Venezia, Santa Chiara prima e dopo

Questo è il bell’intervento di ampliamento dell’Hotel Santa Chiara di Venezia, di fianco allo splendido nuovo ponte di Calatrava.

Un orgoglio per la città più bella del Mondo.

Non si capiscono le critiche dei cittadini (l’88%), dell’attuale rettore di Architettura Amerigo Restucci, dell’Associazione veneziana albergatori, di Vittorio Sgarbi, dell’ex assessore ai Lavori Pubblici Alessandro Maggioni, di Gian Antonio Stella, e di chissà quanti altri rosiconi.

Prima dell’ampliamento:

santa chiara prima

santa chiara prima2

Dopo:

santa chiara dopo

santa chiara dopo3

Fonte: Venezia, è rivolta contro il “cubo” di Santa Chiara – Cronaca – La Nuova di Venezia

Domenico Finiguerra Sabato 20 a Forlì

Sabato 20 a Forlì si terrà un incontro sullo Stop al Consumo di Territorio con Domenico Finiguerra.




Dalla lettera invito:

Cari Amici, l’Italia è un paese meraviglioso. Ricco di storia, arte, cultura, gusto, paesaggio.
Con una malattia molto grave: il consumo di territorio.

Un cancro che avanza ogni giorno, al ritmo di quasi 250 mila ettari all’anno. Dal 1950 ad oggi, un’area grande quanto tutto il nord Italia è stata Seppellita sotto il cemento.

Dobbiamo combattere tutto ciò e per fare questo è necessario che si rafforzi in Italia una forza politica ecologista, autorevole e competente, che abbia al centro del proprio agire la tutela del territorio, la protezione del paesaggio, la conservazione dei beni culturali, la salvaguardia della natura e della biodiversità.

Per questo sono nati, dall’esperienza della Costituente Ecologista, dagli appelli “Abbiamo un Sogno” e “Io Cambio” sottoscritti da migliaia di cittadini, dalla associazione dei “Sindaci della buona Amministrazione”, dai Verdi e da tante Reti civiche, gli ECOLOGISTI E RETI CIVICHE VERDI EUROPEI che hanno adottato un manifesto programmatico incisivo e ispirato ai principi ecologici.

Il punto 2 del manifesto contente i temi fondanti è dedicato al tema :

Stop al consumo di territorio.
• Moratoria del consumo di suolo e messa in sicurezza del territorio e delle coste
• Avvio da parte di tutti i Comuni italiani del censimento degli immobili non utilizzati e
indagine sullo stato di salute del proprio territorio.

In questo ultimo periodo, paradossalmente, nonostante la crisi economica, l’aggressione al territorio è cresciuta mentre le forze per contrastare gli energumeni del cemento armato, così li chiamava Antonio Cederna, hanno manifestato una grande debolezza.

E’ quindi sul tappeto ed è ineludibile una azione per rinsaldare il fronte di coloro che amano le bellezze d’Italia, la sua storia, i suoi paesaggi, la sua natura e sono intenzionati ad impegnarsi per la loro difesa.

Di questo vogliamo discutere
SABATO 20 OTTOBRE ore 10,00 a FORLI’, SALA SAN FRANCESCO via Marcolini 4

CON :

ROBERTO BALZANI SINDACO DI FORLI’
MICHELE DOTTI APPELLO ABBIAMO UN SOGNO
PAOLO BERDINI URBANISTA REDATTORE DI EDDYBURG

Augurandomi di incontrarvi numerosi, vi invio i più cordiali saluti
DOMENICO FINIGUERRA portavoce nazionale ecologisti e reti civiche e fondatore di Stop al Consumo di territorio e di Salviamo il Paesaggio

Come arrivare alla Sala San Francesco

Pinball Frunz!

Domani sera andrò al Pinball Frunz, una festa all’aperto dedicata ai flipper a Castello di Serravalle.

Sabato 9 luglio, dalle 21 in poi, nella nuova location di Castello di Serravalle, torna il PINBALL FRUNZ, arrivato alla undicesima edizione!

La festa citata nel documentario inglese “Special When Lit” (con immagini girate durante la festa del 2008) e’ una notte all’aperto sui colli, in mezzo ad alcuni dei flipper e videogiochi dell’associazione Tilt!, che in attesa di riuscire ad ottenere uno spazio dove poter far giocare e studiare con continuita’ gli oltre 300 apparecchi dal 1930 ad oggi che formano la sua collezione (http://www.museodelflipper​.it/) vi offre questa magica nottata, unica ed irripetibile!

Info piu’ precise, mappa per arrivare ed istruzioni per l’uso saranno disponibili presto, all’indirizzo http://www.tilt.it/flipper​_pinball/frunz/ dove intanto trovate le foto delle edizioni precedenti, e le recensioni apparse sui giornali!

La festa e’ aperta a tutti,diffondete e portate gli amici! Non mancate!!

Serata “ENERGIA” – venerdi 2 ottobre ore 21.00

Ricevo dal FoLUG, l’associazione culturale di promozione sociale che si occupa di software libero a Forlì:

fanelli“Comprereste un auto da uno che ha una faccia così?” (cit. *) Forse no, ma Lui vi consiglierebbe di certo l’auto che consuma meno, che inquina meno, ecc. Il nostro esperto di “energia”, l’ing. Andrea Fanelli in una serata a tema. Vi parlerà dei nostri tempi e di quelli che verranno, che direzione ha preso il mondo, ecc. ma soprattutto quello che possiamo fare noi, semplici cittadini nelle nostre case per risparmiare energia o produrla a beneficio delle nostre tasche e dell’ambiente.

Vi aspettiamo numerosi, venerdì 2 ottobre presso i locali della Circoscrizione 3 (ex 4) di via Dragoni a Forlì.

Con l’occasione sarà presentato il programma dei corsi autunnali di informatica.

* Tipica frase ricorrente durante la campagna elettorale americana. I media sottopongono i volti dei candidati, all’opinione pubblica per misurarne il gradimento epidermico. Andrea Fanelli, al momento, non ha ambizioni presidenziali!

Solidarietà anche per i cani terremotati

da_forli_solidarieta_ed_aiuto_anche_per_i_cani_de_l_aquila_maxw300 Ricevo ed inoltro molto volentieri un appello della Lega del Cane. Aiutiamoli a riempire il furgone! Ricordo inoltre che il 28 di Maggio i Verdi hanno organizzato assieme alla Lega Anti Vivisezione una serata dedicata proprio alle vittime silenziose del terremoto, con una raccolta fondi e le esperienze dei volontari dei vigili del fuoco di Macerata che, nel pieno silenzio, hanno salvato migliaia di animali.

Il Comune di Forlì, sentito il parere favorevole del Servizio Veterinario, ha autorizzato la nostra Associazione ad accogliere presso il proprio rifugio “La Pioppa”, 12 cani provenienti da L’Aquila.
I cani, tutti sanitariamente controllati, potranno così essere adottati dagli amanti degli animali forlivesi che contribuiranno anche in tal modo ad aiutare la popolazione abruzzese. L’arrivo di questi cani al rifugio della Lega di Forlì, infatti, consentirà almeno ad altrettanti cani vaganti della zona di trovare posto presso il canile “Cucce felici” de L’Aquila, attualmente al massimo della capienza, dando loro la possibilità di essere rintracciati dai rispettivi proprietari che li hanno persi durante il terremoto.
Desideriamo ringraziare il Comune di Forlì ed il Servizio Veterinario, che avrebbero potuto porre il loro veto, per la disponibilità dimostrata.
Andremo a prelevare i dodici cani domenica 24 maggio prossimo e ci piacerebbe partire con il furgone pieno di mangime da lasciare ai tanti cani e gatti vaganti de l’Aquila. Chi volesse contribuire alla raccolta può portare mangime o scatolette tutte le mattine presso il nostro rifugio “La Pioppa” in via Bassetta 16/d, di fianco al canile comprensoriale oppure presso l’area di servizio Agip in viale Roma n. 27/29 (vicino al bar Michelangelo).
Che ne dite: ci aiutate a riempire il furgone??