E con gli ebook reader anche i libri di testo liberi

Nei prossimi anni si diffonderanno, finalmente, i lettori elettronici di libri. Quei dispositivi che permettono di leggere su inchiostro digitale, uno schermo che non affatica gli occhi, i pdf ed i libri in altri formati, proprietari o aperti con l’e-pub.

Questo significa, al di là della rivoluzione della distribuzione dei prodotti culturali, anche una evoluzione per la scuola: i libri di testo non subiranno più la minaccia degli editori, pronti a cambiare poche pagine ogni anno per uccidere l’usato e continuare politiche speculative sui prezzi.
Chiunque, compresi gruppi di genitori, docenti ed istituzioni, potrà iniziare un progetto per la realizzazione di libri di testo aperti, senza il problema della stampa e della distribuzione.

Immaginate una scuola dove all’inizio dell’anno non c’è bisogno di diventare matti per farsi dare elenchi dei libri adottati (spesso nemmeno mai aperti durante l’anno) e pagare centinaia di euro per il diritto all’istruzione.

Immaginate una scuola dove il primo giorno i docenti potranno consegnare un cd con i libri di testo e gli appunti necessari.

Immaginate una scuola dove i ragazzi delle elementari non devono sopportare decine di chili di libri da selezionare con cura ogni sera, e zaini costruiti con le ruote per poter essere trascinati.

Immaginate libri che possono diventare, con il tempo, anche multimediali (al posto delle foto, filmati, quiz, esercizi anche divertenti).

L’unico problema è che nessuno immagina una scuola così, ancora. Ma diamoci tempo.

3 risposte a “E con gli ebook reader anche i libri di testo liberi”

  1. yuppiii! aggiungo la mia testimonianza: due anni di iliad e non ho mai letto tanto in tutta la mia vita. nel frattempo ho trovato anche il tempo di fantasticare… ebbene si, qualcuno lo fa! Ti propongo altre immagini:
    i libri arrivano direttamente a casa per email: è sufficiente lasciare l’indirizzo all’atto dell’iscrizione a scuola, anche giorni prima dell’inizio della scuola così studenti volenterosi possono mettersi avanti coi lavori!
    l’iliad può scaricare testi in wireless: pensa al compito in classe… siete pronti ragazzi tre, due, uno download!! e cominci a compilare. o i compiti per casa, stesso discorso ‘allora per giovedi mi fate gli esercizi che vi ho appena inviato! e un’altra storia fantastica per la scuola è la lavagna digitale interattiva, collegata direttamente a internet: oggi studiamo l’europa dell’est, vediamo un po’ su google maps i confini aggiornati… un amico insegnante di latina la usa già, fortunati i suoi studenti

  2. E’ fuori tema.. ho scuriosato le foto e il/la micio/a è bellissimo/a! E ho riconosciuto la piadina “hello kitty”!

  3. Possiedo un ebook reader con il quale mi trovo benissimo.
    Immaginiamoci comun que di vivere casualmente in Italia!

Rispondi a giulia Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.