Carlucci: stop all’anonimato in rete

Ho già parlato male delle idee di Gabriella Carlucci sul diritto d’autore e su internet, ma pare che questa volta si sia superata.
Dopo i 4 anni di prigione a chi viola il copyright , la stampa clandestina per chi tiene un blog, la censura sul web proposta da D’Alia, ora arriva anche il divieto di anonimato.

Sia chiaro, in questo caso non si tratta di perseguire chi commette reati, ma impedire qualsiasi tentativo di pubblicare i contenuti in forma anonima. Così verrebbero a sparire, ad esempio, tutte le denunce fatte dai cittadini che per qualsiasi motivo non possono rendere pubblica la loro identità (ad esempio chi ha paura di perdere il proprio lavoro, ma vuole denunciare la violazione di norme sulla sicurezza).

Internet è un mezzo che dovremmo imparare a considerare come la stampa, che protegge le proprie fonti. Gli strumenti per bloccare eventuali reati ci sono, indipendentemente dalla forma con la quale vengono inseriti negli spazi pubblici.

Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere.(Articolo 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo)

8 risposte a “Carlucci: stop all’anonimato in rete”

  1. Ma come dovrebbero stoppare l’ anonimato in rete ?
    Una grande stronzata, vogliono censurare tutto ma non ci riusciranno mai. Sono degli illusi.

    1. L’obiettivo non è quello di stoppare tutto l’anonimato, ma di creare tante leggi poco applicabili per tutta la cittadinanza, da usare però contro le persone che si vogliono perseguire.

      E’ evidente il caso di Carlo Ruta, che è stato condannato per stampa clandestina per avere pubblicato materiale contro la mafia.

      http://www.alessandroronchi.net/2008/anche-io-ho-firmato-per-carlo-ruta/

      Queste leggi sono pericolose anche per la loro inapplicabilità, che invece viene utilizzata come pretesto per non incazzarsi.

  2. Queste leggi sono anticostituzionali, poi non mi importa di queste stupide leggi che non portano a nessuna parte.
    Ci sono molti stratagemmi per fregarli……….

    Navigazione anonima……….

    Loro hanno le tv manipolate ?
    Non rompono le scatole ad internet.
    Anzi
    Loro sono abusivi, non dovrebbero stare in Parlamento……..
    Anche se le leggi anticostituzionali saranno in vigore le notizie continueranno indisturbate a diffondersi, ma che si credono di comandare come comanda nelle tv ?
    Alessandro, ci sonoi riusciti a eliminare la pirateria ?
    No, come possono pensare di censurare le notizie vere ?
    Bisogna censurare la casta.
    Loro sono al governo con la Porcellum e quindi sono abusivi.
    Per cambiare le cose bisogna fare rivoluzione.
    Il popolo è sovrano, è comanda il popolo non la casta.
    Ma ancora il popolo dorme per fortuna non tutti.

    1. Scusami Andrea, ma ho spiegato bene il rischio che corriamo. Non hanno fermato la pirateria, ma qualcuno (non si sa sulla base di quale selezione) ha pagato multe salatissime.

      Il problema è proprio nella discrezionalità della loro applicazione.

      Non condivido invece i tuoi inni contro la casta ed a favore del popolo. Il popolo ha eletto questa rappresentanza politica, fregandosene di queste cose.

      Alcuni hanno persino invitato a non votare.

      Quindi oggi non lamentiamoci solo nei confronti della rappresentanza, come tale è lo specchio degli elettori.

      Se continuiamo a mettere tutti sullo stesso piano, favoriamo solo quelli che hanno un elettorato che si disinteressa di queste norme, delle condanne, delle leggi ad personam e via dicendo.

    1. Ti rendi conto che così facendo li favorisci?
      Se pensi che i tuoi interessi non siano rappresentati da nessuno, crea una nuova lista e fatti votare dai cittadini.

      Altrimenti sostieni un partito che fa il suo mestiere, pur nelle difficoltà.

      Ma tieni presente che il qualunquismo aiuta solo le persone peggiori.

  3. Il popolo ha eletto questa rappresentanza politica, fregandosene di queste cose. ?
    Ti faccio presente una cosa…….
    Il popolo ha votato questa rappresentanza perchè è disinformato, tutta la tv è manipolata dalla casta.
    La maggior parte del popolo si affida alle informazioni che riceve dalla tv di regime.
    Pensa un’ attimo, se la tv darebbe le vere notizie si ribalterebbe la situazione.
    Dimenticavo……
    Quando si critica la destra tutti parlano che allora uno è di sinistra
    Quando criticano la sinistra tutti parlano che uno è di destra
    Quando si critica la casta tutti parlano che è qualunquista…..

    Ti sei dimeticato della sovranità popolare ?
    La sovranità popolare non è qualunquista……..
    La casta è dittatura perchè fanno ciò che diavolo vogliono, e se cittadini criticano, dicono che siamo comunisti o qualunquisti o ignoranti.
    Se si continua con queste ideologie non si arriva da nessuna parte.
    Vuoi sapere il mio programma che ho fatto insieme ad un mio amico ?
    Vai qui:
    http://anticasta.altervista.org

    Criticandoli non significa favorirli, ma che dici…..

    E’ in progetto una tv libera che raccoglie fondi per iniziare a trasmettere……
    http://www.pandoratv.it

    Ciao

  4. Hai ragione quando dici che è una legge contro una certa categoria di persone, ma fatta passare per “positiva” perchè evita l’anonimato in rete.

    Non sarebbe nemmeno la prima legge che dichiara di avere uno scopo ed invece ne ha un altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *