Vianello e Mondaini spodestano Falcone e Borsellino?

Sembra che il Comune di Parma voglia cambiare nome al Parco Falcone e Borsellino, intitolandolo a Sandra Mondaini e Raimondo Vianello.

Al di là dell’oscenità del solo pensiero, questa decisione sarebbe con ogni probabilità impugnabile.

Per assegnare il nome ad un bene pubblico la legge impone che passino almeno 10 anni dalla morte del personaggio, almeno che non si tratti di personaggi illustri tali da avere una DEROGA dal Prefetto alla legge (ad esempio Giovanni Paolo II).

Quest’obbligo, giusto, serve appunto ad evitare che ogni funerale venga strumentalizzato, e che le intitolazioni vengano effettuate per celebrare personaggi popolari, ma non storici.

E non è la stessa cosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *