Discariche abusive fiume Bidente – Zona Via Maglianella 21- 23/B

Da tempo nella zona di Magliano, lungo la strada bianca che costeggia il fiume Ronco (accessibile dalla via Maglianella, civici 21-23b, dopo circa 20-30 metri ci sono almeno due punti, individuabili da uno spiazzo dove è possibile accostare un’autovettura), si nota la presenza costante di rifiuti di ogni genere: urbani, speciali, ingombranti, abbandonati lungo la sponda del fiume in diversi punti.

Nelle foto che alleghiamo si notano, fra le varie tipologie di rifiuto, un divano, macerie, pallets di legno, secchi e flaconi di sostanze chimiche, sacchi di cemento, etc.

In una circostanza è stata rilevato addirittura l’abbandono di un’auto, a pochi passi dall’acqua!

Ricordiamo che la zona di Magliano è classificata come “Sito di Importanza Comunitaria (SIC)” ai sensi della Direttiva Europea “Habitat” del 1992.

In questi ambienti si trovano importanti siti di sosta e riproduzione di specie faunistiche protette, per la cui tutela dalle varie forme di disturbo e contaminazione ambientale (fra le quali una è appunto l’abbandono di rifiuti) sono delegati gli enti locali.

Riteniamo pertanto necessario che gli Enti preposti prevedano opportuni servizi di monitoraggio e sorveglianza su queste aree sensibili, avvalendosi anche della collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato, per identificare e perseguire a norma di legge gli inquinatori.

Il problema dei rifiuti e delle discariche abusive è un fenomeno che colpisce tutto il nostro paese e anche il nostro comune non fa eccezione.

WWF Forlì

6 risposte a “Discariche abusive fiume Bidente – Zona Via Maglianella 21- 23/B”

  1. per mestiere conosco la zona e la cattiva abitudine da parte di molti maleducati cittadini, spesso con camion e furgoni, che trovano comodo scraventare di tutto lungo la scarpata in fregio alla strada bianca.
    come servizio tecnico bacino fiumi romagnoli abbiamo attivato la procedura per la rimozione dei rifiuti abbandonati nel demanio pubblico dello stato di nostra competenza (i fiumi)

  2. tante volte si parla senza sapere di cosa si argomenta.
    la segnalazione puntuale ha dato origine all’intervento congiunto di STB(servizio tecnico bacino) ha rimosso dall’alveo i rifiuti scaricati, Hera ha provveduto a caricare e smaltire gli stessi.
    argini sul ronco?
    nuovi?
    non mi risulta.
    sul ronco poco piu a monte sorgerà in un’ansa del fiume un quartiere di oltre 25 condomini, in area tutelata dal DL Urbani, dal paesistico dal PTCP, io mi preoccupo della realtà, provaci anche tu se hai voglia, competenza e tempo.
    saluti

  3. dimenticavo, circa la bassa insinuazione riferita al seppellimento di qualcosa dove non si deve non so di cosa parli, ma mi pare una costante.

  4. Massì che sai di cosa parliamo.
    O forse ti hanno riservato una tessera del nuovo resort golf club di una zona ex SIC?

    1. non rispondo a questa patetica diffamazione e vi comunico che non rispondo più sul tema.
      parlate al plurale (siete un gruppo o sei uno che come quello squilibrato del divino otelma dice di se … noi?)
      non so chi siate, ma chiunque siate mi fate pena e anche un po schifo come tutti i caluniatori anonimi.
      di tessere ho quella dei verdi, dell’associazione pro natura, di emergebcy, del csi,del wwf, ho avuto quella radicale.
      voi potreste chiedere quella da caluniatore ve la danno ad onorem.
      patetico anche il tentativo operato in questi giorni di far passare sui giornali la notizia di appalti non regolari per un lavoro sul ronco. cosa che non esoste, perchè il progetto non è approvato ne i lavori sono ancora stati appaltati. vi informo anche che io personalemte non sono responsabile delle procedure di appalto, che non seguo, non sono progettista del lotto di prossisma approvazione ne seguirò i lavori. rivolgete altrove il vostro rancore e spendete meglio il vostro tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *