Il reato del riciclo

In un’Italia piena di problemi sullo smaltimento dei rifiuti, dei Ghanesi vengono arrestati per aver “rubato” da un’isola ecologica alcuni elettrodomestici, allo scopo di rimetterli in funzione e rivenderli.

Proprio il contrario di quello che avrebbe un senso: se le isole ecologiche fossero aperte a chi pensa di poter recuperare qualcosa, quelle tonnellate di elettrodomestici verrebbero recuperati invece di finire nella migliore delle ipotesi al recupero parziale (perché recuperare il 100% della materia di un elettrodomestico è complicato).

Fonte: Il contadino

Una risposta a “Il reato del riciclo”

  1. E’ il risultatodi una legge imbecille che vede il rifiuto di proprietà privata di chi lo gestisce. Svariati tentativi di incentivare isole del baratto, riuso, riciclo, all’interno delle isole ecologiche sono falliti proprio per gli assurdi vincoli della legislazione regionale in materia. Buon senso vorrebbe che questo modo di gestire i materiali post consumo finisca (non li voglio apposta chiamare rifiuti), ma sensibilizzare le persone su questi temi si rivela molto difficile, finchè crediamo ancora di vivere nel mondo dell’abbondanza a basso prezzo.

    Solo una bella crisi, che non mi auspico ma ritengo oramai inevitabile, potrebbe ribaltare questo folle stato di cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *