Ricordando il programma elettorale del Sindaco Nadia Masini

Dal Programma Elettorale del Sindaco Nadia Masini:

Centro Storico

Diminuzione del traffico, sostegno alla rete commerciale e imprenditoriale, alle forme commerciali specializzate (quali le botteghe storiche), adeguamento dell’isola pedonale, viabilità, arredi urbani, sono obiettivi da perseguire con la predisposizione di un organico progetto da realizzarsi tramite uno specifico strumento (quale una agenzia) in tempi certi e con adeguate risorse ad hoc, con un forte coinvolgimento delle forze sociali ed economiche, assicurando altresì l’interdisciplinarietà, sia nella fase di progetto, sia nella fase di esecuzione degli interventi programmati.

E’ determinante, in questo senso, compiere scelte condivise di ampliamento progressivo delle aree riqualificate sotto il profilo ambientale ed urbanistico (isola pedonale, zona a traffico limitato, sistema di trasporto pubblico ecocompatibile e funzionale, arredo urbano riqualificato anche con riferimento agli esercizi commerciali), individuando anche con il sistema imprenditoriale le sinergie possibili e necessarie, sia di natura regolamentare che finanziaria.

Operiamo per una Città più accessibile a tutti, senza barriere architettoniche, capace di progettare i servizi futuri, eliminando vincoli inaccettabili per le persone più disagiate.

Mobilità e Sicurezza Stradale

A Forlì circolano circa 70.000 auto.

Occorre attivare un percorso molto partecipato per costruire un programma che attui una nuova idea della mobilità, coniugando ambiente e sviluppo, che deve essere alla base del nuovo Piano generale del traffico urbano.

In questa cornice, si pongono, ad esempio, le questioni relative alla definizione e al dimensionamento dell’isola pedonale, attraverso una forte sintonia con le aree storico-commerciali, lo sviluppo delle piste ciclabili, il completamento e collegamento di quelle esistenti, il potenziamento del trasporto pubblico, creando corsie preferenziali per consentire puntualità e cadenza sistematica delle corse, parcheggi scambiatori per autobus, utilizzo di mezzi pubblici non inquinanti, in un quadro di forte coordinamento programmatico Comune – Atr – E Bus e nel contesto progettuale di riorganizzazione organica dell’assetto viario urbano ed extra- urbano.

Particolare impegno va posto per la realizzazione di interventi sistematici di educazione stradale, a partire dalle scuole, di rafforzamento e diffusione delle misure di contrasto all’incidentalità e di salvaguardia dei pedoni e dei ciclisti (dai dissuasori della velocità nelle strade ad una adeguata e diffusa segnaletica stradale, oggetto di costante ed efficace manutenzione, allo sviluppo di percorsi sicuri casa-scuola rivolti alle fasce più giovani).

Ogni azione di sostegno e di incentivazione va realizzata anche per favorire la circolazione di mezzi privati non inquinanti.

Per operare questa trasformazione, è indispensabile un forte rapporto tra le istituzioni, i cittadini, le loro rappresentanze, le associazioni dei commercianti e degli artigiani.

Per chi volesse rileggerselo tutto, eccone una copia (purtroppo non è più disponibile in rete, se non nel sito dei Verdi):
Programma Elettorale Sindaco Nadia Masini 2004

10 risposte a “Ricordando il programma elettorale del Sindaco Nadia Masini”

  1. Pare in queste ore che il ragionevole piano del traffico di recente attuazione verrà snaturato. dichiaro che, se così fosse, non mi sentirei più rappresentato nè dalla giunta comunale attuale nè tantomeno dal suo sindaco. Come dire … se quella non si dimette da sindaco io mi dimetto da cittadino.
    Ritengo inoltre schifoso che i giornali (Il Resto del Carlino in particolare) dichiarino che cittadini, intesi colletivamente, sono contrari al nuovo piano del traffico. Io, come centinaia di altri che la pensano come me, sono un cittadino e sono d’accordo col piano. Ho cercato di fare sentire la mia voce come ho potuto. Un abbraccio alla Sig.ra Morelli
    Cordiali saluti

  2. Sono al fianco della coerenza mostrata da Sandra Morelli. Quello del sindaco (e compagnia) è un errore che lo vedrà penalizzato alle prossime elezioni.
    Per quanto riguarda i commercianti, le loro richieste sono in linea con il loro passato. Quello che ha reso degradato il nostro centro storico.

  3. alla faccia della coerenza……….la politica in questo paese e’ completamente corticircuitata!!

    IN UN PAESE “NORMALE” SAREBBE MASINI A DOVERSI DIMETTERE!!

  4. Sul commento di Alessandro Serra: non è vero che la politica, intesa nel suo insieme, è cortocircuitata. Ci sono persone come il sindaco Masini, che non sono bravi politici, che credono di poter fare e dire ciò che vogliono senza dover rendere conto a nessuno. Ci sono persone, a contrario, che dicono cose delle quali sono convinte e si comportano coerentemente.

  5. La Masini pensa probabilmente di avere ancora in dotazione la maggioranza degli elettori. Probabilmente è così, molti dimenticano in fretta.

    Io credo però che questa volta ci sia una carta in più: sui quotidiani ci sono solo le notizie locali del giorno prima. Su internet le informazioni rimangono per sempre. La memoria di quello che è stato fatto probabilmente sarà un po’ più duratura, se lavoreremo bene in questo senso, magari aiutandoci invece di coltivare ognuno il suo orticello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *