La statuetta

Il più grosso regalo politico che si poteva fare a Berlusconi era farlo diventare una vittima in questo momento di difficoltà. Dopo tanti mesi spesi a dire che le critiche politiche che gli venivano rivolte erano inappropriate perché creavano un clima di odio, ieri un idiota lo ha colpito ferendolo al volto.

Di colpo gli è stata servita, su un piatto, la presunta prova che quello che diceva era vero. Bonaiuti ha persino dichiarato che B. proprio nel viaggio di andata aveva espresso preoccupazioni sulla sua persona, trasformandolo in un veggente. Di certo le iscrizioni al PDL dei suoi sostenitori avranno nei prossimi giorni un sostegno da quanto è accaduto.

E la notizia di uno squilibrato che ferisce B. oggi è uno strumento formidabile per il PDL che può finalmente giocarsela per cercare di azzittire le critiche nei confronti del Governo.

Non sono certo molto più furbi quelli che alimentano questa strumentalizzazione creando ed iscrivendosi ai Fan Club virtuali dell’aggressore.

39 risposte a “La statuetta”

  1. Ieri da la Russa l’attacco al Popolo Viola, che nulla ha a che vedere con lo squilibrato; oggi la vergogna per i gruppi su Facebook; domani le leggi speciali?

    Cerco, e purtroppo trovo, analogie con il passato: Anteo Zamboni, l’incendio del Reichstag. Non arriveremo alla sospensione dei parlamentari di opposizione, ma a strette sulla rete, l’ultima oasi libera in Italia, forse sì. E ricordiamo che sulla rete nasce e si organizza proprio il popolo viola. Anche quest’anno, probabilmente, potremo dimenticarci dell’abolizione del decreto Pisanu.

    Di sicuro è cominciata una brutta campagna elettorale.

  2. Io mi sono iscritto al fun club di massimo tartaglia esclusivamente per vedere quante persone raccoglieranno questo malsano invito, sembra siano dell’ordine di centinaia di nuove iscrizioni ogni 10 minuti, son già oltre 40.000 ad oggi!

    Inutile nascondersi dietro i simboli, il clima avvelenato continuerà sicuramente, facebook o non facebook, quel che temo è il dopo, quell’uomo è capace di tutto, darà del terrorista a chiunque osi criticarlo, il vero clima di scontro non l’abbiamo ancora nemmeno sfiorato.

    Avrebbe dovuto ritirarsi dalla politica quando era il momento, tutto gli abbiamo concesso, ora ne pagheremo le conseguenze, a colpi di riforme costituzionali e un clima da stato di polizia.

    La rete diventerà nonvolente una nuova forma di carboneria sediziosa, alla fin fine anche se per motivi diversi forse Grillo è stato profeta anche in questo.

    1. Si può vedere quante persone si iscrivono anche senza iscriversi.

      Non ho capito sinceramente il resto del tuo ragionamento.
      Un conto è la critica politica ed aspra (che ritengo giusta) un altro è la violenza fisica che giustifica B. invece che contrastarlo.

  3. Se gli fosse caduta una meteora sulla testa La Russa e quelli come te avrebbero incolpato Margherita Hack.

    1. Spiegati meglio, secondo te non è colpa di quel tipo se la statuetta gli è finita in faccia?

      Perché quelli come me credono che che quelli che spaccano il naso a qualcuno con un oggetto siano colpevoli di avergli spaccato il naso.

  4. Si parlava di colpevolezza? Pensavo si parlasse di strumentalizzazioni…
    E comunque quel poveraccio – non Berlusconi, l’altro – viene da 10 anni di rincoglionimento psichiatrico; disapprovi tanto Di Pietro, ma sei più forcaiolo di lui: perfino in Texas cominciano a farsi qualche scrupolo quando giustiziano chi è incapace di intendere e di volere.

  5. E chi sarebbe che vuol fare di Berlusconi una vittima, se non i suoi reggicoda? Smettiamola di fare gli analisti cervellotici ed impediamo piuttosto di lasciare che l'accaduto (…che in questo caso non ha nulla di politico) venga strumentalizzato per essere utilizzato ancora a suo favore!

  6. Hai ragione e lui lo ha capito appena gli hanno fatto la faccia nuova. Veloce il ragazzo! Chiunque si sarebbe messo un fazzoletto davanti alla bocca, avrebbe tentato di stagnarsi il sangue. Lui no.Lui si è messo in mostra e si è fatto fotografare, ben bene, da tutti. Grondante, martire, ma non battuto!

  7. Questo episodio viene strumentalizzato dai sostenitori e dai dai concorrenti (non oppositori) di Berlusconi (PD, Casini…). Questi ultimi vorrebbero batterlo facendo politica con i suoi stessi metodi (clientele, corruzione, privatizzazione), e temono una forte spinta popolare che rovesci il Nano e l'attuale sistema di governo. Anche loro finirebbero a terra con lui. Così PD e soci attivamente lo proteggono pur di attaccare qualunque non allineato al bipolarismo: comunisti, ecologisti, IdV, Grillini…

  8. La sicurezza è stata del tutto carente, ed è facile capire che un episodio di questo genere è stato cercato. Com'è stato possibile che una persona non conosciuta abbia potuto avvicinarsi così tanto con in tasca oggetti atti ad offendere, abbia potuto tenere alzato l'oggetto per due interi secondi e scagliare senza che nessuno lo fermasse? I servizi di sicurezza italiani non sono diretti da pivelli. Evidentemente in alto si pensava che qualcuno della folla poteva aggredire Berlusca e si è calcolato che ciò poteva essere usato per arginare la sua caduta di consenso.

  9. Penso che Berlusconi sia troppo vanesio per cercarsi una sassata in faccia, se voleva cercare un attentato poteva trovarsi una cella terroristica (rossa o islamica) che stava preparando un attentato alla sua persona

  10. Comunque posso dire, per esperienza personale( a Napoli mi sono fermata, per pura curiosità, ad un suo comizio) che Berlusconi si espone molto.Anche se sono sempre presenti i servizi di sicurezza il ragazzo dà la mano a tutti, si avvicina , non mette sicuramente barriere tra la sua persona e la folla.E questo, per uno che sta fomentando un clima di aggressività, come sta facendo in questo momento, può essere molto pericoloso.

  11. Comunque posso dire, per esperienza personale( a Napoli mi sono fermata, per pura curiosit , ad un suo comizio) che Berlusconi si espone molto.Anche se sono sempre presenti i servizi di sicurezza il ragazzo d  la mano a tutti, si avvicina , non mette sicuramente barriere tra la sua persona e la folla.E questo, per uno che sta fomentando un clima di aggressivit , come sta facendo in questo momento, può essere molto pericoloso.

  12. Hai ragione Alessandro (se mi permette,uso il “tu”).
    Mancava solo questo a B.: un evento che potesse trasformarlo in vittima calamitando a sè solidarietà non solo da parte di cittadini vulnerabili al calore del momento ma anche di rappresentanti istituzionali con cui i rapporti non proseguivano al meglio. Non solo: non si vuole far altro che distogliere l’attenzione da temi molto più importanti, e via che si parte con la caccia alla matrice dell’odio, con lo “zittimento” dell’opposizione -ma anche solo di qualsiasi opinione diversa che si affaccia sul fronte di un dibattito, rischio essere bollati mandanti morali dell’aggressione- in nome di un gesto folle che è appunto opera di un folle.
    Ormai è impedita qualsiasi strada del ragionamento pulito e logico, è preferita la routine del fare tutto bianco o nero, si fatica a discernere parole corrette da quelle sbagliate, idee false da quelle vere, tutto è una valanga di pensieri confusi e gettati al vento per rincorrere l’altro, anche davanti a palesi contraddizioni e a prezzo di una dialettica fasulla, palesemente vuota
    Tanta strumentalizzazione, e mi auguro che i cittadini riescano ad accorgersene.

    1. Il problema del tuo ragionamento, secondo me, è che è giusto, e perciò il tuo augurio sarà probabilmente disatteso. Da quando Berlusconi (e la Lega, seguiti poi da altri) sono in politica, non si ragiona più con la testa, bensì con lo stomaco (che ragiona poco).

      Per questo motivo io credo che noi italiani lasceremo passare le reazioni a questo gesto: su noisefromAmerika oggi han fatto una bella rassegna di uscite di esponenti della maggioranza (e io, sul mio blog, ho parlato delle scemenze dette oggi da Maroni), e se solo la metà di essere diventasse concreta, non mancherebbe molto alle leggi speciali per la difesa dello Stato (che altro non sono che limitazioni alla libertà d’espressione, manifestazione e stampa). Tartaglia potrebbe essere stato il nostro Zamboni, non mi stancherò di ripeterlo: a questa marmaglia fascista serviva solo il pretesto.

  13. Sull'impedire le manifestazioni di dissenso (e cioè dei non supporter governativi) ci ha pensato la Gelmini. Si dice che la storia non si ripete ma vorrei riparlarne nel 2030 e cioè dopo il nuovo ventennio.

  14. Ma finiamola una volta per tutte di fare caroselli,giri di parole,processi alle intenzioni.La realta' è una, a nessuno piace beccarsi una torta in faccia e a sorpresa per giunta.Il Premier si è beccato in faccia un oggetto .Questa è la vera realta' poi che ci guadagni in consensi è pura oscenita' POLITICA.Berlusconi il consenso popolare se lo è guadagnato con i FATTI e non con le statuine in faccia.

  15. Io non ho mai pensato che Berlusconi abbia inventato questo attentato per trarne un beneficio politico.Lascio stare i commenti sull'operato di B., evidentemente abbiamo opinioni completamente diverse. Il fatto che questo abbia giovato politicamente alla sua causa è un dato oggettivo abbastanza evidente.Se fosse così forte, beneamato e sostenuto dal popolo lascerebbe perdere tutti i tentativi di mettere mano alla rete, che nulla ha a che fare con questo attentato, ed evitare di strumentalizzare la vicenda. Vedremo.

  16. Quali sono i fatti aver costruito un impero mediatico con cui manipolare l'opinione pubblica coi soldi delle banche publiche grazir all'amicizia di Craxi soldi prestati a interessi ridicoli quando chi aveva un'impresa negli anni 80 pagava interessi del 20 x100, corrompere giudici ecc…

  17. Questa situazione , l'ha creata QUESTO centrosinistra così ambiguo e costantemente sulla difensiva , anche in questa occasione non si è perso tempo per essere ipocriti e non vedere quello che oramai sta dilagando , questo paese è sprofondato in una sorta di limbo tra il sud america delle dittature e la farsa creata dai media che all'unisono DIPINGONO una verità che non esiste..

  18. Questa situazione , l'ha creata QUESTO centrosinistra così ambiguo e costantemente sulla difensiva , anche in questa occasione non si è perso tempo per essere ipocriti e non vedere quello che oramai sta dilagando , questo paese è sprofondato in una sorta di limbo tra il sud america delle dittature e la farsa creata dai media che all'unisono DIPINGONO una verit  che non esiste..

  19. ogni qual volta che a destra c'e' aria di crisi succede sempre qualcosa a loro favore ora per giunta un testimone dice di avere visto un altra persona passare la statuetta a chi l'ha tirata a berlusconi questo personaggio non e altro che il rappresentante dei giovani di forza italia sono contrario al gesto ma tante cose mi fanno dubitare pensando alla strategia della tensione che gia in italia abbiamo passatomeditate gente meditate

  20. Concludo io. Michele Nista e’ un vincentissimo profeta. Ha previsto l’impossibile nei mercati finanziari, da 20 anni in qua, di fatto, da 3 in qua, su internet, sempre azeccando. E ha previsto anche questo inizio di nuovo 68, prima che si verificasse, da 10 gg in qua. I Berlusconiani lo delgittimano, perche’ se la fanno sotto, ma noi, lo seguiremo e…..’
    Michele Nista, a proposito, ha detto, pochi giorni fa, che il Dow Jones sarebbe dovuto inziare a scendere, e da quando lo ha detto, continua a scendere. Michele Nista, o sei, come in sempre di piu’ affermano, una specie di genio della finanza, o un super sensitivo, o uno che ha amici potentissimi. Chi? Goldman Sachs? Boh? So’ solo che azzecchi sempre, come, non lo riesco a immaginare, eppure… Michele, puoi dirmi che ne pensi di quel video che gira su internet che fa capire che dietro il piccolo Duomo contro Berlusconi ci potrebbe essere proprio Berlusconi? Piu’ passa il tempo, piu’ tendo a pensarlo anche io, conoscendo la sfacciataggine, scaltrezza, inventiva, disonesta’ di Berlusconi. Berlusconi colpito, ora tutti zitti, rete controllata da una nuova Ovra, tutti intimiditi, Di Pietro in un angolo, solidarieta’ mondiale, su i suoi titoli in Borsa, acquisti a raffica, col suo cash super mafioso in Spagna, e poi, come non mi sorprenderebbe: nessun risarcimento alla Cir, nuovo Lodo fatto passare…E’ entrato in macchina, nessuna ferita. Ne e’ uscito, due minuti dopo, era pieno di sangue, ma la camicia, non era per nulla macchiata. Statuetta imboscata. E’ nei dettagli che si nasconde il diavolo, figurati come ci si nasconde il super satanone, spessissimo, mandante di assassinii, Silvio Berlusconi ( il naso, intanto, se l’e’ rifatto, come era previsto che se lo rifacesse, e non per via del marmetto; i denti, inatnto, se li e’ rifatti, come era previsto che se li rifacesse, e non per via del marmetto; a me non fai fasso, mafioso assassino Silvio Berlusconi, aoo, io so’ de Roma, aooo) Io penso che abbia organizzato davvero tutto lui e tu, Michele? Ora, tutti, ovviamente, potrebbero sentirsi in colpa a muovergli la piu’ minima critica, o, sempre tutti, potrebbero venire ” magnati vivi”, se si azzardano a fargliela. Anche la bomba alla Bocconi, per me, e’ parte dell’enorme, stessa, messinscena. Visti gli eventi, tutti zitti e mosci, e il porco Berlusconi ghigna, si sollazza, e torna a fare schifezze su schifezze, Per me, ci sta. Si dice, non per niente: ” difficolta’ estreme, estremi rimedi”. Tony, sempre piu’ fermo ammiratore di Michele Nista

  21. Un commento, del, per me, non poco ammirevole, Michele Nista, sulla verita’ a proposito dell’indiscutibile link tra Silvio Berlusconi e super assassini mafiosi Graviano e Spatuzza. Silvio Berlusconi e’ di certo un assassino e uno dei peggiori esseri umani viventi, sempre secondo me, ma va’ sventrato imprenditorialmente e politicamente, con potentissima legge antitrust, e non con pistole, bombe o marmi A me, Michele Nista, non dispiace affatto, ben anzi, ecco il suo commento.
    ~~~~~~~~~~~~~~~~~
    Io penso che l’affaire Spatuzza Berlusconi Graviano Dell’Utri, abbia provato a mille che Berlusconi e’ un tutt’uno con la mafia, da sempre!!! I Graviano han sicuramente detto tutto quello che Spatuzza ha confessato. Per me, super stra certamente, e’ Spatuzza ad aver ragione al miliardo per cento!!! A quel punto Berlusconi che ha fatto? Per non far precipitare le sue monnezze in Borsa, e introdursi sul perfettamente stesso corridoio dove fini’ Tanzi ( bilanci falsi per decenni, buchi, mega corruzioni, ect ect), per non morire per sempre, sgranellato dalla famosa bomba atomica giustissimamente citata da Fini, ha detto: ” io sono con la mafia da 50 anni, da quando mio padre, Luigi Berlusconi, riciclava per Cosa Nostra, a palate, in Banca Rasini, monnezzaio, ehm ehm, intendevo dire, banca, non per niente, fatta chiuidere dalla Dea americana ( perche’ se era per il Gelli che dittaturava l’Italia allora, hai voglia, mo’ magna….), per mega riciclaggio di danaro mafioso; ma se la mafia, ora vuole divorziare da me, o inziare a stuzzicarmi un po’ malignamente, mi devo salvare, allora, inziamo a prendere due picciotti ( altro che numero due e tre di Cosa Nostra) a Palermo e Milano, e poi minacciamo di prendere subito anche Matteo Messina Denaro ( che se Berlusconi smettesse di essere, come stra e’, mafioso, potrebbe prendere entro ventisei minuti, anzi, ventidue e mezzo; chissa’ perche’ Berlusconi becca gangs di Cosa Nostra, solo quando sta venendo fuori in pieno che il mafioso numero uno e’ proprio lui? per me solo i suoi corrottissimi complici non capiscono questo ” chissa’”), cosi’ Graviano capisce che se davvero vogliamo, la mafia la distruggiamo in mezzo minuto e quindi, decidera’ di contrastare Spatuzza; se lo fa, gli facciamo dire dai nostri amici degli amici, che piano piano, torniamo a far diventare la mafia padrona d’Italia in tutto, che Matteo Messina Denaro lo lasciamo libero fino a che non ha 70 anni, come fatto con Provenzano ( a 70 anni lo prenderemo, pero’, ma solo perche’ potrebbe avere bisogno di cure mediche, e quindi, cosi’, lo cureremo da suoi buoni fratelli massonazimafiosi) e i proventi della mafia, li continuiamo a riciclare, come da nostra antichissima tradizione, antica, ormai, mezzo secolo, in Mafiaset e Mafinivest”. Berlusconi, son certo, ha fatto esattamente questo ragionamento, e infatti che e’ successo? I Graviano han ritrattato tutto. Waglio’ che caso, Waglio’ che caso, waglioooooo’. Ci sara’ sia un mini nuovo 68, che una Italia di colonnelli di Arcorleone, se Berlusconi rimane, lo dico con tristezza estremissima e una lacrima al volto, ma lo dico in quanto lo vedo in pieno. O lo fan cadere subito, o…. ~~~~~~~~~~~~~~~~~~
    Concludo io. Michele Nista e’ un vincentissimo profeta. Ha previsto l’impossibile nei mercati finanziari, da 20 anni in qua, di fatto, da 3 in qua, su internet, sempre azeccando. E ha previsto anche questo inizio di nuovo 68, prima che si verificasse, da 10 gg in qua. I Berlusconiani lo delgittimano, perche’ se la fanno sotto, ma noi, lo seguiremo e…..’
    Michele Nista, a proposito, ha detto, pochi giorni fa, che il Dow Jones sarebbe dovuto inziare a scendere, e da quando lo ha detto, continua a scendere. Michele Nista, o sei, come in sempre di piu’ affermano, una specie di genio della finanza, o un super sensitivo, o uno che ha amici potentissimi. Chi? Goldman Sachs? Boh? So’ solo che azzecchi sempre, come, non lo riesco a immaginare, eppure… Michele, puoi dirmi che ne pensi di quel video che gira su internet che fa capire che dietro il piccolo Duomo contro Berlusconi ci potrebbe essere proprio Berlusconi? Piu’ passa il tempo, piu’ tendo a pensarlo anche io, conoscendo la sfacciataggine, scaltrezza, inventiva, disonesta’ di Berlusconi. Berlusconi colpito, ora tutti zitti, rete controllata da una nuova Ovra, tutti intimiditi, Di Pietro in un angolo, solidarieta’ mondiale, su i suoi titoli in Borsa, acquisti a raffica, col suo cash super mafioso in Spagna, e poi, come non mi sorprenderebbe: nessun risarcimento alla Cir, nuovo Lodo fatto passare…E’ entrato in macchina, nessuna ferita. Ne e’ uscito, due minuti dopo, era pieno di sangue, ma la camicia, non era per nulla macchiata. Statuetta imboscata. E’ nei dettagli che si nasconde il diavolo, figurati come ci si nasconde il super satanone, spessissimo, mandante di assassinii, Silvio Berlusconi ( il naso, intanto, se l’e’ rifatto, come era previsto che se lo rifacesse, e non per via del marmetto; i denti, inatnto, se li e’ rifatti, come era previsto che se li rifacesse, e non per via del marmetto; a me non fai fasso, mafioso assassino Silvio Berlusconi, aoo, io so’ de Roma, aooo) Io penso che abbia organizzato davvero tutto lui e tu, Michele? Ora, tutti, ovviamente, potrebbero sentirsi in colpa a muovergli la piu’ minima critica, o, sempre tutti, potrebbero venire ” magnati vivi”, se si azzardano a fargliela. Anche la bomba alla Bocconi, per me, e’ parte dell’enorme, stessa, messinscena. Visti gli eventi, tutti zitti e mosci, e il porco Berlusconi ghigna, si sollazza, e torna a fare schifezze su schifezze, Per me, ci sta. Si dice, non per niente: ” difficolta’ estreme, estremi rimedi”. Tony, sempre piu’ fermo ammiratore di Michele Nista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *