La mia Tastiera(tm)

Finalmente oggi ho trovato la tastiera che fa per me.

Quando avevo acquistato il nuovo computer, avevo preso una bellissima tastiera nera, ma molto scomoda.
Le tastiere hanno una disposizione standard dei tasti da ormai un sacco di tempo.
I portatili, per ragioni di spazio, hanno spesso cambiato la posizione dei tasti più utili, come INS, HOME, END, e compagnia bella. Nelle tastiere desktop, invece, dove i problemi di spazio non esistono, i designer delle nuove tastiere si stanno divertendo a torturare chi il pc lo usa da una vita, cercando di andare incontro ai neofiti del computer (senza riuscirci).

All’inizio sono stati introdotti i tasti multimediali, che non ho mai visto utilizzare da NESSUNO, ed ora si sono divertiti a nascondere i vecchi tasti dietro a questi inutili funzioni. Mi spiego meglio: nella tastiera che ho comprato, all’avvio i tasti F1, F2, F3 non funzionano, mentre al loro posto se si usa il tasto viene aperto il browser, la posta, etc.
Questa cosa è scomodissima.
Ho provato un’altra tastiera, della Logitech, ed i tasti funzione Fx funzionano correttamente, ma il tasto INS e PRINT SCREEN sono sullo stesso pulsante fisico. Per utilizzare uno dei due, bisogna premere un’altro tasto, che nasconde a sua volta i tasti Fx.

Inoltre noto con vero dispiacere la moda di scombinare la disposizione dei tasti sopra le freccette: INS, HOME, PAGUP PAGDOWN END e CANC devono essere disposti in quest’ordine in senso orario, in due file da tre tasti. Se ogni tastiera utilizza una propria diversa disposizione, tutte le volte che una persona cambia pc scrive ad una frazione della velocità alla quale è abituato, sbagliando con molta frequenza e provocando una bella frustrazione.

Oggi sono andato in un negozio di Pc ed ho trovato finalmente la mia tastiera: Italiana, senza tasti funzione, 5 euro, con filo, PS/2, marca sconosciutissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *