Alessandro Ronchi

l’11 Settembre 2001 io ero ad Heathrow

L’#11Settembre2001 ero nell’#aeroporto di #Heathrow, a Londra.

Dovevo rientrare a Milano, in conclusione di una breve vacanza.

Ci trovammo bloccati per ore, senza sapere cosa stesse succedendo.

Ricordo che ci chiedevamo il perché dei continui rinvii delle partenze, ed i televisori interni della struttura erano stati disattivati, per non generare panico.

I cellulari non avevano internet e non erano diffusi, e ricordo ancora come fosse oggi come appresi della notizia. Chiesi ad un vicino cosa stesse accadendo, e lui mi disse con voce abbastanza tranquila: è caduto un aereo negli Stati Uniti, ci sono migliaia di vittime.

La sua tranquillità mi impressionò, lo ricordo ancora oggi.

L’unica fonte di informazioni in quel momento era forse la radio, ed un totem con Internet che restituiva brevi notizie dalla CNN. Fu in quel momento che vidi l’immagine del fumo dalla torre, la prima colpita.

Scoprimmo poi che quel giorno una cellula di Al Qaeda si trovava anche ad Heathrow lo stesso giorno, pronta a imbarcarsi su un aereo con l’intenzione di dirottarlo per poi lanciarlo contro il Parlamento britannico a Westminster. Di questo non se ne è mai parlato molto.

Perdemmo ovviamente ogni coincidenza con il treno per il ritorno, e mio padre venne a prenderci a Milano in auto.

Ricordo come fosse ora il rientro con la radio fissa su programmi che parlavano dell’accaduto.

Era la notte del suo compleanno, il 12 Settembre. Domani infatti avrebbe compiuto 63 anni.

l’11 Settembre 2001 io ero ad Heathrow

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su