Controllare il SAR di un cellulare prima di acquistarlo

Quasi nessuno sa che i telefoni cellulari, per legge, devono essere testati e misurati anche per quanto riguarda le onde elettromagnetiche che fanno assorbire al corpo ed al cervello di chi li utilizza, prima di essere immessi sul mercato.
Ci sono dei valori limite, oltre i quali i dispositivi proprio non possono essere venduti, ma come tutti i valori limite sono piuttosto elevati, molto al di sopra di quello che le migliori tecnologie permetterebbero di raggiungere.

Su quello che possono provocare queste onde elettromagnetiche al nostro cervello si discute da anni, con risultati altalenanti a seconda di chi e come promuove la ricerca. Un dato sicuro è che meno esponiamo il nostro corpo e meno rischi abbiamo. Quindi il consiglio generale è sempre quello di non abusare e di utilizzare gli auricolari a filo, che riducono notevolmente il problema.

Il metodo di misurazione americano ed europeo sono diversi, ma a patto che si confrontino valori calcolati alla stessa maniera, si può verificare quali modelli siano migliori di altri.

Vi consiglio, per la verifica, questo sito:
http://www.sardatabase.com

Una cosa interessante, ad esempio, è che il nuovo iPhone 5 ha un valore di 0,901 W/kg, mentre il Samsung Galaxy SIII ha 0,342. Sono entrambi valori molto al di sotto del limite (che è 2 W/KG), ma uno è quasi un terzo dell’altro. Quindi se il rischio fosse proporzionale a questo valore, con il dispositivo di Apple avreste un rischio quasi 3 volte maggiore.

Ovviamente per gli smartphone il discorso è abbastanza complicato, per via delle tante funzioni che questi telefoni possono svolgere. Sicuramente alla piena operatività di connessione dati, bluetooth, GPS e quant’altro il valore potrà aumentare. Quindi un secondo consiglio che vi dò è di disabilitare le connessioni che non vi servonom, ed attivarle solo allo scopo.
Così vi durerà anche di più la batteria, tra l’altro.

Esistono applicazioni che vi permettono di abilitare la rete solo una volta ogni tanto, per controllare la posta automaticamente, e lasciarla spenta la maggior parte del tempo. Io uso Greenpower Premium, ma ce ne sono tante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *