Una notte per la vita

SETTIMANA DELLA SICUREZZA STRADALE: L’ADESIONE DEL SINDACO DI FORLI’ ALL’INIZIATIVA DENOMINATA “UNA NOTTE PER LA VITA”

Accogliendo l’invito dell’Associazione Famigliari e Vittime della Strada il Sindaco di Forlì Nadia Masini ha aderito all’iniziativa :”Una notte per la vita” che chiede uno stop alle auto private nella notte del 28 aprile e comunque sollecita un impegno univoco ad affrontare i problemi delle stragi del sabato sera. In questo fine settimana il Comune di Forlì, in accordo con la Polizia Municipale, attiverà una serie di controlli straordinari sulle strade contro l’abuso di alcol, in particolare nei confronti di chi è alla guida. Oltre ai controlli ordinari – attivi in tutto i periodi dell’anno – gli agenti della Polizia municipale appronteranno ulteriori postazioni per misurare il tasso alcolico nel sangue di chi è al volante. Si ricorda che già da tempo il Comune ha attivato tutta una serie di iniziative nel campo dell’educazione stradale, con il coinvolgimento di numerosi alunni e studenti, dalle scuole materne alle medie superiori. Ufficiali e agenti del servizio vigilanza si sono trasformati in educatori impartendo in aula lezioni (complessivamente svariate migliaia di ore, negli ultimi anni) di rispetto e di conoscenza delle norme del codice stradale.

Una risposta a “Una notte per la vita”

  1. Gentilissimi,

    nel comune impegno per il sociale e la sicurezza stradale segnaliamo la nostra associazione onlus che offre assistenza gratuita alle vittime della strada.

    Il nostro sito è:
    http://www.associazioneaivis.com/

    Ci farebbe piacere se segnalaste il servizio a chiunque abbia bisogno di assistenza gratuita legale medico e psicologica in seguito ad un incidente stradale, vittima o familiare.
    Sopporto e informazioni in merito alla richiesta di risarcimento danni dal Fondo di garanzia per le vittime della strada.

    Grazie di cuore.

    AIVIS
    Associazione Italiana Vittime e Infortuni della Strada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *