BUFALA 37 cuccioli da adottare Silvia 3395795890 339-5795890

Anche io, come probabilmente tutti gli utenti della rete italiana, ho ricevuto più volte un annuncio con questo testo:

Ho in totale 37 cuccioli, mi serve davvero una mano Silvia
339-5795890‘ Anche se non interessati, inoltrate per favore?
Magari qualche vostro conoscente può volere qualcuna di
queste piccole pallotte… sono davvero tanti, aiutateci per
favore. Grazie

In alcune email era presente anche il presunto indirizzo di Silvia Silvia7815@libero.it.
Insospettito dall’assurdità dell’annuncio e dalle modalità della sua diffusione, ho provato a chiamare il numero di cellulare, che in pieno giorno risultava spento. Un punto a favore della bufala, ho pensato.

Leggendo bene il testo ha tutte le caratteristiche della catena di San’Antonio sul web: un messaggio che tocca il cuore, un numero che nessuno si prenderà la responsabilità di controllare, la richiesta dell’inoltro.

Guardando bene in rete ho trovato questa notizia, apparentemente scritta dalla stessa Silvia dell’annuncio che in pratica conferma l’ipotesi dell’annuncio falso.
Mi rimane il dubbio della trovata pubblicitaria per il sito di cui sopra, ma purtroppo non ho modo di verificarlo.

Aggiornamento: I dati exif delle foto riportano la data di scatto: 2 gennaio 2004 alle 7.40pm PST.
Mi pare piuttosto evidente che quei cuccioli non siano più tali da un pezzo…

Scrivo queste righe, quindi, per invitare tutti ad evitare di far girare ancora la notizia falsa.

Se siete interessati all’adozione di cuccioli o cani in carca di casa da associazioni o canili, diffondete questo link: www.animalisenzacasa.org

E’ un sito totalmente gratuito per utenti, canili ed associazioni e finora ha permesso l’adozione di circa 280 animali. In questo momento ce ne sono ancora 613 veramente in cerca di padrone: gli troviamo una sistemazione adeguata?

Boicottare la presenza di un torturatore di animali alla Biennale del centro america

Pare che Vargas debba rappresentare il proprio paese alla Biennal Central America Honduras 2008, forte della sua “opera d’arte” con il cane legato fatto morire di fame. Con una petizione online si cerca di impedirlo, firmate: boicottiamo Guillermo Habacuc Vargas!

Per la cronaca non si sa se la storia della morte del cane sia o meno una bufala.

Perdita del diritto di voto e leggende metropolitane

Purtroppo anche nell’era di internet, dove basta un minuto per la veridicità di una affermazione, le leggende metropolitane continuano a diffondersi.
Una di queste vuole che si perda il diritto di voto se non si va a votare per un certo numero di volte. E’ una bufala. Il diritto di voto è un diritto sancito dalla Costituzione, non un obbligo.
Ci sono alcuni casi nei quali si perde il diritto di voto,che sono elencati nel DPR 20 MARZO 1967, n. 223 all’articolo 2, come nel caso dell’interdizione dai pubblici uffici, ma l’astensione prolungata non è uno di questi.

Un’altra bufala dice che le schede bianche vanno alla maggioranza. Non è così.
Le schede bianche, quelle nulle, ed il non voto non vengono contate, quindi vanno nella stessa percentuale degli altri votanti. Se 20 persone 10 si astengono, 3 votano A e 3 B e 4 C, allora i 10 astenuti hanno tutti espresso la loro volontà in questo modo: 30% A, 30%B, 40%C. Anche l’astensione, l’annullamento e la scheda bianca quindi esprimono il loro voto, decidendo di non scrivere nulla sulla scheda, perché non votando A,B o C hanno lasciato invariata la quota scelta dagli altri. La scelta peggiore di tutte, a mio parere.

Può capitare a tutti di avere una convinzione errata, sbagliare è umano. L’unico rimedio per migliorare e ridurre gli errori è ragionare, mettersi in discussione e verificare i dubbi, non fossilizzarsi e non credere alle rivelazioni per fede.
Stiamo atrofizzando la nostra capacità di analisi a forza di ascoltare a cervello chiuso il sentito dire.

E’ un vero peccato, perché abbiamo a disposizione la più grande biblioteca che il Mondo abbia mai visto alla distanza di pochi secondi di una ricerca automatica.

Diossina “moderatamente superiore al limite”

Chi dice che la diossina in alcune mozzarelle di bufala campane è “solomoderatamente superiore a limite commette un atto grave. La diossina non ha valore minimo, sotto il quale non è dannosa. E’ sempre cancerogena, con rischi diversi, ed i valori di legge sono solo una convenzione.
Quindi anche stare un poco al di sotto di questi limiti sarebbe un problema da risolvere. Se poi si è “moderatamente sopra”, è ovviamente peggio. Chiedetevi se non vi darebbe fastidio che vi ammaccassero l’auto “moderatamente“, e pensate a come stupriamo ogni giorno la nostra lingua per cambiare la percezione delle cose che ci vengono dette.

Urgente sangue B+ è una bufala

Ho già ricevuto un paio di volte questo messaggio:

Fate girare al massimo per favore è urgentissimo
Bimbo di 17 mesi necessita sangue gruppo B+ causa lucemia fulminante
tel. 328/2694447 Riccardo Capriccioli

Attenzione: si tratta di una bufala, uno scherzo di pessimo gusto!
Controllate sempre sui motori di ricerca prima di inoltrare appelli di qualsiasi genere, nel 99% dei casi sono catene di Sant’Antonio totalmente inutili!

Ringrazio Estroversa di aver verificato per prima!