I giovani non sanno cosa votare

Oggi, aprendo un quotidiano, leggevo di un sondaggio che dice che gli indecisi per le prossime elezioni sono circa la metà del parco totale degli elettori. Tutto questo non mi pare molto strano, vista l’esperienza personale, anche se i sondaggi valgono il tempo che trovano.

Di chi è la colpa?

Per metà nostra, per metà di chi cerca di coinvolgerci nelle discussioni politiche con tre frasi studiate dal settore marketing, vuote e senza senso.

Per fortuna vedo anche persone che pensano, nonostante si cerchi in tutti i modi di evitarlo, e noto con soddisfazione che la percentuale è maggiore tra coloro che scrivono, frequentano, comunicano con ed attraverso i blog. Poi c’è l’insieme delle persone che credono nel software libero e nel lavoro collaborativo (intendendo in generale l’insieme dei lavori sotto creative commons, licenze libere, etc), che per difendersi sono obbligati a portare avanti anche politicamente e filosoficamente le loro idee.

Tutto questo mi fa sperare, staremo a vedere se riusciremo a costruire qualcosa di interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *