La salute attraverso il cibo – Martedì 26 Maggio ore 19

La salute attraverso il ciboMartedì 26 Maggio ore 20.30 si terrà all’Hotel della Città un incontro aperto al Pubblico organizzato dalla lista Verdi per Balzani con il Dottor Paolo Giordo, autore del libro “Alimentazione Terapeutica”, nel quale il medico nutrizionista accompagnerà i presenti in un percorso lungo la storia dell’alimentazione a fini terapeutici dalla più remota
antichità fino ai giorni nostri. Mostrerà l’evoluzione del concetto di cibo per curare e dei presupposti filosofici e scientifici che ne stanno alla base, dalla teoria umorale alle moderne concezioni caloriche.

Una serata utile per approfondire, attraverso la conoscenza ragionata delle nostre radici culturali alimentari, una coscienza alimentare quanto più possibile indipendente dalle mode dietetiche moderne, strumento, questo, di fondamentale importanza per ogni individuo che si ponga domande sulla propria salute.

7 risposte a “La salute attraverso il cibo – Martedì 26 Maggio ore 19”

  1. Non ho capito:
    1) cosa c’entrano i verdi con una conferenza sull’alimentazione in campagna elettorale
    2) perchè il menù è vegetariano, quando è chiaro al mondo intero che a meno di non stare scientificamente attenti all’integrazione di certe sostanze mancanti (cosa che non può riuscire ai più), l’alimentazione vegetariana è dannosa
    3) cosa ci fanno i digestivi (!??!!?), suppongo superalcolici, alla fine di cotanto menù salutista!!!! Aaaaaaaaaaaaa ORRORE!!!!

  2. Visto che so già che mi verranno richieste le fonti mi limito a citare wikipedia:

    “È tuttavia necessaria attenzione ai bilanciamenti proteico, vitaminico e minerale della razione. Per le proteine bisogna tener conto degli amminoacidi essenziali, diversi a seconda della fascia d’età, ma abbinando cereali e legumi non vi sono eccessive difficoltà a soddisfare il fabbisogno. Per i minerali occorre prestare attenzione alla minor disponibilità biologica di quelli contenuti in alimenti vegetali, soprattutto del ferro non ematico. Per le vitamine, è necessario in particolare porre scrupolosa attenzione alla totale assenza di vitamina B12 in tutti gli alimenti vegetali, fisiologica e non causata da tecniche di produzione, come sostenuto da vegetariani [4]. È altamente raccomandata una periodica integrazione con farmaci a base di vitamina B12, per evitare conseguenze neurologiche di vario tipo, anche se sembra paradossale che un’alimentazione ritenuta più “naturale” debba essere supplementata da integratori.”

  3. La campagna elettorale si fa per mostrare le proprie idee. Quella di una alimentazione più sana fa parte da sempre dei programmi dei verdi. Questo medico è un esperto nell’utilizzo delle diete a fini terapeutici, quindi ancora meglio.

    La cena è stata affiancata per praticità alla conferenza e per affiancarle una chiaccherata più informale con il medico. Che non ha vagliato il menu, sia chiaro.

    Mangiare vegetariano è possibile, come per tutte le cose va fatto con criterio. Anche fare sport è rischioso, se non seguiti o senza testa.

    La scelta del menu vegetariano non è tanto per curare le persone o per dire che è l’unica scelta, ma perché tra i verdi ci sono molti vegetariani ed è giusto non escluderli in una serata del genere.

    I digestivi si possono anche non prendere, ma le tagliatelle al ragù non si possono evitare se diventano l’unica portata. E’ chiaro?

  4. Sì è chiaro, anche se da parte mia mi aspetto idee un bel po’ più concrete per scegliere una lista piuttosto che un’altra. L’alimentazione sana è un vostro caposaldo? A parte che è più o meno quello che vogliono tutti, a destra, a sinistra, al centro… chi non vorrebbe una alimentazione sana?
    Era molto più interessante una conferenza su come intendete portarci a un’alimentazione più sana, in campagna elettorale. Così sa molto di pubblicità e basta e in più tirate fuori il jolly del menù vegetariano, che fa sempre molta presa.
    Visto che la metti dal punto di vista delle idee, il digestivo è fuori luogo, perchè quello fa indubbiamente male.

    Il problema è che per fare sport senza farsi male basta non esagerare, il che viene piuttosto naturale, mentre per fare una dieta vegetariana senza una adeguata cultura alimentare si rischia di cadere in carenze gravi.

    1. Il medico spiegherà la differenza, ad esempio tra i vari cereali.

      Non tutti sono contro gli OGM, non tutti erano per l’agricoltura biologica ed agli albori quasi tutti dicevano che era impossibile fare a meno dei pesticidi.

      Nel nostro programma, che puoi trovare sul sito dei verdi, c’è la promozione dei prodotti locali a km0, ad esempio.

      Non è una pubblicità e basta, è una serata informativa. Senza sapere di cosa si parla le critiche sono un po’ pregiudiziali, non credi?

      Se avessimo organizzato una mangiata a base di manzo sarebbe stato più verde, secondo te?

      1. Io leggo di cosa si parla nel volantino, ovviamente non so di più. Tra l’altro viene anche venduto il libro del dottore, quindi presumo si parli per il 90% di quello che c’è nel libro, quindi ancora una volta, del rapporto tra cibo e salute. Non mi pare si parli di punti del vostro programma su come incentivare una sana alimentazione. Podarsi che mi sbagli.

        Per quanto riguarda la fiorentina, avrei semplicemente evitato di scrivere MENU VEGETARIANO, perchè è un chiaro effetto pubblicitario e basta e non si accosta neanche tanto bene con il discorso cibo e salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *