Veltroni

Ormai mi infastidisce anche solo sentire la cadenza con la quale scandisce i suoi discorsi.
Ma la domanda che più mi inquieta è: perché esce sempre quando B. è in difficoltà, finendo col dargli una mano?

Questione di fiducia

Confrontando questa pagina
http://parlamento.openpolis.it/gruppi_camera

con questa
http://parlamento.openpolis.it/votazione/34836

viene fuori questo elenco di deputati eletti all’opposizione che oggi non hanno votato la sfiducia al Governo. Tanto per ricordarcelo, alla prossima occasione.

Lista Italia dei Valori – Di Pietro

  1. PORFIDIA Americo
  2. RAZZI Antonio
  3. SCILIPOTI Domenico

Partito Democratico

  1. CESARIO Bruno
  2. GAGLIONE Antonio (assente)
  3. CALEARO CIMAN Massimo (fortemente voluto come capolista da Veltroni)

UDC

  1. MANNINO Calogero
  2. BACCINI Mario
  3. PIONATI Francesco
  4. PISACANE Michele
  5. ROMANO Francesco Saverio
  6. RUVOLO Giuseppe

Se ne ho dimenticato qualcuno, fatemi sapere che aggiorno.

Scrivo a Veltroni, ecco cosa farei

Proprio mentre si vede all’orizzonte uno spiraglio di difficoltà per mister B., Veltroni sente l’esigenza di dargli una mano.

A 3 anni esatti (era il 24 Agosto 2007) dalla lettera che fece di fatto cadere il Governo Prodi annunciando la sua volontà eliminare coloro che, in quel momento, gli erano alleati con l’idea della vocazione maggioritaria, fatalmente trasformatasi in vocazione minoritaria.

Allora i commenti furono molto entusiasti, forse sull’onda dell’ubriacatura delle primarie statunitensi, mentre oggi sul Corriere viene coperto di insulti dei lettori.

Caro Veltroni, ecco cosa farei fossi in te: rispetterei la promessa di raggiungere l’altro pezzo di te che hai lasciato in Africa.

Lascia fare agli altri, che cercano una strada per restituire a questo nostro piccolo ma importante Paese la sua dignità.

IO sono qui, ma loro non più.

In tanti, in questi giorni (1, 2, ecc.) , hanno pubblicato la loro posizione politica attraverso il servizio “Io sono qui” di Open Polis.
Peccato, però, che i dati di quel sito non siano stati aggiornati in questi anni dalle ultime politiche (2008), e quindi praticamente tutti i risultati siano sbagliati (sempre che un servizio di quel tipo possa realmente funzionare, e non essere influenzato dalle idee di chi lo realizza).

La Sinistra Arcobaleno non c’è più da 2 tornate elettorali, I socialisti non si presentano più da soli, Il PD ha ancora Veltroni nel simbolo e non v’è traccia dei 2 segretari che l’hanno sostituito, I Verdi non ci sono, e così via.

Non a caso c’è scritto, in grande, Elezioni politiche 2008

E’ giusto ed utile esprimere la propria intenzione di voto. Un po’ fantasioso, invece, è disegnarla con quel programmino datato…