Europee 2004: il voto nel Comune di Forlì

Da Sesto Potere abbiamo una prima riflessione sui dati delle europee, che proiettati in vista dello scrutinio delle comunali fanno ben sperare per il successo di Nadia Masini al primo turno.

(Sesto Potere) – Forlì – 14 giugno 2004- Nel territorio comunale di Forlì per il rinnovo del Parlamento Europeo hanno votato complessivamente 77.020 forlivesi (36.953 maschi e 40.067 femmine) pari all’83,04% degli aventi diritto, che erano 92.755. Il dato (acquisito alle 23.39) emerge nello scrutinio di 104 sezioni su 104.

Esaminando i voti di lista, allineati invece attorno alle 4.51 di questa mattina emerge che:

Nel centrosinistra:
Uniti nell’ulivo raggiunge quota 40,87% pari a 30.003 voti;
Rifondazione 5,61% (4.120 voti);
Pdci 3,16% (2.318 voti);
Verdi 3% (2.202 voti)
Italia dei valori 1,75% (1.286 voti)
e Alleanza Popolare Udeur 0,19% (139 voti).

Nel centrodestra:
Forza Italia 21,04% (con 15.442 voti);
An 9,12% (6.698 voti)
Udc 2,73% (2.005 voti)
Lega Nord 1,88% (1.383 voti)
Nuovo Psi 2,00% (1.471 voti).

Lista Bonino 2,67% (pari a 1.959 voti)

Pri-Liberal Sgarbi 2,57% (1.886 voti)

Msi Fiamma Tricolore 0,64% (473 voti)

Lista Mussolini 1,05% (771 voti).

Sommando i partiti del centro sinistra (compreso il Pri che alle amministrative di Forlì s’è schierato con l’Ulivo) si ottiene una prima indicativa proiezione del voto locale (comunale e provinciale) che dovrebbe portarlo al 57,15%. Contro un potenziale di voti della Casa delle Libertà che non sfiora il 37%. Anche se a questa dote elettorale il candidato Marino Bartoletti dovesse aggiungere le preferenze raccolte dalla sua lista civica e intercettare il voto disgiunto che probabilmente qualche simpatizzante della “destra” del Pri avrà praticato in suo favore appare per lui difficile raggiungere l’obiettivo auspicato del ballottaggio.
Fra le curiosità emerse nella tornata europea, nel comune di Forlì, contrariamente a quanto avvenuto nelle altre circoscrizioni elettorali europee, nella lista Uniti nell’Ulivo per l’Europa l’ex giornalista Lilli Gruber (con il 20,21% delle preferenze) non ha raccolto il pieno di voti e si deve accodare al terzo posto dopo: Giovanni Berlinguer (che vanta il 23,29%) e Mauro Zani (23,12%).(Sesto Potere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *