Pillola del Giorno dopo: Denunciare i medici che si oppongono

Su
Metilparaben: Denunciateli viene spiegato perché sia contro la normativa vigente opporsi alla prescrizione della pillola del giorno dopo con il pretesto dell’obiezione di coscienza. La pillola del giorno dopo non è un presidio abortivo, e la legge 194/78 prevede la possibilità dell’obiezione di coscienza esclusivamente nel caso di interruzione di gravidanza.
Quindi è possibile denunciare il medico che si rifiuta di fare il suo dovere, e l’autore dell’articolo spiega come.

5 risposte a “Pillola del Giorno dopo: Denunciare i medici che si oppongono”

  1. Quando un ovulo viene fecondato, diventa zigote ed è un individuo con tutti i diritti a sviluppare tutti i successivi stadi prenatali fino alla nascita.
    Impedendo ad uno zigote di annidarsi si compie un atto di preclusione alla vita che, quindi, è soggetto a obiezione di coscienza.

  2. Anche se posso capire il tuo ragionamento dal punto di vista etico, dal punto di vista normativo la pillola del giorno dopo non è considerata interruzione di gravidanza, quindi non è possibile fare obiezione di coscienza (così come non è possibile rifiutarsi di prescrivere o vendere anticoncezionali).

    In ogni caso dev’essere concesso al paziente che si rivolge ad una struttura di effettuare l’interruzione: l’indisponibilità di medici che non fanno obiezione non è possibile per legge.

  3. Io avrei una domanda: qualsiasi medico può scrivere la ricetta per la pillola? Perchè quando è successo a me di doverla prendere ho dovuto seguire il seguente iter:
    – pronto soccorso generico: “vai dalla guardia medica”
    – guardia medica: “per quelle cose lì ci vuole il ginecologo”
    – e infine, pronto soccorso specializzato in ginecologia dove mi hanno dato la ricetta (sottolineando che mi facevano un favore perchè la pillola la dovrebbere dare i consultori)

  4. Pare che sia qualsiasi medico:

    In italia la pillola del giorno dopo può essere venduta con ricetta nominale non ripetibile prescritta da un medico: pertanto in caso di necessità è necessario rivolgersi obbligatoriamente a un medico o a un ginecologo, con tutte le difficoltà (sia di ordine pratico che di ordine psicologico) che si ricollegano a tale eventualità. In molti Paesi europei la contraccezione d’emergenza è liberamente acquistabile come farmaco da banco, e in alcuni casi viene addirittura distribuita gratuitamente. Negli Stati Uniti la FDA ha stabilito che la cosiddetta pillola del giorno dopo possa essere acquistata dai maggiorenni senza la ricetta medica (estate 2006).

    Ti consiglio inoltre di leggere il link che ho riportato nell’articolo, lì spiega molto bene come comportarsi al pronto soccorso nel caso ti facciano tribolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *