goal, che ci ha fatto perdere.

    Non so quale sia il risultato ufficiale, quindi :)

    Ho segnato due reti ;)

  2. Da piccolo ho giocato per anni a calcio, anche nel Forlì.

    Spero che con la squadra del Consiglio Comunale riusciremo a giocare allo stadio di Cesena oppure ancora meglio al Dall’Ara di Bologna come hanno fatto in Provincia, è un bel sogno.

  3. “oppure ancora meglio al Dall’Ara di Bologna come hanno fatto in Provincia, è un bel sogno”

    …come Pascuttiiiii?????

  4. Bravi!!!!..e pensare che io sono stata a san siro domenica per vedere…. perdere il mio milan!!La prossima vengo a vedervi a.. bologna!
    Spero che vincenzo bongiorno ( che è l’unico che conosco personalmente, si sia fatto onore!)

  5. Bongiorno era assente. Il comunicato stampa preparato dal Comune mostra una lunga lista di consiglieri, ma in realtà i presenti erano pochi:

    Io, Minghini, Marabini, Soglia, Samorì, ed un dipendente del comune di cui ricordo solo il nome (Matteo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *