Le cattive pratiche quotidiane

Sembra che la pratica dell’inchino da parte delle navi da crociera non fosse una pratica “inedita”, ma piuttosto diffusa. Quello che è grave, secondo me, è che ci sono sistemi di sicurezza che rilevano le rotte delle navi in maniera continua, ma che queste rotte evidentemente non venissero poi controllate.

Nessuna sanzione, che io sappia, veniva applicata a chi violava le regole sulle distanze di sicurezza.

Dal punto di vista tecnico, confrontare automaticamente le rotte con le mappe nautiche sarebbe una sciocchezza, quindi non è un problema di cost/possibilità/risorse.

Questo è un po’ il nostro concetto di sicurezza attuale: non evitare disastri, ma dare colpe a posteriori.

Tamarrate nautiche

Al di là delle responsabilità penali di quanto successo sulla nave da crociera Costa Concordia, c’è una cosa che non conoscevo e che mi fa schifo.
Pare fosse una “irrinunciabile tradizione” avvicinarsi all’isola con una nave grande 2 volte il Titanic e suonare la sirena per “salutare” gli abitanti.

Mi fa venire in mente i tamarri abbronzati con una mano al volante delle auto ed una fuori che suonano il clacson per farsi notare.

Ed il sindaco pure ha ringraziato.