I Verdi sul Piano Rifiuti FC

I Verdi voteranno a favore dell’ordine del giorno presentato dagli amici di Rifondazione Comunista, DS, Margherita e Comunisti Italiani : in esso sono previsti degli impegni che da sempre, fin dalla stesura del programma, sono stati alla base delle loro valutazioni e azioni politiche.

Infatti da sempre sosteniamo il metodo del porta a porta come strumento per ridurre in modo significativo i rifiuti e soprattutto le quantità da destinare allo smaltimento così come abbiamo sempre sostenuto che solo dopo l’incremento della raccolta differenziata e la valutazione dei suoi risultati si dovesse stabilire cosa fare, adeguando a quel punto l’inceneritore esistente ai risultati ottenuti.

Tutto questo però doveva a nostro avviso essere fatto prima, non anteponendo a tutto l’impianto di incenerimento, facendolo diventare il cardine della successiva pianificazione.

Ci aspettiamo ora comportamenti coerenti da parte dei firmatari dell’ordine del giorno perché esso non può che portare alla conclusione di un voto negativo, essendo il piano costruito proprio su presupposti che sono l’esatto contrario di quanto ora si chiede.

Inoltre i Verdi propongono da sempre la estensione della raccolta porta a porta all’intero territorio provinciale dal momento che essa è stata largamente e positivamente sperimentata in molte parti di Italia consentendo di raggiungere in tempi brevissimi risultati assai più alti di quelli previsti dal piano, come conferma ulteriormente l’iniziativa in atto a Forlimpopoli.

Soprattutto risultati costituiti da vera materia recuperata e non consentiti dall’utilizzo delle scappatoie messe in campo dal centrodestra a proposito della raccolta differenziata ottenuta dal trattamento meccanico della indifferenziata.

E i Verdi voteranno l’ordine del giorno, anche se non ci convince per nulla la parte in cui si parla di risorse pubbliche e di finanziamenti da destinare alla attuazione del porta a porta in altri comuni perché sappiamo che questo metodo costa meno degli altri metodi di smaltimento, come è stato dimostrato in tutte le realtà in cui esso è attuato da tempo . Invece di preoccuparci di dare vantaggi ad Hera, il principale ostacolo alla soluzione porta a porta, riteniamo si debbano attentamente valutare tecnicamente tutte le esperienze economiche cosa che porterebbe invece vantaggi ai cittadini

Forlì, 3/3/2007
Federazione Provinciale dei Verdi di Forlì-Cesena

5 risposte a “I Verdi sul Piano Rifiuti FC”

  1. Purtroppo il Resto del Carlino di Domenica contiene un articolo un po’ confuso sul comunicato.

    Ad un certo punto dice che votiamo a favore della
    maggioranza (in realtà non è così, è come ho scritto qui).
    I Verdi hanno dichiarato di votare l’ordine del giorno (di cui purtroppo non ho il testo) e di votare contro il piano dei rifiuti.
    L’articolo inserisce questa considerazione dopo aver scritto che i Verdi sono contrari al piano ed all’inceneritore, e citando anche che chiediamo ai partiti firmatari di quell’ordine del giorno di fare altrettanto e votare contro il piano, per coerenza.

    Purtroppo dopo diventa molto vago, parlando di sostegno alla maggioranza.

    La civetta de “La Voce di Romagna”, invece, ha centrato il senso del comunicato, titolando qualcosa come “Piano Rifiuti: Verdi al PRC, votate no” (vado a memoria).

    Questa mattina si terrà il Consiglio Provinciale con la discussione del piano. Mi auguro che venga fatta chiarezza una volta per tutte sulle posizioni di tutti i gruppi.

    La gente ne ha bisogno.

  2. Caro Simone, l’ordine del giorno di cui parliamo non è una approvazione implicita del piano rifiuti. Il contenuto riguarda l’ampliamento della raccolta differenziata ed altri dettagli che vanno ad inserirsi solo dopo che il piano verrà approvato.

    E’ un ordine del giorno che punta a cercare di confondere le carte, e devo dire che il tentativo è riuscito.

    Per la cronaca gli ordini del giorno collegati ad un argomento vengono votati dopo la delibera.

    Appena riuscirò ad averne una copia la pubblicherò qui.

  3. Votate o no l’ordine del giorno, approvando quindi il piano provinciale dei rifiuti?
    Se si, l'(o-e)rrore politico è gigante.
    Se no, vi stanno mettendo in cattiva luce con i cittadini e questo lo posso capire.
    Cmq un approvazione dell’ordine del giorno sul piano dei rifiuti (di Riguzzi, in barba ad agenda 21 che non ha considerato neanche per un istante) sarebbe un non-sense, almeno per me, visto che prima espellete il verdolino Riguzzi dal partito, poi approvate il suo piano!
    A me sembra strano, starò a vedere cosa comporta tutto ciò, ma il mio giudizio è negativo, rimanendo abbottonato ai sinonimi tradizionali.

  4. Cosa riguarda l’ordine del giorno? Se riguarda l’approvazione del piano dei rifiuti scritto da Riguzzi allora non ci siamo, manca coerenza. Spiegami che non ho capito bene questa complicata fase politica….

  5. Stefano Brigidi, consigliere provinciale dei Verdi, ha fatto un bell’intervento, confermando la decisione del partito di votare contro il piano dei rifiuti.

    I Verdi sono stati gli unici, all’interno del centro-sinistra, a votare contro il piano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *