Iniziano i lavori sulla pista ciclabile di Via del Partigiano

Al via i lavori di completamento della pista ciclabile di via del Partigiano nel tratto compreso tra le rotatorie: vie Appennino-Quarantola-Partigiano e Partigiano-Forlanini-Castel Latino. L’esecuzione di questa importante opera porterà a compimento la rete di collegamenti ciclopedonali protetti tra la città, il nuovo polo Ospedaliero e il quartiere di Vecchiazzano, attraverso le vie dell’Appennino e del Partigiano, ma anche attraverso le vie Ponte Rabbi, Forlanini e l’antico ponte sul fiume Rabbi ora completamente ristrutturato e reso ciclopedonale. I lavori consistono nell’esecuzione della pista ciclabile e dell’impianto di pubblica illuminazione, sul lato destro di via del Partigiano (in direzione Vecchiazzano) nel tratto sopracitato, per una lunghezza complessiva di 520 metri di cui 70 già realizzati in occasione dell’intervento di recupero strutturale del ponte nuovo sul fiume Rabbi. La ristrutturazione del Ponte nuovo è stata realizzata nel 2006 (unico intervento completo in Italia per tipologia di recupero effettuata con lamine di fibra al carbonio). Per i lavori di costruzione della pista ciclabile la carreggiata di via del Partigiano è stata ristretta. Il transito veicolare è comunque garantito in entrambi i sensi di marcia, con la sola esclusione delle biciclette, che devono utilizzare il collegamento attraverso via Ponte Rabbi, il vecchio ponte sul fiume Rabbi e la via Forlanini. L’importo di questo appalto è di 464 mila Euro ed il termine per la loro ultimazione è dicembre 2007.

2 risposte a “Iniziano i lavori sulla pista ciclabile di Via del Partigiano”

  1. Già…è importante…però si aggrava fino a dicembre la problematica del traffico nelle ore di punta. Già la mattina verso le 7.30 c’era un bel ‘tappo’ in direzione Vecchiazzano, adesso per chi proviene dal centro Città lungo Viale dell’Appennino è una bella impresa superare la rotonda su via del Partigiano! Il ‘tappo’, comunque, è dovuto ai rallentamenti dati dall’inserimento nella rotonda su via Forlanini: il Forlivese non sa come si entra nelle rotonde e, soprattutto, come si esce! Ribadisco che se ci fosse una buona educazione all’uso del ‘mezzo-rotonda’ ci sarebbe molta più sicurezza e correttezza nell’affrontarle!
    Più che altro un’opera importante e necessaria che si sta realizzando è la pista ciclabile su Viale dell’Appennino fino alla multisala Astoria! Comodissima, quando sarà finita, visto che da più di un mese noi poveri ciclisti siamo chiamati a viaggiare o sulla carreggiata o tra le buche dei lavori (e, con un bimbo nel seggiolino, è un brutto viaggiare!). Saluti Fabrizio

  2. Bello! penso e spero sia anche un progetto finanziato dall’unioneauropea! ma è vero che “presto” potremo andare in bicicletta (supista ciclabile e non con l’attuale rischio di farsi schiacciare da un camion) daForlì a Cervia e anche verso Rimini?come è sviluppato questo progetto esattamente? qualcuno lo sa? sono moltocurioso, l’ida di andare la mare in bicicletta con la propria famigliola senza rischiare la vita di tutto il gruppo familiare, penso sia un sogno comune di molti romagnoli ed italiani..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *