Alessandro Ronchi

Anno: 2008

I Fenicotteri Rosa al Parco delle Saline di Cervia

Foto by Felpa Boy @ FlickrIn questi giorni nel Parco Regionale del Delta del Po, presso le saline storiche di Cervia, sono arrivati i fenicotteri rosa.
Quest’area è considerata un ambiente di elevatissimo interesse naturalistico e paesaggistico, tanto da essere stata inserita come Zona Umida di Importanza Internazionale nella convenzione di Ramsar. Dal 1979 è divenuta Riserva Naturale dello Stato di popolamento animale.

The incredible machines su Nintendo DS

Crazy Machines Nintendo DSUno dei videogiochi che mi ha divertito di più, a metà anni ’90, era “The Incredible Machines“. Girava su un PC che ancora non avevo, e giocavamo da un amico interi pomeriggi. A quei tempi i computer diventavano obsoleti in fretta, ed ognuno di noi ospitava gli amici quando aveva quello più nuovo.
Questo, in particolare, ricordava le invenzioni di Will E. Coyote, quando con combinazioni di oggetti e gravità tentava di acchiappare il Bipbip.
Oggi scopro che verrà pubblicato per Nintendo DS una versione rinnovata, chiamata Crazy Machines (forse per ragioni di Copyright). Spero che sia divertente come il suo antenato :)

Mostra Canova a Forlì: Come prenotare la visita

Per visitare la mostra del Canova a Forlì è possibile fare delle prenotazioni anche sul web, in questo sito:
Prenotazioni Mostra Canova Forlì

Il costo dei biglietti è di 10€ (biglietto + prenotazione) per la tariffa intera e 7€ per quella ridotta*

*Universitari con tesserino, Under 18, Over 65, Singoli con convenzioni (vedi sito), Residenti nella provincia Forlì e Cesena, Possessori carta IVM Club (I Viaggi di Mercatore)

Per i residenti di Forlì dovrebbe esserci uno sconto ulteriore.

I conti dei pirati informatici della Carlucci

l’Onorevole Carlucci cerca di fare i conti sul suo blog di quanto spende un “pirata” per scaricare materiale illegale in rete. Purtroppo e direi come era prevedibile i suoi calcoli sono sbagliati. Tanto per fare un esempio, i 300Watt che indica come consumo medio di un pc non sono in realtà il consumo medio ma la potenza massima dell’alimentatore. Questo significa che il reale consumo medio è molto inferiore. Poi afferma che la durata dei computer è di 2 anni e fa il conto in tasca al pirata come se questo lo utilizzasse solo per scaricare.

Prendiamolo come un invito a spegnere i computer quando non si utilizzano o ad attivare tutti i sistemi di risparmio energetico, perché come iniziativa contro la pirateria è assolutamente inutile e controproducente.

Al suo posto avrei scritto che basterebbe un sistema più comodo e meno costoso per scaricare audiovideo in maniera legale per scoraggiare la pirateria.
Se un film visto in rete (o in TV attraverso un apposito lettore) costasse un euro e non 5, se un album costasse 4-5 euro e non 20-30, più persone pagherebbero il dovuto e gli autori ci guadagnerebbero. Se i suoi calcoli fossero corretti, basterebbe proporre abbonamenti annuali alla SIAE tutto compreso (musica, film, serie tv) a 300€ per far tutti felici e contenti. E’ vero che ci sono maniaci del download, ma il tempo che hanno a disposizione per fruire di questi materiali è comunque limitato, quindi non si capisce perché mantenere cinema e musica scaricata fuori dalla cerchia della legalità.

Ne parlano anche Mantellini e Simone Brunozzi

PS: quando cito posizioni che non condivido metto sempre il nofollow, per evitare di far guadagnare pagerank a chi la spara più grossa.

Torna su