Come capire la posizione di un utente Skype

Scopro grazie ad un articolo di Attivissimo che il servizio di telefonia online più diffuso del Mondo permette di rintracciare la posizione di chi si sta chiamando e quindi pedinarlo virtualmente.

Microsoft è al corrente del problema, ma non sembra intenzionata a risolverlo.

Skype, uno dei più diffusi programmi per telefonare via Internet, viene spesso utilizzato dai suoi oltre 600 milioni di iscritti per telefonate riservate o anonime perché è credenza diffusa che sia poco tracciabile, ma in realtà può essere sfruttato per localizzare chi lo usa.

Questo software, infatti, consente di scoprire l’indirizzo IP dell’utente chiamato e quindi di determinare dove si trova in un dato momento. La tecnica è relativamente semplice: si fanno delle particolari micro-chiamate invisibili all’utente da localizzare e Skype risponde mandando al chiamante dei dati dai quali può estrarre l’indirizzo IP del chiamato.

Ripetendo questo procedimento ogni ora, per esempio, è possibile pedinare virtualmente una persona, magari un dipendente della propria azienda o di un’azienda concorrente oppure un partner sentimentale. Se effettuato su vasta scala, un tracciamento di questo genere permetterebbe di monitorare i movimenti dell’intera forza lavoro di un’azienda rivale e dedurne le strategie commerciali. L’indirizzo IP è anche utile per violare o attaccare un computer appartenente a una persona specifica.

Fonte: Rete Tre – chi usa Skype è tracciabile

4 pensieri riguardo “Come capire la posizione di un utente Skype”

  1. Ogni tanto Attivissimo se ne esce con queste stupidate pseudo-tecnoclogiche…
    Cioè con questo sistema qualcuno potrebbe scoprire che abito a Roma?!? Ma io non ci abito…. abito in un paesino di provincia, ma il mio provider ha sede (e IP) a Roma!!! LOL
    E se invece mi collego col cellulare, allora puo’ “pedinare” il mio IP?!? Quindi nell’IP del cellulare c’è scritto dove si trova il cellulare?

    Ma per piacere….

    1. La precisione non è quella del GPS, ma conoscere la provincia di una persona che non ti ha dato il permesso di saperlo non è una sciocchezza…

    2. Invece trovo l’articolo molto interessante. jumpjack tu ragioni solo pensando all tuo esempio da utente casilingo, in realtà pensa al mondo aziendale:

      La maggiorparte delle aziende escono su internet tramite un ip statico, quindi se tu conosci costantemente l’ip di un lavoratore riesci a sapere esattamente dove si sposta: quando è in sede, quando va dai clienti, da quali clienti va ecc…
      Mica poco, ci fai dello spionaggio industriale soft senza bisogno di trojan&c.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *