Vivian Maier

Vivian Maier era una perfetta sconosciuta, fino a quando un ragazzo di 26 anni, ad un’asta, ha acquistato 30’000 sue foto.
Dopo averle guardate, con più calma, il ragazzo ha contattato gli altri partecipanti all’asta che avevano acquistato altre porzioni della sua collezione, ed ha raccolto circa 100’000 scatti, molti dei quali mai sviluppati.

Il ragazzo ha sviluppato i rullini ancora avvolti, ed ha cominciato una enorme lavoro per scansionare la collezione.
Dopo le prime pubblicazioni l’entusiasmo sui lavori di Vivan Maier è cresciuto esponenzialmente, sono state fatte mostre, ed oggi è in lavorazione un documentario sulla sua vita e la sua passione.

Certamente il ragazzo ha avuto un ruolo fondamentale in tutto questo, ed anche se certamente la sua fortuna crescerà con la notorietà di Vivan, ritengo sia giusto premiarlo per aver scoperto, e divulgato, questo enorme insieme di foto amatoriali.

Un blog sta raccogliendo alcune di quelle che ritiene siano le migliori, e vale la pena iscriversi ai feed RSS per scoprire con lui, giorno per giorno, i suoi scatti.
Vivan usava una Rolleiflex K8 T1 biottica, prevalentemente, ed una Leica IIIc, macchine che hanno fatto la storia più di 50 anni fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *