I boicottaggi altrui

Ho letto questo lungo ed interessante post dei Wu Ming sul loro rapporto con Einaudi.
Mi sento di dar loro ragione, soprattutto quando dicono che c’è in giro troppa gente che si entusiasma per i boicottaggi altrui, che permettono di farsi belli evitando danni personali.

Il 99% di questi che criticano non perderebbe nemmeno un centesimo ed un secondo del proprio tempo, o prenderebbe un qualsiasi rischio sul proprio lavoro. Però si scandalizzano facilmente sulle scelte più o meno coerenti degli altri.

Tra l’altro loro sono riusciti a cambiare qualcosa di importante, con qualche bell’esempio purtroppo poco seguito: da anni i loro testi sono scaricabili anche gratuitamente (pure le novità!), sono stampati in carta totalmente riciclata, scrivono collettivamente.

Loro di fatto già sono riusciti ad ottenere che propri lettori abbiano la libertà di boicottare l’editore, stampandosi personalmente i testi: non è da tutti e non è affatto poco.

Fossero questi gli avversari…

Esce il primo libro su carta che difende le foreste primarie

Facendo seguito all’appello firmato qualche mese fa da diversi scrittori, il collettivo Wu Ming segnala il primo libro pubblicato secondo quelle regole definite da Greenpeace per la salvaguardia delle foreste primarie.

Gli autori, con quel testo, si impegnavano a sottoscrivere queste regole:

• Pubblicare il mio prossimo libro su carta “non proveniente da foreste primarie”.
• Incontrare il mio editore e convincerlo a non usare carta derivante da foreste primarie. Lo incoraggerò ad utilizzare carta proveniente da fonti sostenibili come il FSC.
• Impegnarmi con l’industria editoriale, in quanto parte della rete degli autori, per farle cessare di usare carta derivante da foreste primarie ed incoraggiarla ad usare carta proveniente da fonti sostenibili come il FSC.”

Ecco una parte del comunicato dalla newsletter Giap! di Wu Ming:

“Noi editori consumiamo una grande quantità di carta. Possiamo fare una grande differenza, lavorando coi nostri fornitori per sviluppare carta dall’impatto ambientale il più basso possibile.” Allan MacDougall, Presidente della Raincoast Books, Canada.

Abbiamo vinto la battaglia della carta.
Il primo romanzo solista di Wu Ming 2 uscirà il 6 aprile, stampato su carta CyclusOffset della cartiera danese Dalum Papir A/S, riciclata al 100% e sbiancata senza cloro. Potenza del ju-jitsu, siamo tornati alla prima proposta di titolo, *Guerra agli umani*. La collana sarà Einaudi Stile Libero Big, il prezzo di copertina 14 euro.