Reset – Sul Nuovo spettacolo di Grillo

Giovedì scorso ho visto lo spettacolo di Beppe Grillo.
Alcune cose che dice le condivido. Le più importanti, come i 4-5 problemi da trattare con priorità (Acqua, Rifiuti, Energia, Trasporti e Connettività) sono gli stessi che seguo con più attenzione.

Credo che il lavoro di Grillo, ammirevole per i risultati che sta ottenendo con il suo blog che supera organi di informazione in quanto a popolarità, non sia tutto positivo. Il suo attacco indiscriminato alla politica tutta è rischioso, perché invece di essere un incentivo alla partecipazione spinge alla disaffezione. Il fatto è che le cose si possono fare, se si partecipa attivamente, anche all’interno dei partiti. I partiti sono dentro alle istituzioni ed una maggiore partecipazione potrebbe contribuire ad un cambiamento vero. Chi ne rimane fuori può “solo” votare, e non lavorare per la traduzione del voto in politiche concrete.

Un’altra critica che mi sento di rivolgere a Grillo è il suo rapporto con Di Pietro, non troppo trasparente. E’ giusto e legittimo che Grillo si schieri e sostenga questo o quel partito. Sarebbe meglio che lo facesse in maniera più limpida, dicendo magari quale partito o quali partiti sono quelli più vicini al suo modo di pensare.

Giovedì scorso ha:
– detto che il Governo è caduto per colpa di Andreotti, Pininfarina e Cossiga.
Loro sono senatori a vita, che non sono della maggioranza, quindi non fanno cadere nessun Governo, perché non è loro compito sostenerlo. Il Governo è caduto per altre responsabilità, a partire da chi ha tirato troppo la corda da un lato per arrivare a chi dall’altro ha deciso di romperla. Ma uno dei reali artefici di questa vicenda è il Senatore De Gregorio, eletto dall’Italia dei Valori. Questo senatore napoletano passato dal PSI a Forza Italia, dalla Democrazia Cristiana di Rotondi all’Italia dei Valori, è stato eletto nelle ultime politiche con i voti di Di Pietro dati a sostegno del centro-sinistra, per poi passare immediatamente all’opposizione. Voti ben spesi, non c’è che dire. Su di lui e di chi l’ha candidato nessun commento di Grillo.
– ha fatto pubblicità a Di Pietro che (consigliato da lui, a sua detta) ha aperto una sede del partito sul videogioco di Microsoft Second life.
– ha evitato di parlare di TAV e grandi infrastrutture, che sono sempre stati argomento importante dei suoi spettacoli. Probabilmente non più da quando Di Pietro è favorevole, in quanto Ministro delle Infrastrutture…

Durante la serata ha detto, inoltre, che da una tonnellata di rifiuti escono 2 tonnellate di gas e ceneri +30% di rifiuti speciali. Se fosse così Hera incenerirebbe oro, non rifiuti, sfruttando la triplicazione della materia.

Parla di nuova regolamentazione del diritto d’autore, di Creative Commons, di software libero, e poi affigge manifesti che vietano l’uso anche delle macchine fotografiche durante i suoi spettacoli, ed usa un servizio a pagamento con software proprietario per gestire i forum dei suoi meetup. Parla di Linux (probabilmente senza usarlo) e pubblicizza il videogioco di Microsoft Liden Lab, dove si potrà incontrare il suo personaggio virtuale.

E’ un comico, con i suoi pregi ed i suoi difetti. Il problema è che la gente lo ascolta come fosse un santone o un dittatore (lui ci scherza in maniera agghiacciante, urlando ogni tanto l'”Italiani!” di mussoliniana memoria). Smette di avere nei suoi confronti una mente critica, sostituendo una fede con un’altra, senza nessun vantaggio per l’informazione e per la politica intesa in senso buono.

Siate sempre critici, su tutto, cercate sempre un confronto nelle considerazione che decidete di assumere. Questo è il modo per capire le cose, e non farsi dire da qualcun altro cosa si deve o non si deve fare. Lo spazio per lavorare c’è, se solo capiamo che possiamo essere i principali attori del cambiamento, attraverso gli strumenti che ci sono già e quelli che si possono creare.

33 risposte a “Reset – Sul Nuovo spettacolo di Grillo”

  1. Addirittura viene ipotizzata una fusione con casini e mastella… siamo messi bene!

    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2007/03_Marzo/16/di_pietro_legge_elettorale.shtml

    Sul sito di Di Pietro però c’è già una mezza smentita, non è che per caso Di Pietro sta iniziando ad adottare il metodo-Berlusconi?!

    Dice: “Chi condividerà i nostri obiettivi di legalità e di innovazione del Paese sarà un nostro alleato”.
    Da quando Mastella e Casini, collegati a mafia e p2, hanno come obiettivo la legalità?

  2. Impressionante. Questo succede quando un partito o un movimento si crea attorno alla figura di una sola persona.
    I parlamentari dell’Italia dei Valori non hanno molto in comune, pensa ad esempio ai punti di contatto tra Franca Rame e De Gregorio…

  3. Secondo me sbagli, Harlock.

    Se le persone oneste stanno fuori dalla politica, dentro rimane solo il marcio, ed hai voglia a fare informazione fuori.

    Servono entrambe le cose, secondo me. Non c’è democrazia senza informazione, ma l’informazione senza una politica corretta serve solo a metà.

  4. Nessuno è perfetto, ma credo che se qualcuno fa qualcosa per migliorare lo stato delle cose è meglio di nulla.
    O no?
    Da una politica marcia come questa, credo che sia meglio rimanerne fuori e dare informazione alla gente.
    Come vedi, anche Di Pietro non si può fidare di nessuno.

  5. Grazie Giuliano. In realtà Grillo parlava di polveri, non di CO2. Se non è così, correggimi.

    Il discorso del 30% è verissimo. Infatti molti di quelli che propongono l’inceneritore come alternativa alla discarica non sanno o fanno finta di non sapere che comunque alla discarica finisce qualcosa, che è un rifiuto speciale pericoloso.

  6. condivido tutto, per filo e per segno, quanto hai scritto su Grillo.

    Per me rimane un comico, uno che fa ridere.
    e’ vero, butta sassi nello stagno, ma poi ci nuota bene – in quello stagno.

  7. Una tonnellata di rifiuto, per bruciare, usa decisamente molto ossigeno. Il peso dell’ossigeno è quindi da aggiungere al conteggio finale della combustione. Se prendo 1,00 g di carbonio questo reagirà con 2,67 g di O2 e si formeranno 3,67 g di CO2. Chiaramente il rifiuto non è carbonio puro e le due tonnellate di fumi mi sembrano frutto di troppi arrotondamenti. Non è gonfiato, purtroppo, il 30% di peso di rifiuto speciale prodotto dalla combustione e destinato alle discariche speciali.

  8. Di buono c’è che l’informazione (di Grillo e non) può spingere all’indignazione. E tra le tante persone stufe qualcuno può decidere di buttarsi nella mischia in prima persona.

    Siamo abituati a ricevere le informazioni, non ad andarle a cercare. In un paese che legge poco o nulla per molti Grillo rimane l’unica fonte.
    Se le persone facessero lo sforzo di leggere personaggi come Grillo sarebbero solo dei bravissimi comici e non dei capi-popolo.

  9. Ci tengo a precisare alcuni aspetti Alessandro. Premessa: io sono di Italia dei Valori, lo scrivo per correttezza.
    Uno dei punti deboli di Italia dei Valori è proprio (come Forza Italia) di basarsi sulla figura del Leader, come hai scritto correttamente, quindi alcuni (non sono poi così tanti per fortuna ma ci sono, bisogna ammetterlo) parlamentari sono a rimorchio.
    Il caso De gregorio lo portiamo come gravissima onta di disonore sulla schiena, lo stesso Di Pietro ne parla spesso come una sconfitta personale.
    Sono convinto che, insieme a Pecoraro Scanio, Di Pietro sia uno dei due o tre politici stimati da Grillo. Condivido la sua scelta per valori personali e non gli faccio una colpa di non parlare di TAV (di cui comunque si è occupato spesso e volentieri sul suo Blog, facendo molto più di un post) a Forlì, facendo invece (mercoledì) salire sul palco i ragazzi del Meetup e dando la parola alla dottoressa Gentilini che si è arrischiata personalmente nella lotta all’inceneritore.
    E’ logico che Grillo non può essere la risposta a tutti i problemi italiani.
    Attenzione, non è il messia!
    Non condivido l’idea di dare troppo potere a singole persone sperando che risolvano tutti i problemi, così non funziona. Al limite lui può dare una mano. Ma il suo compito è la satira, non la guida del paese! La libertà d’espressione va garantita, anche se ci sono dei “pecoroni” chi ci dà il diritto di “sapere cosa devono sapere gli altri”?
    Ed allora Grillo è un uomo che con i suoi anni alle spalle è in ogni caso riuscito a far capire cosa sono i blog, e quindi l’informazione del 21 secolo, ad un sacco di italiani.
    E’ un errore essere su Second Life? Io non credo che solo perchè sia un programma di Microsoft vada criminalizzato in quanto tale, non condivido l’atteggiamento. Adesso microsoft in qualche modo ha “rallentato” la corsa al software libero, ma senza microsoft quanto saremmo indietro nell’informatica? Perchè criminalizzare un’azienda in quanto tale? Tutto quello che fa è per forza sbagliato?
    Chiudo afferrando il concetto che esprimi sulla disaffezione alla politica della società.
    Grillo scaglia contro la nostra classe politica un martello, e basta. Sono i politici che si riversano da soli addosso l’incudine. E’ per certi versi è ancora più pericoloso di Grillo.
    Grillo, a parte il suo incredibile carisma, non potrebbe nulla se l’atteggiamento della società non fosse già disillusa come ora. Cavalca un’onda ed al limite indirizza qualcuno.
    Il compito di Grillo è e rimane la contestazione. Quello della nuova classe politica è quello di cambiare questo atteggiamento (dei cittadini non di Grillo!) con i fatti.
    Aperto alla critica ed al confronto come sempre!

  10. Caro Federico, ho apprezzato molto il tuo commento.

    Ti rispondo su alcuni aspetti, che credo vadano maggiormente discussi.

    Primo tra tutti Microsoft e Second Life, sul quale sicuramente farò un articolo a parte, appena ne avrò il tempo. Proprio oggi ho visto un servizio che segnala la presenza della Regione Toscana, che sta investendo soldi per entrare su Second Life. Ti spiego perché, a mio parere, è una cosa sbagliata.

    Mentre da un lato si tagliano le spese per i servizi ai cittadini sul web, dall’altro si investono soldi per farsi pubblicità su SL, e questo è male per diversi motivi, che ti elenco.
    Prima di tutto pensa all’accessibilità ai servizi pubblici come ad un valore che non va rispettato solo nel caso dell’abbattimento delle barriere architettoniche.
    Se si procede in questa direzione, aprendo help desk e front office su second life, si escludono da questi servizi le persone con difficoltà uditive e visive, che usano apparecchi appositi per navigare (i videogiochi queste cose non le permettono).
    E’ un videogioco a pagamento che necessita di una banda larga, quindi non tutti i cittadini possono accedere.
    E’ un videogioco proprietario, che non gira su computer non Windows. Questo impedisce la concorrenza sui sistemi operativi, su un settore, il web, che dovrebbe essere il più possibile standard (vedi gli sforzi dei ministeri dell’informazione, che si traducono spesso in buone parole mai seguite dalle stesse amministrazioni).

    Concordo con le tue parole su Grillo, precisando però che non credo e non ho scritto che debba entrare in politica o che sia necessario che lo faccia. Dico solo che fare critiche senza avere responsabilità è molto più facile che amministrare e fare politica seria. Per questo i “pecoroni” rischiano di prendere solo il peggio dai suoi spettacoli, che cavalcano l’onda del dissenso.

    Il mio segnale vorrebbe essere invece l’opposto: se ci rimbocchiamo le maniche, molte cose possono cambiare. Serve impegno, però.

  11. Grazie Davide per la tua segnalazione. Il mio discorso non cambia, non stavo facendo un processo a Microsoft, ma al software proprietario utilizzato come interfaccia per servizi e non solo come gioco.

    Riporto i requisiti di sistema del gioco. Se non il vostro pc non li soddisfa, niente Second Life e niente servizi.

    PC Minimum System Requirements:

    * Internet Connection*: Cable or DSL
    * Operating System: Windows XP (Service Pack 2)
    o OR Windows 2000 (Service Pack 4)
    NOTE: Second Life does NOT currently support Windows Vista
    * Computer Processor: 800MHz Pentium III or Athlon, or better
    * Computer Memory: 256MB or better
    * Video/Graphics Card**:
    o nVidia GeForce 2, GeForce 4mx, or better
    o OR ATI Radeon 8500, 9250, or better

    Mac Minimum System Requirements:

    * Internet Connection*: Cable or DSL
    * Operating System: Mac OS X 10.3.9 or better
    * Computer Processor: 1 GHz G4 or better
    * Computer Memory: 512MB or better
    * Video/Graphics Card**:
    o nVidia GeForce 2, GeForce 4mx, or better
    o OR ATI Radeon 8500, 9250, or better

  12. In effetti, quanto tu dici è giusto, (salvo la storia delle 2 tonn. di fumi, che è giusta e si spiega con le leggi della stechiometria). Il rischio di una qualche deriva populista è tangibile. Tieni conto che grillo ha una visibilità altissima, corre sempre il rischio quando parla di “spararla grossa”.
    Non bisogna mai perdere lo spirito critico, penso che Grillo abbia offerto tanti spunti da dove partire per ricostruire un rapporto fra la collettività ed i propri problemi, purtroppo o per fortuna non ancora fra la collettività e la nostra classe politica. Diciamo che ha puntato tutto, forse troppo, sui movimenti, che una gestione proprio democratica forse non ce l’hanno. Secondo me è comunque un modello, quello di grillo, da tenere d’occhio, perchè coinvolge tante persone in temi che solo pochi anni fa erano completamente trascurati se non dagli addetti ai lavori.. la gestione dei rifiuti, l’energia, la moralità nella gestione della cosa pubblica. Cerchiamo di essere sempre critici e mai fanatici, grillo ha omesso tante cose, forse sarà anche un po di parte, ma credo che abbia fatto del bene alla coscenza civile di noi poveri analfabeti della politica. CIAO

  13. Grazie Paolo!

    Mi spieghi meglio la cosa delle due tonnellate?
    Giuliano parlava dell’ossigeno incamerato dalla combustione, che contribuisce all’aumento del peso del materiale che esce dai camini, ma mi pare che Grillo abbia parlato di polveri sottili e nanopolveri, e su queste l’aumento non riesco a comprenderlo. Che il peso di quello che entra sia uguale a quello che esce, considerando anche l’aria che si immette per la combustione, mi pare fuori discussione, e mi piacerebbe capire meglio, se mi sbaglio.

  14. Microsoft ha fatto i suoi soldi ed ha dato il suo contributo, in positivo ed in negativo. Per quanto mi riguarda le cose potrebbero essere migliori, oggi, se una sola azienda non avesse il monopolio di molti dei software più utilizzati, e non tentasse di espanderlo in continuazione su settori vicini (videogiochi, telefonia, embedded, etc).

    Non mi pare di aver criminalizzato nessuno, ma se vogliamo fare un’analisi attenta sono disponibile.

    Sarebbe sbagliato però pensare che la colpa sia dell’azienda: siamo noi che, volenti o nolenti, abbiamo permesso questa situazione. In primo luogo chiudendo un occhio su tutto il software illegale che la gente ha in casa, che è stato il principale mezzo di diffusione di Microsft negli enti pubblici e nelle aziende (costrette ad utilizzare quello che gli utenti usavano, gratis, a casa).

    Oggi vorrebbero chiudere i rubinetti, e sono sicuro che non ce la faranno proprio perché hanno abituato male le persone, e sarà impossibile tornare indietro. Piuttosto dobbiamo guardarci da chi vorrebbe dirci cosa possiamo installare sui nostri pc…

  15. Il resto é condivisibile, ma questo mi ha fatto rizzare i capelli.

    Federico Balestra:
    “ma senza microsoft quanto saremmo indietro nell’informatica?”

    Ma avete la piú pallida idea delle aziende che MS ha strangolato giocando sporchissimo?

    Mi sapete dire UNA cosa, una sola innovazione tecnologica che MS ha creato prima di qualcun’altro?

    Senza MS, avremmo standard aperti e condivisi e non butteremmo tonnellate di computer (tossici, -molto- tossici) negli inceneritori!

  16. Caro Xprep, rispondo alle tue domande, partendo dal mio interessamento/disinteressamento sulla questione.
    Non mi pare di aver nascosto la mia appartenenza politica, che puoi vedere in bella mostra in ogni pagina di questo blog. Chi legge così sa chi sta parlando, al contrario di quanto fai tu commentando anonimamente (scelta legittima, per carità).

    Sugli inquisiti in parlamento non c’è solo Di PIetro.
    A parte il fatto che l’inquisizione e la condanna sono due cose diverse, e si rischia di confondere le indagini con un giudizio che ha passato tutti i livelli dei processi.
    Basta vedere l’elenco dei partiti che erano tra quelli che non presentavano candidati che avevano commesso reati. I Verdi c’erano.

    Sui fondi dalle aziende, basta la trasparenza. Di Pietro ha avuto diverse critiche sui finanziamenti pubblici al partito, che non voglio nè smentire nè confermare, ma solo segnalare:
    http://www.pieroricca.org/2007/01/15/lettera-ad-antonio-di-pietro/
    http://www.pressante.com/content/view/420/32/

    Non sto affatto crocifiggendo Di Pietro, ho solo detto che mi pare strano che Grillo spinga così tanto sull’Italia dei Valori. Grillo dovrebbe dire il bene ed il male di tutti i partiti, in maniera slegata, mentre mi pare che non faccia così.

    Sugli inceneritori ed i Verdi: cosa stai dicendo? I Verdi sono i primi sostenitori dell’eliminazione dei cip6 agli inceneritori, e grazie al loro lavoro a partire da quest’anno le nuove autorizzazioni non avranno soldi pubblici!!!!
    Fai una ricerca su questo blog per vedere cosa abbiamo fatto contro l’inceneritore di Forlì, da anni!!!
    I Verdi sono stati i promotori degli ordini del giorno per promuovere la raccolta differenziata nelle circoscrizioni ed in Comune!!

    Sulla fine del tuo discorso, mi spiace molto che la pensi così. Sarà forse che impegno la metà almeno delle mie giornate su questi temi il motivo per il quale penso di avere una visione un po’ più chiara del problema? Non penso di essere più intelligente degli altri, penso solo di avere il diritto di rivendicare il mio impegno.

    Distingui tra cittadini e politica, e secondo me qui sbagli. Io sono un cittadino e partecipo attivamente con il mio sudore. Così dovremmo fare tutti, per non lasciare campo aperto a chi la pensa diversamente da noi ed agisce indisturbato perché molte persone credono inutile partecipare.

  17. il fatto che non ti va bene di pietro è perche sei consigliere dei verdi? bel conflitto d’interesse dietro questo tuo ( presumo disinteressato) parere.di pietro non è dio, nemmeno grillo ( io c’ero mercoledi a forli al suo spettacolo)e chi lo pensa sbaglia. alcune cose di di pietro positive:
    1-non vuole inquisiti in parlamento
    2- non accetta fondi da aziende private per la sua campagna elettorale per evitare futuri conflitti d’interesse
    3- è stato l’unico ( sottolineo l’unico)ad andare contro l’assurdo indulto;di pietro fa molti sbagli, ma se croficiggi lui che devi fare ai finti sinistrosi rutelli, fassino, d’alema, pecorario scanio? ( non ho volutamente menzionato esponenti di destra).
    e grillo? quante cose dice di giusto? ma sicuramente non è dio!
    in quanto ai verdi mi aspetto qualcosa da loro contro gli inceneritori, ma nè le forze politiche nazionali, nè quelle provinciali hanno mosso dito ( manifestazioni, stampa ad esempio) contro gli inceneritoti che fanno male!!!! gli studi seri( non i dati di arpa) lo dimostrano!!!( e la sera di mercoledi la oncologa gentilini sul palco lo ha spiegato bene)
    se grillo è di parte perchè non sei d’accordo con quello che dice, pazienza, ma muove molta più gente lui che i finti fantocci politici….se poi mi dici che l’impegno politico è importante sono d’accordo…ma la politica di oggi è a servizio della gente??? quando sento parlare di populismo mi vengono i brividi..spesso lo odia chi pensa di essere un eletto e di poter capire di più della gente comune..non sarai mica di questi???
    in ultimo un proverbio orientale….le mosche vanno sugli escrementi, ma anche sul miele!!!

  18. Per quanto riguarda i Cip6 per i nuovi impianti la partita si è già chiusa, positivamente. Ora si sta discutendo degli impianti già autorizzati ma non ancora realizzati. Su questo è vero, c’è ancora da discutere e ci sono stati diversi problemi, non ultima la lealtà di alcuni partiti della stessa maggioranza.

    Il tuo paragone tra i figli ed i partiti non regge. Questo perché i figli non sono in competizione tra loro, mentre i partiti hanno un peso a seconda del voto. Chi ha il 20% pesa di più di chi ha il 3, ed uno spostamento di voti da un partito all’altro significa portare alle politiche del secondo una linfa aggiuntiva.

    I politici sono rappresentanti dei cittadini, leggiti la costituzione.
    Sul fatto che sia necessario aumentare la coscienza collettiva sono d’accordo, è per questo che impiego il mio tempo a spiegare quello che faccio e quello in cui credo, per confrontarmi e divulgare quello che penso.

    Non pensare che sia una persona avida di potere o poltrone, sto facendo semplicemente il massimo che posso per migliorare il nostro paese, e sono solo contento quando trovo persone capaci che fanno altrettanto.

    Quello che voglio dire, e che mi pare tu continui a non capire, è che c’è molta gente che segue Grillo senza farsi mai domande. Questo è ancora peggio della democrazia rappresentativa, a lungo andare.

    Grillo ha molti pregi, ma anche alcuni difetti. Tutte le volte che provo a fare una analisi critica di parte di quello che dice trovo alcune persone che sono infastidite, come se si toccasse una loro divinità.

    E questo è un problema, perché la fede non sempre porta linfa alla ragione.

  19. sugli inceneritori ecco un bel link, visto che tu consideri la partita sui cip6 già conclusa:

    http://www.blogeko.info/index.php/2007/03/15/cip6_inceneritori_finanziamenti_rinnovab

    ti dirò come va a finire: il solito maccherone italiano! in quanto alla politica, anch’io sono stato dentro un movimento politico, e scusami, ma vedo nei tuoi discorsi molti dei problemi che peggiorano la situazione, anzichè migliorala, e se te li dico è perchè voglio fare critica ( aspra e senza sconti, certo), ma costruttiva.
    1-il pensiero che i politici sono rappresentanti dei cittadini e bla-bla-bla..è vuoto e senza senso, è una formula fuori dalla realtà attuale che si ripete senza pensare: oggi la politica equivale solo ad insulto, bugia, interesse personali ( piccoli o grandi), per cambiare questo status quo bisogna azzerare tutto
    2-non esiste che qualcuno ( ad esempio tu, ma potrebbe essere che ne so prodi) senta la vocazione di farsi carico della voce dei cittadini e porti avanti battaglie etiche o morali per loro….la soluzione è aumentare la coscienza dei cittadini attraverso ogni mezzo; cioè non obbligare a comportamenti ( anche giusti) ma convincere la gente che è giusto fare in un modo per il bene di tutti. è una differenza sostanziale , credimi, perchè come avrai notato è nelle persone più incolte e rozze e meno educate a certi valori( i valori della vita e del rispetto universali)che nascono le cose più bieche , come violenze a familiari, ad animali e l’uso continuo della prevaricazione in ogni rapporto umano.
    non siamo tutti uguali e ognuno ha un livello di sensibilità diverso, chi ce l’ha ( certamente tu, se sei un vero verde) deve promuovere questo senso di maturità negli altri, non fare leggi che obbligano gli altri a fare l’ecologista.
    pensa se fossimo stati in 40 mila in pzza saffi contro l’inceneritore..lo avrebbero fatto? (guarda ad esmpio vicenza)
    3-in ultimo: la politica oggi equivale al cercare di prevalicare di un partito sull’altro…mi sembra il gioco dei bambini: quel partito ( di pietro, oppure grillo che è un partito perchè si fa portavoce di milioni di persone)sbaglia qui perchè..invece noi no quindi siamo più bravi e meritiamo l’appoggio/voto..ma che sistema è? se tu fossi padre faresti a gara su chi è più bravo dei tuoi figli? no cercheresti di vedere in ognuno il buono che c’è..in di pietro c’è del buono, nei verdi c’è del buono, magari in altri meno ( si capisce che sono elettore di centrosinistra, no?), finchè ognuno cercherà di arrogarsi portavoce della verità (politica)dando addosso l’altro facciamo solo il loro gioco! chi sono loro? ma guarda chi controlla la nostra società! e ci controllano perchè siamo divisi e ci azzianniamo per la coca cola, l’inter/milan/juve/moggi, le iene show e compagnia bella
    mi rifaccio all’open source…chi sa e capisce deve mettere le sue conoscenze a disposizione di tutti..non dire : sono il più bravo e seguitemi…abbiamo il falso mito del salvatore e o lo cerchiamo o pensiamo di esserlo…ma ognuno ha il suo percorso e le sue fatiche da fare per diventare migliore…aiutare chi è indietro è la democrazia,non obbligarlo a seguirmi, anche se facciamo la strada giusta.
    ciao

  20. ma perchè ce l’hai con grillo, se ti incazzi con lui per ciò che fa di sbagliato che dovresti fare con la chiesa cattolica, i ds e in ultimo i tuoi verdi? usare i cannoni al plasma? ti senti così puro ( nel tuo partito) da poter dare lezioni ad altri? allora davvero rido…o ti scoccia ( come ad altri) che ne muova più di te e del tuo partito? mi fa ridere chi guarda la paglia negli altri e non vede la trave sulla sua testa. passate per ridicoli.ma no, voi vi credete così eletti da dare giudizi a chichessia…prendi di buono quello che ti danno e accettali come persone che seguono il loro percorso…di grillo e di pietro puoi dire tutto( populisti, sprovveduti, qualunquisti) ma non che fanno solo i loro interessi in modo furbo.

    riguardo alla costituzione, ti rammento che può esserci scritto quello che vuoi, ma conta non ciò che dovrebbe essere in base a ciò che ha scritto qualche uomo ( uomo sapiens? boh), ma quello che è!!!la costituzione è l’arca dell’alleanza e per questo sacra e inviolabile? ma fammi il piacere… o sono 4 righe scritte che rappresentano il sentire sociale del tempo che le ha prodotte? anche se ti scoccia sentirlo la politica è un contenitore vuoto di persone avide e piene di ego(ma mica mi riferisco a te, ma alla maggioranza)….
    se poi, in ultimo, non hai capito che i partitini, i partiti, le religioni, gli ufo, i santoni, coloro con le stimmate, i fenomeni del calcio o dello spettacolo sono solo un mezzo con ii quale alimentano la nostra divisione dai problemi veri, allora stiamo freschi….
    ma mi fa più ridere , davvero, che ce l’hai con grillo e di pietro per motivi da ridere ( per te importanti, ri-boh), e poi con quelli veramente delinquenti stai zitto. scagliati prima con loro, per piacere…

    ti garantisco che grillo non è il mio guru, nè vedo te in antitesi con grillo, o pecoraro scanio in concorrenza con di pietro. ognuno porta del suo alla causa comune(chi più chi meno). ma i veri problemi sono altrove. mettere tutto in chiave : lui sbaglia, perchè…io invece però..alimenta solo divisioni..ci allontaniamo dalla meta…
    non ho difficoltà a dire che su grillo e su di pietro hai ragione, ma anche i verdi ne hanno fatte di cotte e crude nella storia politica degli ultimi 10 anni…( da quando seguo la politica).
    semplicemente smettiamola con “chi è più bravo””chi sbaglia meno”, non serve a niente……

  21. Non ho mai detto che Grillo sia la persona peggiore del Mondo, non ho capito da dove prendi queste considerazioni.

    Siamo al chi non ha peccato scagli la prima pietra? Secondo me è giusto che ci si faccia critica a vicenda, per migliorare. Se hai delle questioni sui Verdi, dille pure, magari confrontandoci io posso crescere, così come puoi farlo anche tu (hai dimostrato di non essere perfettamente al corrente della situazione sugli inceneritori, ad esempio).

    Ho scritto su queste pagine circa 1800 articoli. Un migliaio ne scrissi sul forum del mio corso di laurea quando facevo politica universitaria, mi fa ridere pensare che credi che questo sia l’unico argomento di cui mi occupo.

    Ho semplicemente detto che sbaglia su certi argomenti, come quando distruggeva i computer sul palco. Per altre cose ha il grande merito di aver attirato l’attenzione della gente, non ho mai negato questo.

    Sii più specifico sui Verdi, magari da questa discussione esce qualche contributo positivo. Altrimenti rimane un sasso lanciato là così, senza possibilità di replica e senza dati concreti. E’ dal confronto preciso che nascono le idee per migliorare.

  22. Secondo me confondi i ruoli. Il partito dei Verdi fa politica. Le associazioni non si unirebbero ad un solo partito, perché si mescolerebbero due piani diversi.

    I Verdi stanno promuovendo le alternative all’inceneritore, questa è un’azione tutt’altro che banale. Se viene attivato il porta a porta diminuiscono i rifiuti e la quantità da incenerire.

    Un’altra azione, a livello nazionale, difficile ma necessaria è quello di togliere i fondi che vengono destinati ingiustamente all’energia che producono.

    Sull’inceneritore ci sono due ricorsi, uno sottoscritto da iscritti Verdi e WWF ed uno partito dal clan-destino.

    Aspetta pure, intanto c’è gente che su queste cose spende il suo tempo. Se non ti piacciono i Verdi e non ti piace la politica, pensa a come portare avanti le tue idee in un altro modo. Vedrai che comunque è necessario togliere le gambe a questi progetti, non solo lottare contro ogni singolo impianto.

  23. ecco una proposta concreta: se i verdi sono contro gli inceneritori, allora facciamo qualcosa. esistono ricerche che attestano la correlazione tra inquinamneto indotto da inceneritoti e aumento tumori: non ci sta una bella causa civile? se ti muoverai ( come partito dei verdi) vedrai che i vari wwf forlivesi, clandestino e meetup di grillo ti seguiranno! cioè insieme ( anche se per altri versi con idee diverse) per una causa comune, che ne dici? troveresti l’appoggio di bartoletti che non vede l’ora di andare contro questa maggioranza “mafiosa”(l’ha detto lui).
    la stampa locale? troveresti tanta risonanza…e se ti unisci con il meetup grillo verrà di persona a sostenere la causa!!!(cioè altra pubblicità!)
    ecco cosa intendo: verdi , wwf, mettup, cittadini privati che odiano la politica( sono tanti, credimi) con idee diverse per tante cose, ma uniti su un argomento importante!!!!
    aspetto.

  24. Evidentemente non capisci. Il dialogo è fatto anche di ascolto, e tu non stai ascoltando.

    Non ho detto che quello che faccio io è perfetto, ho detto che faccio quello che posso e penso di darmi da fare abbastanza. Tu non capisci che io sono un cittadino come te, con qualche responsabilità di indirizzo della politica del mio Comune. Un cittadino che per vivere deve lavorare, ed oltre a questo ha assunto un impegno serio e pesante, non certo comodo o di privilegio.

    Arroganza? Ho semplicemente detto che i partiti sono una cosa, le associazioni un’altra. Ho detto che i primi fanno delle cose, le seconde altre. I partiti discutono sulle regole, non si occupano di tutto.

    Finto porta a porta? Di cosa stai parlando? A Forlimpopoli sta funzionando, e se fosse così ovunque non ci sarebbe l’inceneritore. Altro che tozzo di pane, sarebbe la soluzione!!! Se non ci fossero i cip6 e i rifiuti da incenerire, costruirebbero l’inceneritore? Io non mi sono ancora arreso, per questo lavoro perché si tolgano i motivi che spingono a realizzarlo.

    Io ti ho detto quello che sto facendo, tu continui a non dirmi cosa stai facendo tu. Conosco cittadini che stanno facendo raccolte di firme, petizioni, partecipano agli incontri pubblici, scrivono lettere alla stampa, etc. etc.
    Continui a dire cosa dovrebbero fare gli altri, e non capisci che tu, come tutti i cittadini, dovresti/potresti fare la loro parte.

    Parli male della politica e poi deleghi tutte le responsabilità. Così è molto facile. Molto molto, ma molto facile. C’è chi, non contento di come vanno le cose, si impegna in prima persona. Io, ad esempio, l’ho fatto.

    Non mi pare di essere stato arrogante, nonostante è ormai chiaro che con te ho perso solo tempo, perché non capisci quello che ti scrivo. Per questo non ti risponderò più, sei la solita cantilena che non porta nulla di positivo.

    Ho altro da fare, perché oltre al mio lavoro (che non è la politica) mi faccio in quattro per queste cose. Fai altrettanto, ed uniti avremo raddoppiato la nostra efficacia.

    Mi fai sorridere quando parli di patentini, di guadagni personali, di chissà quali elìte. Qui c’è solo gente che spende le sue sere ed i suoi pomeriggi sui problemi. Gente che è costretta a lavorare anche la domenica perché gli altri giorni è impegnato in riunioni e discussioni.

    Se sei tanto bravo, sostituiscimi. Candidati, raccogli tutti i cittadini scontenti e fai tutto quello che di meglio riesci a fare. Forse allora capirai di cosa stai parlando oggi, purtroppo senza cognizione di causa.

  25. ecco l’esempio di disunità con la quale ci governano. i verdi, tu dici, fanno politica, e il ricorso legale per te non è politica, o c’è dell’altro? anche tu hai i sacri 10 comandamenti del verde? e in quale c’è scritto che tu devi solo promuovere alternative e non fare ricorsi legali? come vedi, a livello concettuale tra te e i sacri testi cattolici non c’è differeneza..entrambi seguite ciò che vi hanno comandato di fare ( senza pensare)e pensate di essere solo voi nel giusto..patetico.
    arrogante il tuo pensare che quello che fai tu è giusto e perfetto e altri come me che ti parlano con tranquillità li tratti con arroganza. dio ci scampi da questi verdi…
    come sempre mi tocca dire che si può cambiare il mondo in due secondi se uniti, ma siccome ci sono i fenomeni come voi, ci fanno piovere sulla testa tutte le porcate che vogliono. tu pensi che solo promuovendo il porta a porta ( anzi il finto porta a porta coma a forlimpolpli)si possa guarire l’aria che respiri ? e gli inceneritori? ah dimenticavo, già ci sono , quindi dobbiamo tenerceli..sono queste le tue grandi iniziative politiche? e poi ti lamenti che la gente pensi che la politica sia solo inganno? scusa ma a che servi? mi sa solo a te stesso…
    i rifiuti che gli inceneritori fanno faranno aumentare malattia degenerative e tumori ..e la soluzione? il porta a porta e solo quello..come dare a uno che muore di fame un tozzo di pane e basta. ridicolo e presuntuoso che tu debba dire cosa è la politica perchè tu sei politico..bah! la politica è tutto, chi sei tu per decidere cosa è politico e cosa no? a sì dimenticavo..tu c’hai il patentino di verde doc….ma fammi il piacere.
    adesso il quadro è chiaro e per piacere se vuoi rispondermi dimmi qualcosa di nuovo è da tre messaggi che dici sempre gli stessi concetti…

  26. hai ragione su una cosa: abbiamo perso tempo in due, quindi spero a più non risentirci…
    se non sai ascoltare la minima critica e ti impermalosisci, allora vai alla grande.

  27. Mi inserisco solo perchè chiamato in causa, in quanto sono un “clan-destino”, uno che cerca di partecipare, a volte rompendo anche le scatole.

    E’ vero che il fine potrebbe giustificare i mezzi, quindi Verdi e Bartoletti farebbero al caso nostro per questa “battaglia” di civiltà e salute, che il “clan-destino” stà facendo da anni, in quel di Forlì.

    Ma in realtà la cosa importante è avere la gente “consenziente” delle problematiche riguardanti la salute e l’ambiente.

    Le associazioni come quella di cui “onorevolmente” faccio parte, cercano di sensibilizzare i cittadini (ne abbiamo sensibilizzati più di 17.000).

    La battaglia contro la “gestione” maldestra (o malsinistra per parcondicio) della cosa pubblica, nello specifico nella scelta dell’incenerimento da parte di questa amministrazione provinciale e comunale è sbagliata non per principio (30 anni fa forse le alternative erano poco praticabili), ma perchè esistono alternative percorribili (riciclo, riutilizzo).

    Ragionano come 30 anni fa perchè all’interno dei partiti ci sono politici che sono stati abituati a ragionare come 30 anni fa.

    E mi permetto di dire in difesa di Alessandro (che non ne ha bisogno ed accetta sempre le critiche, io stesso ne ho fattte molte) che tra le poche figure nuove della politica Forlivese, mi sembra una delle più impegnate in maniera “alternativa”, cercando di discutere con chi come lui ha accesso ai web-media, di informare e di “spiattellare” la sua, sul suo blog; ed a dispetto di moltissimi altri (con cui ho parlato di persona, consiglieri comunali come lui) si informa e parla dopo essersi argomentato.

    Poi magari ci sta dire che “è fazioso” a volte! Ma chi non lo è.

    Per quanto riguarda il discorso sulla partecipazione ai ricorsi, così come alle diffide, io ho partecipato e partecipo tutt’ora ad entrambe, ma non siamo mica in molti!
    Non mi renderebbe più sicuro di vincere il fatto di avere i Verdi o Bartoletti come co-firmatario delle suddette, ma avere 17.000 diffide e 17.000 partecipanti al ricorso, questo mi garantirebbe un buon cuscinetto per le eventuali cadute. Che ci saranno, visto che la gestione pubblica è si politica (come tante altre cose, compresa quella che facciamo noi sui blog od in piazza o con una lettera, o con una diffida, o con un ricorso) ma è soprattutto “partitica”, che negli ultimi 50 anni altro non è che una “lobby”.

    La chiave di svolta da questo status quo è la partecipazione dei cittadini alla politica…… Ma è più pesante fare che delegare…….

    Io cmq rinnovo l’appello a tutti i cittadini Forlivesi alla partecipazione, alla scelta per la salute ed il futuro dei nostri figli, facciamoci sentire.

    Aderiamo anche esternalmente alle associazioni, diamo loro il nostro appoggio, partecipiamo alle assemblee pubbliche, alle diffide, alla raccolta firme, al fine di divulgare le informazioni giuste per crearsi un’ idea e poterla condividere o controbattere con altri.

    Per quanto riguarda Grillo……Concordo con Alessandro, ma la colpa non è la sua…. Lo hanno costretto i “partiti” prima, la gento che lo “venera” come un semidio poi, a trafrormarsi in una specie di “satiro”….
    Gli manca solo di grugnire…. o forse no.

    In realtà a volte prende cantonate che fanno “paura”, per il semplice motivo che dette da lui prendono una echo “enorme”; ma tuttavia è un personaggio “positivo” e spero scenda in politica, così vedremo quanto di vero e quanto di “democratico” c’è nei suoi intenti.

  28. Che ne sappiamo se Alessandro od altri verdi hanno o meno sottroscritto la diffida, o la petizione contro l’inceneritore in costruzione?
    E’ una loro legittima scelta, non un’imposizione.

    E’ doveroso per un buon cittadino tutelare la propria salute, anche se a questo dovrebbe, per costituzione, pensarci il “primo cittadino”, che invece “fuma” quintali di sigarette, taglia nastri commemorativi, non ci ascolta e se lo fa sta pensando ad altro…..
    Basterebbe che la Sindaco prendesse una volta per tutte una decioione: “niente inceneritori ne discariche nucleari nel territorio forlivese”…. Invece niente, abbiamo centri di smaltimento e raccolta scorie nucleari (zona inceneritore, guarda caso), 1 inceneritore con 2 lineee di incenerimento (che sta dentro i valori di NOX e COT solo sulle sinogole linee, insieme NO; ma il camino non è uno solo??? dati presi da: http://www.gruppohera.it/ambiente/?sub=586) di Hera, ed un inceneritore da poco raddoppiato di un privato (Mengozzi) che brucia circa il 40% dei rifiuti ospedalieri (cosa che potrebbe fare l’inceneritore di Hera) di tutta Italia.

    La facciamo una bella interrogazione al comune sui dati di uscita al camino oppure ai forni? Non sei incuriosito Alessandro?

  29. Caro xprep, se tu pensi che io ed i Verdi non abbiamo fatto nulla contro l’inceneritore, o sei in malafede oppure ti sei svegliato solo ora e non conosci il problema.

    Non capisci, evidentemente, la differenza del ruolo tra consigliere di maggioranza e consigliere di opposizione, e pensi che fare una interrogazione serva a qualcosa.

    A volte anche le mozioni votate all’unanimità dal Consiglio non vengono messe in pratica.

    Non ho mai detto che ci pensano i comitati cittadini, ho detto che ognuno ha il suo ruolo, che è una cosa ben diversa.

    Qual è il ruolo della politica? Ad esempio a fare in modo che i cip6 non arrivino agli inceneritori, oppure che la raccolta differenziata al 70-80% impedisca l’aumento della quantità dei rifiuti che sono da destinare all’inceneritore. Queste cose servono molto di più di una interrogazione, o di un articolo sui quotidiani, e pure dei volantini. Ma non credere, anche l’informazione serve, perché ancora oggi non tutti i cittadini sono consapevoli del problema, e molti sono indifferenti.

    Dimenticavo inoltre di dirti che a differenza di una associazione o di un comitato non posso occuparmi solo di un problema, tutte le decisioni della città passano in Consiglio e, credimi, non abbiamo solo questo problema da gestire.

  30. vedi allora che l’appoggio della politica serve? se un politico andasse in consiglio comunale ad alzare la voce, a pretendere studi….troppo comodo dire: ci pensano i comitati cittadini, oppure la politica non deve fare questo. il concetto è sempre quello: uniti gli facciamo un culo così; la realtà è : io non posso farlo, io devo solo distribuire i volantini, eccetera, e intanto fanno quello che vogliono loro

  31. ciao
    una precisazione
    Non capisco la segnalazione di SecondLife come gioco Microsoft dependent
    I 2000 server del gioco sono Linux Debian e il client per la connessione gira anche su linux quindi non parliamo di moopolio microsodft per favore
    ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *