Alessandro Ronchi

Non ci sarà una seconda ondata

Per capire quanto sono valide le previsioni, occorre verificarle dopo la scadenza.

Il 25 Giugno 2020 la Lega dichiarò finita la pandemia COVID-19 in Italia, con i suoi “esperti” che dichiararono che il virus era ormai innocuo.

💩 Salvini disse che non ci sarebbe stata una seconda ondata.

Finora ne abbiamo avute tre.

Siamo tutti stanchi, stremati.

Per rispetto di chi rischia la vita, il lavoro, la sicurezza, non diamo retta ai ciarlatani. Facciamo un ultimo sforzo e stiamo attenti.

Abbiamo i tamponi in farmacia ( a 15€ o gratis) ed al supermercato, le mascherine, andiamo incontro al bel tempo che ci permette di stare all’aperto e non ammassati. Possiamo ridurre il rischio e ritornare alla vita normale.

Non ascoltiamo i Salvini, anche se la nostra pancia vorrebbe.

E non ditemi che è una questione di economia, di soldi.

Ad oggi abbiamo avuto 1000 morti ogni milione di abitanti in più della Germania, perché tutte le misure che abbiamo intrapreso sono state in ritardo di almeno un mese (l’italiano non si fida della statistica e delle previsioni degli esperti, vuole gli ospedali pieni e conoscenti in corsia).

Almeno 60’000 decessi in più , un sacrificio enorme che non ha ovviamente salvato nemmeno il PIL.

Non ci sarà una seconda ondata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su