Domande frequenti sull’abbattimento di alberi in Città

D: Stanno abbattendo un albero senza autorizzazione, cosa devo fare?
Contattare immediatamente i Vigili Urbani e/o il Corpo Forestale dello Stato, affinché intervengano prima dell’abbattimento. Nel frattempo fare fotografie, da consegnare eventualmente alle autorità preposte.

D: Stanno abbattendo uno o più alberi, come posso controllare l’abbattimento è stato autorizzato?
Il Comune e la Provincia dispongono di un elenco del patrimonio arboreo e delle alberature tutelate. Il primo passo da compiere è fare una segnalazione al Comune (Ufficio del Verde pubblico, se esistente) dell’abbattimento e chiedere gli estremi dell’eventuale autorizzazione, per poter accedere al documento pubblico.
I Comuni inoltre si dotano di regolamenti del verde, nel quale vengono indicati gli alberi tutelati, che non si possono tagliare. Nel
regolamento verde pubblico del Comune di Forlì , ad esempio, è presente questo articolo:

Art. 4 Alberature Salvaguardate
1. I beni tutelati ai sensi dell’art. 138 e seguenti del D.Lgs. 28 ottobre 1999, n. 490
(t.u. delle disposizioni legislative in materia di beni culturali e ambientali) sono
evidenziati in apposito elenco tenuto dal servizio competente; tale elenco è
costantemente aggiornato ed è di libera consultazione.
2. Fermo restando il regime di tutela per i beni ambientali di cui al comma 1, sono
oggetto di salvaguardia ai sensi e per effetti del presente regolamento:
a) le alberature aventi circonferenza del tronco, rilevata a m 1.30 dal suolo, superiore
a cm 30, nonché le piante con più tronchi se almeno uno di essi presenta tale
requisito;
b) gli alberi piantati in sostituzione di altri, a seguito di apposita autorizzazione
comunale, anche se non presentano il requisito di cui alla precedente lettera a);
c) gli elementi vegetali espressamente evidenziati negli elaborati del PRG, nonché
gli esemplari arborei e le piante di interesse scientifico e monumentale che la
Giunta Comunale, con apposito provvedimento motivato, abbia stabilito di
assoggettare ad un regime di particolare tutela (alberi di pregio).
3. L’assoggettamento a regime particolare di tutela di esemplari arborei, ai sensi del
comma 2, lettera c), deve essere accompagnato da misure idonee al mantenimento
del buono stato vegetativo degli stessi, nonché da misure di sostegno, anche
finanziarie, per i soggetti cui viene affidata la tutela delle piante protette.

D: Quali sono le leggi che tutelano il Verde Pubblico?
Decreto legislativo 490 del 1999
– D.Lgs n. 42 del 22 gennaio 2004 (alberi in area soggetta a vincolo paesaggistico)
DIRETTIVA 92/43/CEE DEL CONSIGLIO del 21 maggio 1992

D: Dove posso controllare che l’albero non sia negli elenchi degli alberi monumentali?
E’ difficile che venga abbattuto un albero monumentale, dal momento che sono circa 1300 in tutto il territorio nazionale. Questi veri e propri monumenti sono censiti sia dal Corpo Forestale dello Stato sia dalle varie Regioni (ad esempio l’Emilia Romagna, con foto e dettagli)

2 risposte a “Domande frequenti sull’abbattimento di alberi in Città”

  1. ciao, vivo a milano, ho scoperto solo oggi che abbatteranno degli alberi sui bastioni di porta nuova. domani e dopo domani, il 5 ed il 6 di giugno. non me ne intendo di salute degli alberi, ma non mi sembrano malati e neppure che diano fastidio alla viabilità.
    volevo sapere se si potesse eventualmente fare qualcosa per evitare questo nuovo scempio in una città come milano che già soffre per mancanza di alberi.
    grazie
    sofia

  2. Ciao Sofia

    sono un grande amante di alberi, sono anche un tecnico della gestione del verde urbano e del verde in generale.

    Sono di Aosta.

    A mio avviso se il comune ha rilevato che gli alberi sono deperiti è sicuramente così a meno che non debbano costruire qualcosa di nuovo e gli alberi danno fastidio.

    Bisogna capire bene il problema e le responsabilità altissime del proprietario del bene albero, se la pianta è stata analizzata con i metodi attualmente a disposizione ed è dichiarata instabile l’abbattimento e la sua eventuale sostituzione è assolutamente necessaria.

    Se lei ha mai passaggiato in un bosco in zone impervie e poco accessibili vedrà sempre una certa quantità di alberi schiantati e caduti a terra. E’ il ciclo normale dell’albero che in città è ancora più accelerato per via delle condizioni ecologiche sfavorevoli, se lei un giorno passasse sotto un albero del comune di MIlano e un grosso ramo le cadesse su una gamba, non direbbe che peccato un ramo secco si è staccato ma andrebbe subito al comune a chiedere i danni, a chiedere il più alto risarcimento possibile.

    Se scappa il morto??

    Quindi la gestione del verde in città prevede la piantumazione di alberi giovani e l’abbattimento di alberi malati o instabili

    Eventuali chiarimenti gicuaz@libero.it

    Giorgio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *