Aranciata senza arance

Il Senato ha dato il via libera alla commercializzazione di aranciate del tutto prive del succo dell’agrume, il cui limite minimo oggi è il 12%.
Dopo il vino senza uva, il cioccolato senza cacao ed il formaggio senza latte, aspettiamo con ansia il caffé senza caffé ed i romanzi senza parole.

Comments

  1. fantrucchi

    ma davvero?
    ma quindi sulle confezioni cosa ci sarà scritto? arance 0%?
    ma se non ce lo regalano chi è così fesso da pagare un prodotto del genere?
    a meno che lo stratagemma non sia raddoppiare il prezzo delle aranciate normali….

    1. Post
      Author
      Alessandro Ronchi

      Non è così facile.
      Se il nome del prodotto è lo stesso, i consumatori saranno ingannati, anche se nell’etichetta verrà scritto che il prodotto non contiene succo di frutta.

      E’ come la storia del senza zucchero che contiene suoi derivati o composti simili.

      Io penso che si debba essere liberi di vendere qualsiasi prodotto non dannoso per la salute, ma debba essere chiarissimo il suo contenuto anche attraverso le denominazioni.

      Il vino contiene uva, senza uva si chiama diversamente.

      Lo stesso per il cioccolato, i formaggi e via dicendo.

      Poi nulla vieta di fare il cioccobello o il l’devino.

  2. fausto pardolesi

    è un po come la politica d’oggi, il popolo della libertà che si avvia cantando verso la dittatura mediatica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.