I Verdi per la raccolta differenziata contro nuovi inceneritori per Forlì

Forlì – maggio 2004 – La produzione dei rifiuti nella provincia di Forlì-Cesena ammonta, oggi, a circa 240/260 mila tonnellate annue. La raccolta differenziata è purtroppo ancora ferma al 22/25%. In altre zone d’Italia, grazie ad una organizzazione più efficiente e a politiche adeguate, si è già giunti e spesso è stata superata la soglia del 50%.
Solo riducendo i rifiuti e puntando con convinzione sulla raccolta differenziata si può contribuire concretamente alla tutela del clima e far venir meno molte delle giustificazioni che portano alla richiesta di realizzazione della terza linea dell’inceneritore a Forlì.

“Per raggiungere questi obiettivi – dicono i Verdi di Forlì – non c’è nulla da inventare. Le esperienze in questo senso sono molteplici ed è sufficiente andare nel vicino Veneto per averne una conferma. Questo deve avere funzioni di stimoli per la prossima amministrazione e sfatare definitivamente l’affermazione di una necessità ineluttabile di un nuovo inceneritore alle porte di Forlì. Un nuovo inceneritore a Forlì, ora, significherebbe solo voler assecondare la logica di un costante aumento dei rifiuti prodotti annualmente senza aver prima percorso la strada di una loro riduzione e riciclo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *