Anima Blues

Anima BluesQualche mese fa al Naima, un club della città di Forlì che frequento spesso, Eugenio Finardi, Pippo Guarnera, Vince Vallicelli e Massimo Martellotta mi hanno piacevolmente stupito con un concerto che si intitolava “Anima Blues“. Mi ha stupito l’entusiasmo con il quale Finardi sembrava liberarsi dal genere musicale che il lavoro gli ha attribuito, e godere fino ad essere contagioso dell’anima più profonda della sua vera passione.
Quando, quasi per caso, ho scoperto che di questa esperienza, nata proprio nella mia città, il quartetto aveva inciso un album, ho subito ripensato a quella sera ed alla voglia di rivivere l’anima di quella musica, anche se racchiusa e quasi sicuramente soffocata, all’interno di un cd.
Finalmente ho acquistato il disco e mi è piaciuto tanto che vorrei proprio consigliarvene l’acquisto e l’ascolto (possibilmente in questa sequenza).
Il trio di supporto è veramente degno di nota (dalle mie parti Pippo e Vince sono molto noti), e Finardi sembra un’altro musicista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *