Mi illumino di meno – I risultati

Venerdì scorso si è svolta con successo l’iniziativa “Mi illumino di Meno”, alla quale anche il Comune di Forlì ha aderito grazie ad un Ordine del Giorno che ho presentato come primo firmatario.
Sono stati distribuiti centinaia di kit per il risparmio energetico, attraverso un banchetto informativo in piazza Saffi, e sono state spente i lampioni della Piazza per permettere la visione di Saturno ed altre stelle con il gruppo di Astrofili della città di Forlì.
Sono state proiettate delle diapositive che mostravano gli effetti pratici della legge sull’inquinamento luminoso.

A livello nazionale solamente nei primi 5 minuti dell’iniziativa sono stati risparmiati 300 Megawatt, segno che potremmo tranquillamente tagliare gli sprechi e ridurre il nostro consumo di fonti fossili non rinnovabili.

Quello che temo è che questa giornata simbolica, alla quale i Verdi di Forlì aderiscono dalla sua prima edizione, lanci un segnale sbagliato: il risparmio energetico è possibile senza un peggioramento della nostra qualità di vita.

I detrattori di queste scelte non hanno motivo di dire che i promotori del risparmio energetico hanno intenzione di tornare all’età della pietra: certamente dobbiamo cambiare qualcosa nel nostro stile di vita, iniziando a porre un occhio di riguardo ai nostri consumi, a partire da quelli per la mobilità e per il riscaldamento che producono CO2 ed il maggiore contributo al surriscaldamento globale.

Oggi in Consiglio Comunale discuteremo l’approvazione del Piano del Traffico della nostra città: anche questo è un grande contributo che possiamo dare, con un piccolo sforzo di tutti e conseguenti enormi benefici per la collettività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *