Internet: chi l’ha creato chiede privacy

Mentre si susseguono tentativi, a volte anche goffi, del nostro Governo di impedire l’anonimato ed il libero scambio di informazioni in rete, chi ha creato il WWW 20 anni fa oggi chiede più privacy

“La gente usa internet anche quando ha dei problemi – ha spiegato – per sapere se ha contratto malattie, o riguardo alle proprie opinioni politiche: è vitale che non vengano spiati”. Accettare queste forme di intrusione – è il pensiero dell’inventore del World Wide Web – equivarrebbe a mettere le telecamere nei soggiorni delle persone o ad aprire la loro posta. Il Grande Fratello di Orwell.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *